La propoli inibisce lo sviluppo della cataratta da zucchero nei ratti

 Questo articolo trae spunto da alcuni lavori in letteratura riportati in calce. Il fine è divulgativo/scientifico e non per scopi commerciali

GLi elementi naturali per gli occhi
alimentazione e salute degli occhi

Che l’alimentazione corretta sia essenziale per la salute degli occhi, come dell’organismo in generale, è oramai acclarato. Abbiamo in altri articoli parlato dei rapporti tra alimenti e congiuntiviti, disbiosi intestinale e blefarite/calazi, microbiota intestinale e salute degli occhi, alimentazione corretta per l’occhio secco. In questo articolo di oggi affronteremo il tema della cataratta diabetica e delle possibilità che la propoli abbia di rallentarne l’evoluzione. Seguiranno, inoltre, altri articoli sulla botanica, e i composti botanici, e gli effetti sugli occhi. Infatti gli elementi naturali hanno effetti benefici sugli occhi, al pari di ciò che può accadere per altri organi. A motivo di ciò la loro integrazione nella dieta e il loro consumo costante potrebbero essere molto utili. In questa pagina parleremo della propoli come elemento naturale per la cura della cataratta, mentre QUI trovate qualcosa su pappa reale e miele come terapia naturale di sostegno per l’occhio secco. Del miele e dei suoi numerosi effetti su tante patologie non solo oculari, invece, abbiamo già parlato qui. La parte di alimentazione e occhi è riportata in questa pagina, seguendo questo link. Naturalmente queste sostanze non vanno a sostituire le normali terapie dedicate per le varie malattie oculari, ma possono essere utile coadiuvante. 

 L’indice delle sostanze botaniche trattate nel sito lo trovate qui.

Cataratta diabetica

La cataratta, l’opacizzazione del cristallino naturalmente presente all’interno degli occhi, colpisce più frequentemente i diabetici (cos’è la cataratta è descritto QUI). Uno studio del 2016 ha valutato l’effetto della propoli (un componente del miele) somministrata per bocca, sui ROS, i prodotti reattivi dell’ossigeno dannosi e sulla morte delle cellule del cristallino dei ratti in coltura.

Diabete, iperglicemia e cataratta

L’iperglicemia è il fattore principale per lo sviluppo della cataratta diabetica poiché attiva alcune vie (Aldoso reduttasi  / sorbitolo) inducendo stress osmotico e ossidativo. Lo stress osmotico, quindi, indotto dall’accumulo di sorbitolo è considerato il fattore principale per la progressione della cataratta nei diabetici.
Anche lo stress ossidativo indotto dalla iperglicemia è responsabile della progressione della cataratta associata al galattosio. In sintesi il rischio di sviluppare la cataratte per i soggetti diabetici è molto più alto che per la popolazione non diabetica.

Propoli, miele per gli occhi

La propoli è un componente del miele raccolto dalle api dai germogli degli alberi e ampiamente disponibile come integratore alimentare. Si tratta, in sintesi, di una sostanza resinosa raccolta dalle api da boccioli e fessure nella corteccia di vari alberi, contiene più di 200 diversi costituenti, inclusi composti organici attivi, come l’artepillina C (APC), gli acidi benzoici, i flavonoidi, gli acidi caffeoilchinici (CA), acido cinnamico e derivati ​​dell’acido cumarico. La propoli e il fenetil estere dell’acido caffeico (CAPE), un componente attivo dell’estratto di propoli, hanno dimostrato di avere proprietà immunomodulatorie, antitumorali, citotossiche, antimetastatiche, antinfiammatorie e antiossidanti [1]. Inoltre, è stato dimostrato che la propoli normalizza l’omeostasi del glucosio in modelli animali di diabete di tipo 2 [ 2, 3].

Tuttavia, il contenuto e l’attività della propoli sono stati associati a specifiche fonti vegetali, luoghi di raccolta e aree fitogeografiche. Diversi studi, infine, hanno indagato l’attività contro vari disturbi, tra cui l’iperglicemia, della propoli ottenuta da diverse regioni geografiche. In questo studio che riportiamo si è valutato l’effetto della propoli sulla opacizzazione del cristallino nei ratti.

Propoli, effetti sulla cataratta da zucchero

Per determinare se la propoli fosse efficace nel ritardare o prevenire la progressione o la formazione della cataratta, è stata analizzata l’opacizzazione del cristallino nei ratti trattati con propoli e miele. E’ da sapere che opacità corticale e sopranucleare sono state osservate in ratti alimentati con galattosio al 15% e 25%, con una gravità dell’opacità del cristallino maggiore nei ratti alimentati con galattosio al 25%. La somministrazione di 0,6 g / kg / die di propoli ha ridotto significativamente l’opacità del cristallino, indicando che la propoli idrosolubile inibisce la catarattogenesi indotta dallo zucchero nei ratti.

 Miele e occhi

Lo studio, poi, ha anche analizzato gli effetti di una somministrazione aggiuntiva di mieleL’analisi istopatologica non ha mostrato cambiamenti istologici rilevabili nelle lenti dei ratti alimentati con una dieta di controllo con 0,6 g / kg / giorno di miele. Tuttavia, è stata osservata una certa opacità periferica nelle regioni equatoriale e corticale di ratti alimentati con galattosio al 15% più 0,6 g / kg / giorno di miele. Aumentando a 0,1 g/Kg in più di propoli è aumentato il gonfiore delle fibre del cristallino, mentre con 0,6 g/kg tale gonfiore è diminuito; da osservare che con la stessa quantità di miele c’è un aumento di lesione  e presenza di vacuoli più grandi all’interno delle strutture cellulari.

Conclusioni: la propoli rallenta la cataratta nei diabetici?

Questo studio dunque ha valutato la capacità della propoli idrosolubile di inibire o ritardare lo sviluppo della catarattogenesi indotta da stress ossidativo e da zucchero. E’ stato scoperto che la propoli potrebbe inibire la generazione di ROS indotta da glucosio alto e la morte cellulare nelle RLEC coltivate e riportato che la propoli inibisce la formazione di cataratta indotta dal galattosio. Inoltre si è visto che la via del poliolo è responsabile della generazione di stress osmotico e stress ossidativo, con un trattamento antiossidante che posticipa la progressione della cataratta nei ratti diabetici, dimostrando così che lo stress ossidativo è un fattore importante nello sviluppo cronico della cataratta diabetica. 

Elementi naturali della propoli per gli occhi

Come detto precedentemente, la propoli contiene più di 200 diversi costituenti, inclusi composti organici attivi, come l’artepillina C (APC), gli acidi benzoici, i flavonoidi, gli acidi caffeoilchinici (CA), acido cinnamico e derivati ​​dell’acido cumarico. Le Caffeoilchinici (CA)  inibiscono l’attività Aldoso reduttasi (AR) del ratto in vitro e la formazione di prodotti finali della glicazione avanzata e il cross-linking proteico associato; inoltre, la somministrazione di caffeoilchinici CA ha impedito lo sviluppo di cataratta da zucchero inibendo l’attività AR .

  Falavonoidi e cataratta

I flavonoidi naturali, come la quercetina, hanno attività antiossidante e inibiscono l’AR e la glicazione avanzata, suggerendo che possono prevenire la formazione di cataratta diabetica. Sebbene la forma pura di ciascun componente della propoli debba essere esaminata meglio per identificare la reale protezione dei singoli componenti verso la cataratta e la produzione di ROS indotta da glucosio elevato, la capacità della propoli di inibire la cataratta da zucchero in questo studio potrebbe essere dovuta alla capacità di inibizione di Acido Cinnamico e flavonoidi attività Aldoso-Reduttasi. Comunque sono necessari ulteriori studi per identificare i costituenti della propoli più efficaci nella protezione contro ROS e cataratta da zucchero. Tutto questo, inoltre, non significa con certezza che la propoli assunta in soggetti umani diabetici abbia la possibilità di quanto evidenziato in questo studio.

Effetti della propoli sul peso

Il trattamento con 0,6g/kg di propoli ha ridotto il peso dei ratti, rispetto ai ratti di controllo trattati con la stessa quantità di miele; questi ultimi pesavano alla fine come i ratti di controllo, cioà senza alcuna somministrazione aggiuntiva di miele o propoli. Tuttavia, poichè questi topi erano alimentati con il 25% di galattosio, non è da escludere che quest’ultimo sia stato causa della diminuzione del peso. 

 Conclusioni: la propoli inibisce la cataratta (diabetica) da galattosio nei ratti

In conclusione, questo studio ha dimostrato che la propoli verde solubile può inibire la cataratta indotta dal galattosio nei ratti. La propoli può ridurre lo stress ossidativo e può inibire la via del poliolo, ritardando e / o attenuando la formazione di cataratta indotta dallo zucchero nei ratti. Altri studi necessitano per valutare i reali effetti sull’uomo di una supplementazione di propoli.

Riferimenti bibliografici

(1) S. Akyol, Z. Ginis, F. Armutcu, G. Ozturk, MR Yigitoglu e O. Akyol, “Il potenziale utilizzo dell’estere fenetilico dell’acido caffeico (CAPE) contro la tossicità indotta dalla chemioterapia e dalla radioterapia”, Biochimica cellulare e Funzione , vol. 30, n. 5, pagg. 438–443, 2012.Visualizza su: Sito editore Google Scholar

(2) MT Al-Hariri, “Propoli e il suo effetto ipoglicemico diretto e indiretto”, Journal of Family and Community Medicine , vol. 18, no. 3, pagg. 152–154, 2011.Visualizza su: Sito editore Google Scholar

(3) T. Matsui, S. Ebuchi, T. Fujise et al., “Forti effetti antiiperglicemici della frazione idrosolubile della propoli brasiliana e del suo costituente bioattivo, acido 3,4,5-tri- O- caffeoilchinico”, Bollettino biologico e farmaceutico , vol. 27, n. 11, pagg. 1797–1803, 2004.Visualizza su: Sito editore Google

 

Lo studio riportato in questo articolo è disponibile qui:
Scholar
https://www.hindawi.com/journals/joph/2016/1917093/

Teppei Shibata, Shinsuke Shibata, Naoko Shibata, Etsuko Kiyokawa, Hiroshi Sasaki, Dhirendra P. Singh, Eri Kubo, “Propolis, a Constituent of Honey, Inhibits the Development of Sugar Cataracts and High-Glucose-Induced Reactive Oxygen Species in Rat Lenses”, Journal of Ophthalmology, vol. 2016, Article ID 1917093, 6 pages, 2016. https://doi.org/10.1155/2016/1917093
Copyright © 2016 Teppei Shibata et al. Questo è un articolo ad accesso aperto distribuito sotto la licenza di attribuzione Creative Commons , che consente l’uso, la distribuzione e la riproduzione senza restrizioni con qualsiasi mezzo, a condizione che il lavoro originale sia citato correttamente.

 

Dolore e occhio rosso dopo intervento di cataratta: cause e cure

   Occhio secco e occhio rosso dopo intervento di cataratta Dopo l'intervento di cataratta ci possono essere alcuni fastidi e disturbi, derivati dal fatto che l'occhio viene infiammato dal trauma chirurgico. Nonostante quello che si pensi, infatti, la cataratta è intervento raffinato e complicato....

microbioma oculare e malattie occhio: proteoma lacrimale

Microbioma oculare e proteoma lacrimale Un recente studio ha analizzato la correlazione tra microbioma della superficie oculare e proteoma lacrimale, per comprendere più a fondo alcuni squilibri infiammatori della superficie oculare, come l'occhio secco. Abbiamo già parlato di metabolomica oculare...

Microbiota oculare e malattie dell’occhio (lenti a contatto, diabete, allergie, occhio secco, blefariti…)

microbioma oculare e salute degli occih Il microbioma oculare è l'insieme dei microorganismi che vivono sulla superficie oculare. In questo articolo parleremo di come esso possa essere fattore importante nell'equilibrio della salute della stessa superficie oculare. il micribooma oculare normale La...

Probiotici Lactobacillus e Allergie

Probiotici cosa sono In questo articolo parleremo di probiotici e della loro utilità anche per gli occhi, in particolare nelle allergie oculari. Il termine probiotico è stato introdotto da Lilly e Stillwell nel 1965 come agente che conferisce benefici per la salute esistenti nel latte...

Asse intestino occhio (seconda parte): diabete, glaucoma, occhio secco

Microbiota intestinale e asse intestino occhio La prima parte di questo articolo la trovate cliccando qui Continuiamo a parlare del microbiota e degli effetti sulle malattie oculari. Discorso parallelo a quanto scritto sui probiotici e sui loro effetti sulla salute anche degli...

Luce blu e occhi: display, monitor, PC, telefonini e LED

Luce blu, telefonini, display, PC, led e occhi La luce  blu è una particolare lunghezza d'onda dello spettro luminoso compresa tra 415 nm e 455 nm. L'esposizione a questa radiazione avviene all'aperto ma anche durante l'applicazione ai display nelle attività lavorative e non. Pare che questa...

Vitamina D e salute degli occhi

Vitamina D e salute degli occhi Come più volte affermato in questo sito, con articoli tratti da letteratura, l'alimentazione ha un ruolo chiave nella prevenzione anche delle malattie oculari. Le vitamine dunque, insieme ad altri nutrienti, sono efficaci protettori degli occhi.  La base per una...

Microbiota e malattie degli occhi

 Microbiota intestinale e occhio Come e perchè il microbiota intestinale è correlato alle malattie oculari e allo stato di salute dei nostri occhi Riporto l'articolo pubblicato sul numero 1.2021 di Viscochirurgia (rivista italiana di Oftalmologia a cura di Fabiano Editore, responsabile dott....

Dieta priva di istamina per congiuntiviti allergiche alimentari

Allergie agli occhi e alimenti- sintomi e cure Prima di leggere questo articolo consigliamo la lettura della pagina relativa all'inquadramento generale delle allergie oculari, che trovate in questo link. L'importanza della dieta corretta per gli occhi è descritta nella pagina introduttiva (link)....

Ciclosporina in Vernal e Occhio Secco (dry eye)

La ciclopsorina collirio come terapia nelle Cheratocongiuntiviti Vernal e NELLA SINDROME DA OCCHIO SECCO Il collirio a base di ciclosporina è una ottima soluzione per alcune malattie oculari, come la sindrome da occhio secco e la vernal cheratocongiuntivite (VKC). Si tratta di un collirio...

Occhio secco, diabete mellito e microbiota oculare

microbiota oculare e occhio secco L' occhio secco, quadro patologico molto frequente che affligge milioni di persone nel mondo provocando la spiacevole sensazione di avere costantemente l'occhio asciutto, potrebbe essere valutato anche attraverso le modifiche del microbioma oculare, oltre ai...

Probiotici e occhi. Rimedio naturale per malattie oculari

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici e malattie degli occhi probiotici nella congiuntivite allergica Alcuni autori  hanno riportato un effetto complessivo positivo dei probiotici nella miglioramento dei sintomi...

documentazione per intervento cataratta

Documenti da portare per intervento di cataratta In sede di visita è stato rilasciato un referto contenente alcune indicazioni e la richiesta dell'intervento di cataratta: questo deve essere portato il giorno dell'intervento, insieme a altri eventuali referti o cartelle di precedenti interventi....

Miele e occhi

 Miele come rimedio naturale per la salute degli occhi GLi elementi naturali per gli occhialimentazione e salute Abbiamo in altri articoli parlato dei rapporti tra alimenti e congiuntiviti (QUI), disbiosi intestinale e blefarite/calazi (QUI), microbiota intestinale e salute degli occhi (QUI),...

Quercetina e occhi

Quercetina e malattie degli occhi L'alimentazione influenza notevolmente lo stato di salute generale e, di conseguenza, anche il benessere degli occhi. Dopo aver parlato di Quercetina e degli effetti sulle maculopatie e sulle cataratte (qui), facciamo un excursus più generale sull'effetto della...

Vernal lettera di una mamma

Testimonianza sulla Vernal curata con ciclosporina Una mamma ci scrive Le cose che rendono felici i medici sono le guarigioni dei pazienti. Ancora più felici siamo quando questi pazienti ci mandano dei ringraziamenti, come quello che pubblichiamo. Il nome del bimbo è di fantasia. Trovate...

Artemisia e assenzio rimedi naturali per gli occhi

 Artemisia e assenzio I composti botanici e gli estratti dalle piante sappiamo che possono essere utili in alcune patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, blefariti, occhio secco.  In questa pagina parleremo della Artemisia o  Assenzio maggiore e dei suoi dimostrati effetti...

Cataratta secondaria e yag laser capsulotomia

trattamento yag della cataratta secondaria

Ambienti domestici, uffici, inquinamento e occhi

Inquinamento e infiammazioni oculari Nell'articolo precedente (link qui) abbiamo visto come l'inquinamento atmosferico sia composto da agenti particolati organici, inorganici  e gas nocivi. Tutti i fattori inoltre ambientali, quali temperatura, esposizione luce UV, umidità e ventilazione hanno la...

Stenosi e ostruzione vie lacrimali

ostruzione e stenosi vie lacrimali Le vie lacrimali sono dei piccoli canalini deputati al drenaggio delle lacrime. Una volta infatti prodotte dalle ghiandole lacrimali, principale e accessorie, le lacrime, dopo avere eseguito le loro funzioni, vengono allontanate dalla superficie oculare...

Intervento di cataratta – Domande più frequenti

Cos'è la cataratta L'asportazione della  cataratta è il più frequente intervento in ambito oculistico. Abbiamo quindi pensato di rispondere alle domande inerenti l'intervento di cataratta che ci vengono poste dai pazienti. Altri articoli sulla cataratta, comprensivi di tutte le istruzioni...

Miodesopsie, corpi mobili vitreali e distacco di vitreo. Sintomi e diagnosi

 Cosa sono i corpi mobili del vitreo e le miodesopsie (floaters) Questo articolo fa parte di una serie dedicata al distacco di vitreo. In questa pagina trovate le generalità clinche e sintomatologiche, con cenni di terapia. Altre pagine possono risultare un po' meno comprensibili ai non esperti,...

Probiotici Lactobacillus e Allergie

Probiotici cosa sono In questo articolo parleremo di probiotici e della loro utilità anche per gli occhi, in particolare nelle allergie oculari. Il termine probiotico è stato introdotto da Lilly e Stillwell nel 1965 come agente che conferisce benefici per la salute esistenti nel latte...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista