Quercetina e malattie degli occhi

L’alimentazione influenza notevolmente lo stato di salute generale e, di conseguenza, anche il benessere degli occhi. Dopo aver parlato di Quercetina e degli effetti sulle maculopatie e sulle cataratte (qui), facciamo un excursus più generale sull’effetto della quercetina nelle altre malattie degli occhi.  Ricordiamo anche  che tutte queste sostanze naturali di cui parliamo non vanno a sostituire le normali terapie dedicate per le varie malattie oculari, ma possono essere utile coadiuvante.

Botanica e salute degli occhi

Molte sostanze naturali hanno, lo ricordiamo, proprietà antinfiammatorie e anti-degenerative. Di Luteina e Zeaxantina e di come possano essere utili nella degenerazione maculare e delle maculopatie (AMD, DMLE), tutte malattie oculari che possono compromettere la vista, abbiamo parlato in questa pagina -a cui rimandiamo. L’azione delle sostanze naturali, come del resto il ribes e la vitamina C, è prevalentemente antiossidativa (qui: stress ossidativo e nutrizione), ma esse agiscono anche sul microbiota intestinale, profondo regolatore dello stato di salute generale dell’organismo. Sono numerosissimi i componenti naturali con azioni biologiche benefiche, per questo ne parliamo tanto. L’indice delle sostanze botaniche trattate nel sito lo trovate qui.

Quercetina

La quercetina è un flavonoide antiossidante naturale, con molti effetti biologici, non solo antiossidanti, ma anche  antiinfiammatori e anti fibrosi,  immunomodulatori, antitumorali, di protezione vascolare, neuroprotezione e altri. Ha effetto inoltre sui radicali reattivi dell’ossigeno, i ROS, grazie al gruppo idrossile fenolico, i quali, essendo reattivi instabili, portano a danni cellulari e d’organo se non inattivati dai meccanismi di compenso dell’organismo.

Quercetina e attività antiinfiammatorie

La quercetina, dunque, riesce ad inibire le molecole pro-infiammatorie. Non ci addentriamo nei meccanismi in maniera eccessiva, ma ricordiamo solo che l’effetto pare che si esplichi attraverso l’inibizione delle metalloproteinasi indotte da TNF alfa. Per chi vuole approfondire, le infiammazioni e i loro mediatori sono trattati in questo articolo (qui).

Quercetina, effetti antitumorali

La Quercetina inibisce anche la produzione del recettore VEGF, limitando l’angiogenesi e la crescita tumorale. Questo potrebbe anche avere effetto adiuvante nelle maculopatie umide essudative, come già ricordato. Inoltre influenza l’apoptosi, la morte programmata cellulare, avendo infine un effetto antitumorale.

Quercetina e glicemia, diabete e effetti ipoglicemizzanti

Alcune evidenze indicano che l’acido glucoronico della quercetina, un metabolita, potrebbe migliorare l’arterosclerosi e il danno microvascolare. In aggiunta la quercetina avrebbe effetti migliorativi su resistenza all’insulina e sensibilità ad essa. Come sappiamo il diabete è una malattia che può complicarsi con la retinopatia diabetica, la cataratta diabetica, e non solo, per cui tutto ciò che può rallentarne gli effetti è il benvenuto.

Quercetina e immunità

Altra azione importante della molecola Quercetina è la sua capacità di inibire la protein chinasi CK2, inibendo l’attivazione e la proliferazione dei linfociti, riducendo il rilascio di istamina. Inoltre interferisce con la funzione delle cellule T per svolgere, dunque, un compito immunoregolatorio. Infine inibisce l’IL 17 e di IL-1. A tal proposito qualche studio suggerisce l’utilità della quercetina anche nell’infezione COVID-19. Di queste interleukine se ne parla nella sezione del microbiota intestinale.

Quercetina e cataratta
Quercetina e maculopatia

La Quercetina è nota anche per avere forti proprietà anti-cataratta, attraverso molteplici processi. Ne abbiamo parlato in altra pagina (link qui). Altre sostanze potrebbero rallentare la cataratta come la propoli e il miele e la vitamina C.

Quercetina e orbitopatia di Graves

La malattia di Graves è una malattia autoimmune della tiroide e alcuni pazienti possono sviluppare lesioni oculari, come l’orbitopatia di Graves (GO) a causa di edema dei tessuti periorbitali, esoftalmo e infiltazione cellulare perioculare. La Quercetina può bloccare tre principali processi patogeni biologici correlati allo sviluppo della GO, vale a dire, la risposta infiammatoria, l’accumulo anomalo di macromolecole della matrice extracellulare e l’espansione del tessuto adiposo, e ha un grande potenziale nel trattamento dell’infiammazione o nella prevenzione della fibrosi cronica della GO.

Quercetina e congiuntivite allergica

Di congiuntiviti allergiche abbiamo parlato abbondantemente in altre sezioni di questo sito. La Quercetina, come antiossidante naturale, ha dimostrato di esercitare effetti antinfiammatori e antiallergici, riducendo significativamente la secrezione di IL-6 e IL-10 in modo dose-dipendente nelle linee cellulari epiteliali e congiuntivali corneali umane e proteggendo anche le cellule epiteliali della congiuntiva e della cornea dallo stress ossidativo indotto dalle radiazioni UV-B in modo dose-dipendente. Inoltre, diversi modelli animali di allergia hanno dimostrato che la Quercetina induce un effetto antiallergico attraverso la azione sulla produzione di istamina. Dunque, associata alla Perilla, potrebbe essere un utile supporto, specialmente in età pediatrica.

Quercetina e occhio secco

La malattia dell’occhio secco (DED) è un disturbo cronico della superficie oculare che influisce in modo significativo sulla qualità della vita causando disagio oculare e disturbi visivi. Anche di questo tema trovate pagine intere nel nostro sito. L’applicazione topica della Quercetina può ridurre l’irregolarità della superficie corneale e aumentare il volume lacrimale e la densità delle cellule caliciformi per migliorare i disturbi della superficie oculare dell’occhio secco. Inoltre, anche gli effetti antinfiammatori della quercetina sulle unità funzionali delle ghiandole lacrimali svolgono un ruolo importante nel trattamento della DED. Dunque i colliri e gli spray con Quercetina potrebbero ridurre la risposta infiammatoria (come la produzione di IL-1a) della superficie oculare.

Quercetina e glaucoma

Il glaucoma, malattia che può portare alla perdita della vista, necessita di cure continue e costanti. Ad oggi numerose soluzioni terapeutiche mediche e chirurgiche sono disponibili, per cui ovviamente sono queste le terapie da adottare. Comunque alcuni studi suggeriscono che nei modelli murini la Quercetina eserciti effetti protettivi diretti sulle cellule ganglionari retiniche attraverso, pare, il miglioramento della funzione mitocondriale.

Quercetina e retina

Senza addentrarci in inutili tecnicismi, ricordiamo che la Quercetina, avendo effetti antiossidanti e antiinfiammatori, potrebbe inibire l’angiogenesi retinica VEGF mediata (inattiva i segnali NF-kb e MAPK e Akt) e tornare utile quindi in tutte quelle condizioni di ipossia, ipertensione, danno vascolare trombotico o da sofferenza capillare come nel diabete. L’effetto antiossidante agisce da neuroprotezione e aumenta i livelli di GSH. DI quercetina e maculopatia abbiamo già parlato, ma ricordiamo qui il potenziale effetto benefico sulle malattie del vitreo proliferative.

Quercetina e cheratocono

Il cheratocono è una malattia oculare corneale che può compromettere gravemente la vista. Attualmente ci sono tecniche chirurgiche molto avanzate per la stabilizzazione della malattia. L’utilità antifibrotica della Quercetina potrebbe supportare comunque i pazienti affetti da cheratocono.

Quercetina effetti finali

In conclusione la Quercetina potrebbe essere un valido supporto adiuvante terapeutico in varie malattie oculari, ma gli studi principalmente sono su modelli in vitro e animali, per cui sono necessari certamente altri studi per confermare l’applicazione clinica in oftalmologia della Quercetina.

Quercetina in che alimenti si trova

Gli alimenti che contengono Quercetina sono di origine esclusivamente vegetale. I più ricchi sono  i capperi, la ciplla rossa, i broccoli, i pomodori, gli asparagi, la mela, i frutti di bosco, l’uva, gli agrumi, le ciliegie, il tè e il caffè.
Se non fosse sufficiente la dieta, sono disponibili numerosi integratori a base di Quercetina e altre sostanza per assumerne una maggiore quantità, dopo consulto con l’oculista di fiducia.

 Riferimenti: 

https://www.hindawi.com/journals/ecam/2013/549174

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8238537/

https://journal-inflammation.biomedcentral.com/articles/10.1186/s12950-021-00268-6

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0753332221001566#sec0125

 

Rosacea oculare e blefariti

Blefariti - Eczemi da contatto - Rosacea La rosacea si associa spesso alla blefarite (rosacea oculare). E' necessario curare entrambe le condizioni per migliorare il quadro clinico. La terapia della blefarite associata a rosacea dovrà dunque essere valutata da dermatologo e oculista. Blefariti -...

Disturbi del sonno e occhio secco

Occhio secco e sonno L'occhio secco è una malattia multifattoriale che porta notevoli disagi a chi ne soffre. Dopo aver parlato nei precedenti articolo delle cause e dell'inquadramento generale, della correlazione con osteoporosi (qui), con malattie autoimmuni (qui), delle correlazioni con il...

Probiotici e occhi. Rimedio naturale per malattie oculari

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici e malattie degli occhi probiotici nella congiuntivite allergica I probiotici, cioè i batteri "buoni" che fanno parte del microbiota intestinale, possono essere assunti per...

Stenosi e ostruzione vie lacrimali

ostruzione e stenosi vie lacrimali Le vie lacrimali sono dei piccoli canalini deputati al drenaggio delle lacrime. Una volta infatti prodotte dalle ghiandole lacrimali, principale e accessorie, le lacrime, dopo avere eseguito le loro funzioni, vengono allontanate dalla superficie oculare...

visita ortottica e traning ortottico

Visita ortottica a cosa serve e come si esegue La valutazione ortottica riveste un ruolo fondamentale nello studio dei muscoli oculari e dell’equilibrio visivo sia nel bambino che nell’adulto. Proprio per questo il si consiglia questo tipo di esame assolutamente non invasivo ogni volta che...

Metabolomica occhio secco: i probiotici modificano il proteoma della ghiandola lacrimale

Metabolomica dell'occhio secco La superficie oculare, un'interfaccia tra l'occhio e l'ambiente, è costituita dalla cornea, dalla congiuntiva bulbare e palpebrale e dalle ghiandole lacrimali e di Meibomio. Spesso vittima di alterazioni infiammatorie e degenerative, può essere responsabile di...

Luteina e Zeaxantina: cure naturali per occhi e macula

Luetina e Zeaxastina I composti botanici e gli estratti dalle piante sappiamo che possono essere utili in alcune patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, blefariti, occhio secco.  Questa pagina, dunque, parlerà di un paio di elementi naturali che hanno proprietà benefiche per gli...

Metabolomica occhio secco: lipidomica disfunzione ghiandole di Meibomio

Occhio secco e disfunzione ghiandole di Meibomio Meibomian gland disease Tra le principali cause di occhio secco, abbiamo scritto della disfunzione delle ghiandole di Meibomio (qui il link). Esse paiono correlate alla dislipidemia. Questo studio sulla lipodomica, una branca della metabolomica,...

Dolore occhio secco. Cause e rimedi

Occhio secco e dolore agli occhi L'occhio secco è una frequente malattia infiammatoria della superficie oculare, che può influenzare negativamente la qualità della vita di chi ne è affetto. La disfunzione infatti della unità di funzione lacrimale, altera la composizione delle lacrime e altera...

2- allergie occhi e intolleranze. Alimenti da evitare

ALlergie oculari e intolleranze alimentarialimenti da evitare nelle congiuntiviti allergiche Forse non tutti sanno che le reazioni avverse agli alimenti possono dare quadri di infiammazione oculare. Queste reazioni  che possono essere tossiche, allergiche, e da intolleranze si manifestano, con...

come si usano i colliri (anche nei bimbi)

 Come si usano i colliri in adulti e bambini Usare i colliri e osservare il giusto modo di mettere le gocce oculari ad adulti a bambini. Quale è il metodo migliore e meno fastidioso di somministrazione dei colliri. Usare i colliri, come mettere le gocce negli occhi   Una colpa che spesso...

Blefariti e calazi: rimedi cure e terapie naturali

 Rimedi per blefariti, orzaiolo, calaziosiTerapie e cure Questo articolo completa (ed è quindi la continuazione e la seconda parte in tema blefariti)   quanto scritto su origine e cause di calazi, blefariti e terapie, che trovate in questa pagina a cui rimandiamo. Ne consigliamo la lettura per...

Mirtillo e occhi

Mirtillo e occhi Il mirtillo e la sua azione sugli occhi. Da tempo il mirtillo viene considerato a ragione un rimedio che aiuta la vista, grazie alle sue proprietà antiossidanti. Il mirtillo per occhio secco, glaucoma, cataratta e danno da luce blu: cosa c'è di vero? Mirtillo  Dopo avere parlato...

Probiotici calazi, occhio, secco e blefariti

Blefariti e calazi: probiotici rimedi naturali efficaci L'integrazione con probiotici può favorire il riequilibrio del microbiota intestinale e  e avere efficacia in problemi oculari quali occhio secco, blefariti e calazi? Come è noto, blefariti, orzaioli e calazi sono spesso legati ad alterazioni...

Stenosi e ostruzione vie lacrimali

ostruzione e stenosi vie lacrimali Le vie lacrimali sono dei piccoli canalini deputati al drenaggio delle lacrime. Una volta infatti prodotte dalle ghiandole lacrimali, principale e accessorie, le lacrime, dopo avere eseguito le loro funzioni, vengono allontanate dalla superficie oculare...

Occhi rossi nei bambini: cure, colliri e terapie naturali

  Occhi rossi nei bambini cause, rimedi e terapie  Rimedi e terapie dell'occhio rosso del bimboprobiotici per occhio rossoprebiotici per bambini I bimbi soffrono spesso di occhi rossi, e questo accade per una molteplicità di condizioni. I motivi e le cause di questi rossori ricorrenti sono già...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Castrocaro Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista