I composti botanici: effetti sulle malattie oculari

Proseguono i nostri approfondimenti sugli effetti dell’alimentazione nelle patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, blefariti, occhio secco. In questo breve articolo (che traiamo da un lavoro riportato in calce, non a scopi commerciali ma solo divulgativo/scientifici) continuiamo a scrivere dei composti botanici: parleremo infatti della curcuma, dopo aver già discusso di zafferano, ginko biloba e altri Come è noto le principali malattie degli occhi condividono meccanismo  patogenetici comuni, come  aumento dello stress ossidativo dovuto a ROS (specie reattive all’ossigeno) che interagisce con i mitocondri portando a apoptosi e la perossidazione lipidca con conseguente morte cellulare. Inoltre molte patologie hanno fattori infiammatori sempre presenti, come il TNF-alfa e il fattore nucleare-kappa B (NF-kB). Questi composti spesso si intersecano con i meccanismi di azione di vari composti botanici. Naturalmente queste sostanze non vanno a sostituire le normali terapie dedicate per le varie malattie oculari, ma possono essere utile coadiuvante. 

L’indice delle sostanze botaniche trattate nel sito lo trovate qui.

Cos’è la curcuma

 La Curcumina, nota come Curcuma Longa, è una spezia tipicamente diffusa nell’Asia meridionale. E’ un polifenolo lipofilo, non solubile in acqua quindi, a Ph acido come lo stomaco umano. 

Curcuma, azione sull’infiammazione

 

 

La Curcuma regola i processi infiammatori agendo sulla ciclossigenasi (COX-2), lipossigenasi e Ossino nitrico sintasi (tutti enzimi che intervengono nei processi infiammatori nell’organismo). In aggiunta inibisce anche anche la produzione di TNF-alfa, alcune interleukine e le proteine chemiotassiche sui monociti (MCP), che richiamano cellule infiammatorie nel sito. E’, in sintesi, un agente antinfiammatorio e antiossidante. Gli effetti della Curcuma e curcumina come prebiotici sono descritti in questa altra pagina (link).

Proprietà della curcuma e effetti sugli occhi

Vari studi, quindi, sono stati eseguiti per valutare gli effetti della curcuma sulle cellule dei tessuti oculari. In uno di questi  si è vista una azione neuroprotettrice retinica sui ratti che hanno ricevuto una integrazione di curcuma nella dieta (tramite inibizione NF-kB e sottoregolazione dei geni proinfiammatori). Altri studi, del resto, hanno riportato una riduzione dello stress ossidativo con citoprotezione e modulazione dell’espressione di proteine regolatrice cellulari, con conseguente riduzione della infiammazione e protezione tissutale.

Curcuma e cataratta

Analogamente a quanto osservato con somministrazione di Propoli (QUI effetti della propoli sull’occhio), pare che la Curcumina sia stata efficace nella prevenzione della cataratta galattosio indotta (cataratta diabetica).

Effetti collaterali della Curcuma

Gia’ dal 1976 sono stati osservati, d’altro canto, effetti collaterali della curcuma che includono alterazioni cromosomiche e del DNA a dosi elevate. 

La curcuma come aiuto nelle malattie oculari

Sebbene quindi a dosi elevate si possano avere effetti collaterali, la Curcuma pare restare un composto da prendere in considerazione per il trattamento e nelle prevenzione della Degenerazione maculare legata all’età, nella prevenzione della AMD, del distacco di retina e della cataratta. Son disponibili integratori multicomponente nel mercato farmacologico e nutraceutico oftalmologico. L’oculista di riferimento saprà certamente offrire indicazioni in merito. Dal momento quindi che ha tante proprietà a, perché non abbinare ai nostri piatti un po’ di olio di oliva, pepe e curcuma? Certo, non ha il sapore dello zafferano, ma può essere usata per preparare delle gustose salse! Se poi, a seguire, ci prendiamo un caffè al Ginseng, i nostri occhi ringrazieranno!

alimentazione corretta, non solo curcuma

Infine ribadiamo che l’alimentazione sana e corretta, che garantisce anche un equilibrio del microbiota intestinale, è di primaria importanza per la prevenzione delle malattie oculari e generali. Date una occhiata alla nostra sezione che tratta gli alimenti naturali benefici per l’organismo (trovate tutto qui).

 Riferimenti:

Https://doi.org/10.1155/2013/549174

Copyright © 2013 Tuan-Phat Huynh et al. Questo è un articolo ad accesso aperto distribuito sotto la licenza di attribuzione Creative Commons , che consente l’uso, la distribuzione e la riproduzione senza restrizioni con qualsiasi mezzo, a condizione che il lavoro originale sia citato correttamente.

 Photo Photo by Marta Branco from Pexels

 

 

 

Curcuma

Ginkgo biloba per OCCHI: proprietà benefiche per retina e glaucoma

Ginkgo biloba contro i radicali liberiProtezione retina e nervo ottico (glaucoma)   Alimentazione e salute degli occhi Continuiamo i nostri articoli su prodotti botanici e occhi. Come sapete siamo fermamente convinti dell'efficacie preventiva sulle malattie oculari e generali di una corretta...

microbioma oculare e malattie occhio: proteoma lacrimale

Microbioma oculare e proteoma lacrimale Un recente studio ha analizzato la correlazione tra microbioma della superficie oculare e proteoma lacrimale, per comprendere più a fondo alcuni squilibri infiammatori della superficie oculare, come l'occhio secco. Abbiamo già parlato di metabolomica oculare...

Probiotici, luce blu, pc, telefonini e occhi

 Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici cosa sono Le specie probiotiche principali appartengono ai generi Lactobacillus e Bifidobacterium ma anche ad altri ceppi di altri batteri lattici,...

2- allergie occhi e intolleranze. Alimenti da evitare

ALlergie oculari e intolleranze alimentarialimenti da evitare nelle congiuntiviti allergiche Forse non tutti sanno che le reazioni avverse agli alimenti possono dare quadri di infiammazione oculare. Queste reazioni  che possono essere tossiche, allergiche, e da intolleranze si manifestano, con...

Stenosi e ostruzione vie lacrimali

ostruzione e stenosi vie lacrimali Le vie lacrimali sono dei piccoli canalini deputati al drenaggio delle lacrime. Una volta infatti prodotte dalle ghiandole lacrimali, principale e accessorie, le lacrime, dopo avere eseguito le loro funzioni, vengono allontanate dalla superficie oculare...

Vitamina C e Vitamina E per gli occhi: maculopatie

 Vitamina C - vitamina E per maculopatie Arriviamo oggi a parlare di due Vitamine fondamentali per l'uomo, la vitamina C e la vitamina E, dopo aver accennato alla Vitamina D e alla Vitamina B e dei loro effetti su occhi secchi e dolore oculare. Infatti tutto l'organismo e ovviamente  gli occhi,...

Vernal lettera di una mamma

Testimonianza sulla Vernal curata con ciclosporina Una mamma ci scrive Le cose che rendono felici i medici sono le guarigioni dei pazienti. Ancora più felici siamo quando questi pazienti ci mandano dei ringraziamenti, come quello che pubblichiamo. Il nome del bimbo è di fantasia. Trovate...

occhio secco astenopia e luteina, zeaxantina, ribes nigrum, crisantemo e bacche di goji

Luetina e Zeaxantina Abbiamo più volte scritto in merito all'importanza della alimentazione e di come i composti naturali siano benefici per gli occhi. Presentiamo in questo articolo uno studio che ha migliorato molto l'astenopia, l'affaticamento visivo e i sintomi di occhio secco tramite la...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista