Come sempre in questo periodo le raccomandazioni inerenti l’uso dei petardi e botti non sono mai abbastanza!

traumi agli occhi da petardi

Come di consueto raccomandiamo l’uso con massima cautela di botti e petardi.
Le parti più esposte a lesioni sono mani e viso, in particolare gli occhi. I traumi oculari sono la terza parte del corpo, dopo mani e piedi, coinvolta in trauma.  Piuttosto gravi, possono dare anche lesioni permanenti, gravi e invalidanti, fino alla perdita della vista nell’occhio colpito.

Il trauma agli occhi può essere diretto, ovvero l’occhio viene colpito da un frammento scagliato ad alta velocita’ dallo scoppio, o indiretto, in cui l’occhio viene danneggiato da trauma di strutture ossee viciniori o da contraccolpi).

  • Le lesioni possono essere varie.
    Le più lievi sono emorragie sottocongiuntivali (dovute a capillari superficiali rotti) e abrasioni corneali (piccole ferite della cornea, che possono avere decorso benigno, ma che anche complicarsi).
    Le più gravi sono:
    emorragie interne anteriori, che possono poi portare a ipertono
  • rottura del muscolo ciliare dell’iride, con annesso distacco della stessa, o meno;
  • danni al cristallino, con spostamento dello stesso o cataratte secondarie a trauma;
  • emorragie interne nel vitreo con associate  o meno distacco retinico (complicanza molto temibile);
  • edema retinico (di Berlin);
  • emorragie retiniche e maculari.

In alcuni casi si può anche avere una perforazione del bulbo oculare.

trauma oculari da tappi di champagne

Bisogna porre attenzione all’uso dei petardi, dei botti,e di fuochi d’artificio; sottovalutato spesso è il rischio da lesione da tappo di spumante/champagne, che, scagliato dalla pressione interna ad alta velocità’, anche se leggero aumenta notevolmente la sua quantità di moto (QM=M x V), che è la “forza” efficace a produrre lesioni importanti. Spesso sono colpite anche persone lontane dalla bottiglia, anche di rimbalzo, con conseguenze disastrose. In questo ultimo caso è abbastanza semplice tutelarsi e tutelare le persone circostanti: è sufficiente aprire la bottiglia avvolgendola in un tovagliolo, affinchè il tappo sia trattenuto. Sarà meno d’effetto l’apertura, ma sicuramente più sicura.

Tuteliamo inoltre i bambini; è necessario non farli avvicinare agli esplosivi, e tenerli lontano dall’area di lancio. In caso di botti inesplosi stare lontani, anche i giorni seguenti, ed eventualmente porli in sicurezza  prima di gettarli.

Ecco le regole tratte dal sito dei Vigili del Fuoco:

  • Non lasciare mai sui balconi tende, teli di plastica, scope, contenitori di carta o plastica, tappeti, panni stesi, o qualsiasi materiale combustibile; togliere dai balconi e terrazzi tutti i materiali combustibili che potrebbe venire incendiati dal petardo di un vicino.Non indirizzare mai i fuochi verso balconi, finestre, bidoni dell’immondizia, auto, addobbi natalizi.Non collocare mai i fuochi d’artificio nelle vicinanze di luoghi abitati o dove siano depositi di paglia, di grano, fienili, boschi.In caso di vento evitare di sparare quelli a razzo e comunque non lanciarli mai controvento.Non accendere mai i fuochi dentro gli appartamenti, mai sui balconi e mai in prossimità di altre abitazioni o automobili.Non accendere gli articoli pirotecnici vicino le case, persone e posti a rischio di incendio.Non usare in caso di vento!

Cosa fare in caso di sospetta lesione agli occhi

Ovviamente è necessario rivolgersi prontamente a un medico oculista (non al negozio di ottica!)

Talvolta infatti non compaiono disturbi visivi immediati, ma tardivi, e quando il quadro clinico dà sintomi è già passato il momento ideale per un intervento di successo. In caso di trauma corneale, normalmente doloroso, recarsi al pronto soccorso (possibilità di ulcere e di infezioni gravi).

sintomi oculari dopo trauma agli occhi

In caso quindi di rossore, dolore, emorragiole superficiali, anomalie della pupilla (larga, stretta, storta), movimenti difficoltosi, dolorabilità al tocco, ferite locali o oculari o di qualsiasi altra anomalia, recarsi in visita.Inoltre importante un controllo in caso di peggioramento della vista, visione sfocata, doppia, distorta, presenza di lampi o ombre nel campo visivo. In caso di sospetta lesione di un bimbo, non attendere, ma portarlo subito a controllo (i piccoli spesso non sono in grado di riferire disturbi!)

Resveratrolo, vino, cacao, pistacchi e occhi

Resveratrolo, polifenoli, vino e cacao Proseguono i nostri articoli per la sezione botanica, elementi naturali, vitamine e occhi.  Oggi scriveremo del Resveratrolo. Molte sostanze naturali, come detto, hanno potenti azioni antinfiammatorie e antiossidanti, che potrebbero essere utili se assunte e...

Prevenzione degenerazione maculare senile

Prevenzione maculopatie I familiari di chi ha la degenerazione maculare come possono evitare di ammalarsi?Prevenzione della degenerazione maculare La degenerazione maculare, o maculopatia senile, è una patologia tipica deli anziani. Colpisce la retina centrale, nella parte detta macula, e può...

Indice Rimedi naturali. botanica e occhi

Elementi naturali, erbe, botanica, probiotici e salute degli occhi E' chiaro sin dalla Home page di questo sito che noi siamo fondamentalmente convinti degli effetti positivi sulla salute di una regolare assunzione di alimenti sani e di elementi di derivazione botanica che gli uomini da secoli...

Luce blu e occhi: display, monitor, PC, telefonini e LED

Luce blu, telefonini, display, PC, led e occhi La luce  blu è una particolare lunghezza d'onda dello spettro luminoso compresa tra 415 nm e 455 nm. L'esposizione a questa radiazione avviene all'aperto ma anche durante l'applicazione ai display nelle attività lavorative e non. Pare che questa...

Occhio secco e alfa/beta diversità microbiota intestinale

Occhio secco autoimmune, ambientale e variazioni del microbiota intestinale associate  Questo articolo trae spunto da un lavoro riportato in calce, di cui si riporta il link, e non ha finalità commerciali nè di lucro ma solo scientifico/divulgative L'occhio secco è una malattia multifattoriale che...

Vitamina C: antiossidante per gli occhi

  Vitamina C - potente antiossidanteCataratta, glaucomacornea - trabecolato - cristallino Proseguiamo i nostri articoli sulle vitamine  per gli occhi e, dopo aver accennato alla Vitamina D e alla Vitamina B e dei loro effetti su occhi secchi e dolore oculare, scriviamo oggi della vitamina C, per...

Sale, ipertensione e malattie degli occhi

 ALimentazione, dieta ricca di sale e malattie oculari  La visione dell'oculistica multidisciplinare, che trovate descritta QUI,  cerca di considerare l'organismo come unico e non valuta quindi  l'occhio avulso dal resto del corpo. Questa impostazione, ovviamente, non  può prescindere anche da ciò...

Rimedi naturali per allergie occhi: olio di oliva e acido Oleanolico

 Polline, OLIO di oliva  e allergie occhi Questo articolo trae spunto da alcune pubblicazioni riportate in calce, che son state rielaborate dall'autore a fini divulgativi/scientifici e non a scopo di lucro. Il polline è l'aeroallergene più comune che causa la congiuntivite stagionale. Il risultato...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista