Euphrasia Officinalis: elemento naturale e olio essenziale

I composti botanici e gli estratti dalle piante possono essere utili in alcune patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, maculopatia, blefariti, occhio secco.  In questa pagina parleremo della Euphrasia e dei sui effetti per vari disturbi. L’articolo è tratto da un lavoro citato in calce a questa pagina, e ne usiamo i contenuti non per fini commerciali ma soltanto informativi e divulgativi/scientifici. Qui invece trovate il link che rimanda agli articoli sui composti naturali dagli effetti benefici sugli occhi. L’indice delle sostanze botaniche trattate nel sito lo trovate qui.

Euphrasia rostkoviana

L’ Euphrasia rostkoviana Hayne (Scrophulariaceae, in italia Eufrasia officinale di Rostkov), è stato utilizzata in Europa per secoli come medicina tradizionale per il trattamento di varie malattie. Decotti e infusi di parti aeree fiorite sono infatti usati contro tosse secca, raucedine, trattamento sintomatico di raffreddore, mal d’orecchi e mal di testa, febbre da fieno, lesioni cutanee purulente o malattie catarrali del tratto intestinale. Soprattutto però Euphrasia si usa come collirio per trattare e prevenire disturbi agli occhi come congiuntivite, blefarite, affaticamento degli occhi, infiammazione oculare purulenta e orzaioli. Del resto abbiamo visto altri elementi naturali che potrebbero avere effetto protettivo su patologie, come lo Zafferano per la  cataratta attraverso l’inibizione della proteolisi  (trovate tutto QUI). Inoltre anche la Propoli ha effetti benefici sull’occhio, come del resto Curcuma (QUI), Artemisia (QUI) e altre sostanze che trovate nella sezione alimentazione e occhio. Ovviamente tutte queste sostanze non vanno a sostituire le normali terapie mediche necessarie per le varie malattie oculari. 

Euphrasia anti-infiammatorio e antibiotico naturale per gli occhi

L’effetto terapeutico di Euphrasia rostkoviana può essere attribuito principalmente alla sua attività antiossidante, antinfiammatoria e antimicrobica. Tra i composti precedentemente identificati negli estratti di Euphrasia, l’apigenina, la luteolina, il caempferolo, la quercetina, l’acido caffeico, l’acido cumarico e l’acido rosmarinico possono essere responsabili dell’azione antimicrobica. Sebbene la presenza di olio essenziale (EO) in E. officinalis L.   sia stata precedentemente segnalata, la composizione e la bioattività dell’olio essenziale di Euphrasia rostkoviana   sono sconosciuti. In  questo studio che presentiamo (1), gli autori hanno valutato la composizione chimica e l’attività antimicrobica dell’olio essenziale nell’occhio contro il pannello di tre batteri Gram-positivi ( Enterococcus faecalis , Staphylococcus aureus e S. epidermidis ) e tre batteri Gram-negativi ( Escherichia coli , Klebsiella pneumoniae e Pseudomonas aeruginosa ) e un lievito ( Candida albicans ), organismi comunemente associati a infezioni agli occhi.

Olio essenziale di Euphrasia R.

L’analisi dell’ Olio Essenziale di Euphrasia r. ha rivelato la presenza di oltre 70 costituenti, con l’acido palmitico (18,47%) che è il componente più abbondante seguito da timolo (7,97%), acido miristico (4,71%), linalolo (4,65%), anetolo (4,09%), acido linolenico (3,81%), esaidrofarnesil acetone (3,16%), acido laurico (2,79%), α -terpineolo (2,39%) e borneolo (2,39%).

Euphrasia r. Antibiotico naturale per gli occhi

L’ olio essenziale di Euphrasia  rostkoviana ha mostrato attività decisa contro sei dei sette organismi testati. I batteri Gram-positivi erano più sensibili di quelli Gram-negativi  mentre dei funghi lieviti la Pseudomonas aeruginosa era l’unico organismo che non era inibito dall’olio alle concentrazioni più alte testate.   Poiché il contenuto del principale costituente dell’olio essenziale, l’acido palmitico, non supera il 20% e vi sono più di 10 altri composti antimicrobicamente attivi compresi tra 1 e 8% è difficile suggerire i principali agenti responsabili dell’effetto antimicrobico di olio essneizle di Euphrasia rostkoviana. L’acido palmitico è stato precedentemente identificato come il principale composto delle frazioni attive contro i batteri Gram-negativi, ma non Gram-positivi. D’altra parte, gli acidi grassi saturi a catena media e gli acidi grassi insaturi a catena lunga sono noti per inibire soprattutto i batteri Gram-positivi. Inoltre, l’acido laurico esercita anche attività contro una serie di funghi. Pertanto l’attività antimicrobica dell’olio essenziale è probabilmente dovuta ad un’azione complessa degli acidi grassi antimicrobici con gli altri ben noti composti antimicrobici identificati nell’olio stesso come come anetolo, borneolo, canfora, carvacrolo, linalolo, mentolo, α- terpineolo o timolo. Nonostante secoli di utilizzo tradizionale per il trattamento dei disturbi agli occhi, è stato condotto un solo studio prospettico di coorte che ha confermato l’efficacia del collirio Euphrasia nel trattamento della congiuntivite e un unico studio clinico che ha indagato l’effetto dell’applicazione locale di il collirio sul consumo di antibiotici nei neonati. Inoltre, fino ai recenti rapporti sull’attività anticandida e antibatterica  di alcuni estratti di Euphrasia, lo spettro di azione antimicrobica era completamente sconosciuto. Ci vorranno quindi altri studi per capire in profondità l’utilità possibile e estesa di Euphrasia come terapia per le infezioni oculari.

Riferimenti bibliografici

Foto di Alois Grundner da Pixabay

(1) https://www.hindawi.com/journals/ecam/2015/734101/  
 Copyright © 2015 Pavel Novy et al. Questo è un articolo ad accesso aperto distribuito sotto la Licenza di attribuzione Creative Commons , che consente l’uso, la distribuzione e la riproduzione senza restrizioni con qualsiasi mezzo, a condizione che il lavoro originale sia citato correttamente.

 

Asse intestino occhio (prima parte): microbiota e immunità

microbiota intestinaleAsse intestino-occhio Un nuovo e più esteso articolo per medici e oculisti l'ho scritto per Viscochirurgia (1/2021), ne consiglio la lettura (clicca qui)    Uno dei motivi di fondo delle pagine di questo sito è l'importanza della alimentazione, come trovate spiegato in...

Occhiali dopo intervento di cataratta

Quando si possono fare gli occhiali dopo intervento di cataratta Questo articolo fa parte degli articoli inerenti la cataratta e l'intervento, che trovate QUI. Una domanda che molti pazienti ci fanno nei nostri ambulatori oculistici di Faenza e Ravenna è dopo quanto tempo dall'intervento di...

Asse intestino occhio (seconda parte): diabete, glaucoma, occhio secco

Microbiota intestinale e asse intestino occhio La prima parte di questo articolo la trovate cliccando qui Continuiamo a parlare del microbiota e degli effetti sulle malattie oculari. Discorso parallelo a quanto scritto sui probiotici e sui loro effetti sulla salute anche degli...

3-sostanze negli alimenti che provocano occhi rossi e allergie agli occhi

Congiuntiviti da sostanze chimiche degli alimenti  La dieta a basso contenuto e priva di istamina è stata rielaborata in un nuovo articolo del quale consigliamo la lettura, a questo link.Questo articolo fa riferimento ad altri che trovate nella sezione allergie, cliccando qui. Probabilmente vi...

Dolore occhio secco. Cause e rimedi

Occhio secco e dolore agli occhi L'occhio secco è una frequente malattia infiammatoria della superficie oculare, che può influenzare negativamente la qualità della vita di chi ne è affetto. La disfunzione infatti della unità di funzione lacrimale, altera la composizione delle lacrime e altera...

cosmetici e malattie occhi

rucchi, cosmetici e occhi   Per quanto naturali e ipoallergenici, i cosmetici, essendo applicati direttamente sulla cute in prossimità degli occhi, possono creare comunque problemi di natura infiammatoria oculare. E' necessario quindi un uso corretto dei prodotti viso. Di seguito riportiamo...

Dieta mediterranea per occhi: degenerazione maculare

Prevenzione della degenerazione maculare La degenerazione maculare, o maculopatia senile, è una patologia tipica degli anziani che provoca modificazioni anatomiche nella parte centrale della retina, detta macula, con conseguente alterazione importante della funzione visiva. Cliccando Qui trovate...

Ginseng per occhi

Proprietà del Ginseng e effetti sulle malattie oculari Continuiamo qui la nostra carrellata su botanica, elementi naturali e occhi. Oggi, dunque, parliamo del Ginseng e delle sue proprietà benefiche per gli occhi. Questo articolo trae spunto da un lavoro  riportato in calce, e non ha fini...
cavoli e verdure

Vitamina D per occhio secco

 Occhio secco e vitamina D L'occhio secco, una malattia multifattoriale descritta a fondo QUI, risponde, oltre che alle terapie locali con colliri a base di cortisonici, antinfiammatori, autosiero, ciclosporina e lacrime artificiali, anche all'alimentazione; in altri articoli, abbiamo già...

Congiuntivite allergica e rinite

Allergie degli occhi associate a rinite Per allergia si intende una iper-reazione immunitaria dell'organismo verso sostanza normalmente innocue. La congiuntivite allergica (AC) comprende cinque entità cliniche, una congiuntivite allergica stagionale, congiuntivite allergica perenne,...

Pappa reale e Polline: rimedi naturali per l’occhio secco

 Pappa reale cura naturale per occhio secco  Questo articolo è tratto e rielaborato da un lavoro pubblicato (link in fondo a questa pagina), e non ha finalità commerciali nè di lucro, ma solo divulgativo/scientifiche. L'occhio secco, è una malattia multifattoriale che segua la compromissione della...

Curcuma nelle malattie dell’occhio

I composti botanici: effetti sulle malattie oculari Proseguono i nostri approfondimenti sugli effetti dell'alimentazione nelle patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, blefariti, occhio secco. In questo breve articolo (che traiamo da un lavoro riportato in calce, non a scopi...

Disturbi del sonno e occhio secco

Occhio secco e sonno L'occhio secco è una malattia multifattoriale che porta notevoli disagi a chi ne soffre. Dopo aver parlato nei precedenti articolo delle cause e dell'inquadramento generale, della correlazione con osteoporosi (qui), con malattie autoimmuni (qui), delle correlazioni con il...

microbioma oculare e malattie occhio: proteoma lacrimale

Microbioma oculare e proteoma lacrimale Un recente studio ha analizzato la correlazione tra microbioma della superficie oculare e proteoma lacrimale, per comprendere più a fondo alcuni squilibri infiammatori della superficie oculare, come l'occhio secco. Abbiamo già parlato di metabolomica oculare...

Probiotici cosa sono

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici cosa sono I probiotici sono microrganismi viventi non patogeni, che possono portare beneficio all'ospite se somministrati con continuità. Generalmente, le specie probiotiche...

Microbiota oculare come cambia durante le malattie degli occhi

microbiota oculare nelle gravi malattie della superficie oculare In un recente studio sono stati analizzati alcuni pazienti, per valutare la composizione del microbioma oculare e confrontare le popolazioni tra sani e malati. A seguito di questo studio sono emersi risultati interessanti sullo...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista