Occhi che lacrimano

 Quando gli occhi iniziano a lacrimare, può essere un fastidio costante. Le lacrime sono un meccanismo di difesa naturale del nostro corpo per proteggere gli occhi, ma a volte il loro eccesso può causare irritazione, rossore e visione offuscata. In questo articolo, esploreremo le cause dei lacrimazione e cosa si può fare per alleviare il problema.

Anatomia degli occhi

Per capire perché gli occhi possono lacrimare, è importante conoscere la loro anatomia. Gli occhi sono organi complessi composti da diverse parti, tra cui la cornea, la pupilla, la retina e la ghiandola lacrimale. La ghiandola lacrimale è una piccola ghiandola situata vicino agli occhi che produce le lacrime, un fluido composto da acqua, sale e proteine. Questo liquido aiuta a mantenere gli occhi idratati e a rimuovere eventuali corpi estranei che potrebbero danneggiarli e ha altre funzioni.

Occhio che lacrima senza (apparente) motivo

A volte sempre che gli occhi lacrimino continuamente senza motivo. In realtà se l’occhio lacrima troppo o in modo anomalo c’è sempre una causa, anche se non sembra. Talvolta sono presenti altri sintomi come prurito, gonfiore palpebrale, rossore oculare.

Cause della lacrimazione continua

Ci sono molte cause di lacrimazione continua (cliccando sulla patologia si apre la pagina dedicata ai consigli):

  • Allergie: le allergie possono causare irritazione oculare e lacrimazione.
  • Infezioni oculari: le infezioni batteriche o virali dell’occhio possono causare lacrimazione, arrossamento e secrezioni, come congiuntiviti, uveiti e cheratiti.
  • Blefarite: la blefarite è un’infiammazione delle palpebre che può causare prurito, bruciore e lacrimazione.
  • Cheratocono: il cheratocono è una malattia degenerativa della cornea che può causare lacrimazione e visione offuscata.
  • Occlusione del dotto lacrimale: l’occlusione del dotto lacrimale può causare lacrimazione eccessiva, infezioni oculari e gonfiore.
  • Occlusione nasale: l’occlusione nasale e un rigonfiamento dei seni può causare lacrimazione a causa della pressione sui dotti lacrimali.
  • Invecchiamento: con l’invecchiamento, la produzione di lacrime può diminuire, causando secchezza oculare e lacrimazione alternata; inoltre anche la palpebra può non essere più tonica causando lacrimazione eccessiva.
  • Uso di lenti a contatto (intolleranza e infezioni): l’uso di lenti a contatto può causare irritazione oculare e lacrimazione.
  • Esposizione al vento o alla luce solare: l’esposizione al vento o alla luce solare può causare irritazione oculare e lacrimazione.
  • Disturbi della tiroide: i disturbi della tiroide possono influire sulla produzione di lacrime e causare lacrimazione eccessiva o secchezza oculare.
  • Sindrome dell’occhio secco: la sindrome dell’occhio secco è una condizione in cui le lacrime non sono sufficienti per mantenere gli occhi idratati, causando lacrimazione eccessiva.
  • Malattie autoimmunitarie: alcune malattie autoimmunitarie possono influire sulla produzione di lacrime e causare secchezza oculare o lacrimazione eccessiva.
  • Effetti collaterali di farmaci: alcuni farmaci possono causare secchezza oculare o lacrimazione eccessiva come effetto collaterale.
  • Alcool: l’alcol può causare secchezza oculare e lacrimazione eccessiva.
  • Emozioni: le emozioni come lo stress, la tristezza o la felicità possono causare lacrimazione.
  • Ambiente domestico o di lavoro polveroso o inquinato
  • ambiente esterno inquinato
  • uso di cosmetici o saponi e altri prodotti, come tinture per capelli
  • una dieta errata.

Occhio che lacrima nei bambini piccoli

Le patologie che possono causare lacrimazione nei bambini possono includere

  • l’occlusione congenita del dotto nasolacrimale,
  • la congiuntivite virale o batterica, l’allergia
  • e l’ingresso di un corpo estraneo nell’occhio.

L’occlusione congenita del dotto nasolacrimale è una condizione in cui il dotto lacrimale non si è completamente sviluppato e può causare lacrimazione eccessiva, infezioni oculari e gonfiore.

La congiuntivite, sia virale che batterica, è un’infiammazione della membrana trasparente che copre la superficie dell’occhio e può causare lacrimazione, arrossamento e secrezioni.

Le allergie possono causare irritazione oculare e lacrimazione, così come la Vernal keratocongiuntivite.

L’ingresso di un corpo estraneo nell’occhio può causare lacrimazione eccessiva e dolore oculare.

Ci sono diverse condizioni congenite rare che possono causare lacrimazione nei bambini, tra cui la sindrome di Down, la sindrome di Pierre Robin e la sindrome di Moebius. Queste sindromi possono essere associate a malformazioni o anomalie del sistema lacrimale o del sistema nervoso, che possono influire sulla regolazione della produzione di lacrime e sulla loro drenaggio.

La lacrimazione infantile, inoltre, può essere un sintomo di diverse patologie oculari, tra cui l’astigmatismo e il glaucoma congenito.

L’astigmatismo è una condizione in cui la curvatura della cornea o della lente dell’occhio non è uniforme, causando una visione sfocata e distorta. Nei bambini, l’astigmatismo può causare anche lacrimazione, poiché gli occhi possono essere costretti a lavorare di più per compensare la deformazione dell’immagine che arriva alla retina.

Il glaucoma congenito è una malattia oculare rara ma grave che si verifica in neonati e bambini. In questa patologia, il fluido all’interno dell’occhio non drena correttamente, causando un aumento della pressione intraoculare che può danneggiare il nervo ottico e causare la perdita della vista. La lacrimazione eccessiva può essere uno dei sintomi del glaucoma congenito, insieme ad altri come occhi gonfi, palpebre che si aprono in modo anormale e sensibilità alla luce.

Leggi anche:

Come si curano gli occhi che lacrimano

Il trattamento per la lacrimazione dipende dalla sua causa sottostante, come sempre. In alcuni casi, semplici cambiamenti nello

può alleviare il problema.

Altri rimedi possono includere l’uso di colliri specifici per ridurre l’infiammazione o la secchezza oculare, o la prescrizione di farmaci per le allergie o le infezioni.

Microbiota oculare e lacrimazione che non passa

Il microbiota oculare è l’insieme di microrganismi che colonizzano la superficie dell’occhio. Questi microrganismi sono importanti per la salute degli occhi e del sistema immunitario oculare.

La lacrimazione è un meccanismo di difesa naturale dell’occhio che aiuta a rimuovere detriti, particelle e microrganismi dalla superficie oculare. La composizione delle lacrime è essenziale per mantenere l’equilibrio del microbiota oculare.

Un disfunzionamento della lacrimazione può compromettere l’equilibrio del microbiota oculare, favorendo l’insorgenza di infezioni e infiammazioni oculari e di disbiosi oculare, valutabile con appositi test quando la lacrimazione è insistente. Pertanto, una corretta igiene oculare e il mantenimento di una lacrimazione adeguata sono importanti per la salute degli occhi e del microbiota oculare.

Occlusione canalino lacrimale: l’occhio ha sempre la lacrima

L’occlusione del canalino lacrimale è una condizione in cui il passaggio delle lacrime attraverso il canale lacrimale di scarico, che si trova all’interno dell’angolo interno dell’occhio, è bloccato. Ciò può causare lacrimazione eccessiva, sensazione di occhio secco, infiammazione e infezione.

Le cause di occhi che lacrimano e dell’occlusione del canalino lacrimale possono includere

  • anomalie congenite,
  • invecchiamento,
  • anomalie palpebrali come ectropion e entropion,
  • infezioni o infiammazioni oculari,
  • esposizione a irritanti ambientali ricorrente,
  • allergie,
  • occhio secco,
  • congiuntiviti da alimenti,
  • rinocongiuntiviti croniche,
  • traumi
  • e interventi chirurgici oculari.

Il trattamento dell’occlusione del canalino lacrimale dipende dalla causa sottostante. Può essere necessario l’utilizzo di lacrime artificiali, la pulizia del canale lacrimale tramite un semplice lavaggio del canalino ambulatoriale o, se occluso definitivamente, o interventi chirurgici come la dacriocistorinostomia, in cui si crea un nuovo passaggio per le lacrime dall’occhio al naso o altri tipi di interventi più moderni come spieghiamo in questa pagina.

È importante consultare un oculista se si sospetta di avere un’occlusione del canalino lacrimale per evitare complicazioni e ottenere il trattamento adeguato.

Leggi anche:

Prevenzione della lacrimazione

Ci sono alcune misure che possono essere adottate per prevenire la lacrimazione degli occhi. Evitare di strofinare gli occhi, che può irritarli e causare lacrimazione, è un ottimo punto di partenza.

Inoltre, evitare l’esposizione a sostanze irritanti come

  • il fumo di sigaretta,
  • la polvere e le sostanze chimiche può ridurre il rischio di lacrimazione.

Usare schermi per computer e fare pause frequenti durante l’utilizzo di dispositivi digitali può anche aiutare a prevenire la secchezza oculare, così come occhiali per (click per approfondimenti):

Leggi anche:

Quando consultare un medico

Se la lacrimazione è accompagnata da altri sintomi, come dolore agli occhi, visione offuscata, arrossamento o gonfiore, è importante consultare un medico. In alcuni casi, la lacrimazione può essere un sintomo di un problema oculare più grave, come la congiuntivite o l’uveite. E’ importante cercare un trattamento adeguato per prevenire complicazioni, dunque in caso di lacrimazione è sempre necessario consultare il medico.

Leggi anche:

Cure per occhi che lacrimano

Le terapie sintetiche includono colliri specifici per la riduzione dell’infiammazione o della secchezza oculare. Questi colliri possono essere prescritti dal medico e dovrebbero essere utilizzati seguendo le istruzioni fornite. È importante evitare l’abuso di colliri, poiché l’uso eccessivo può provocare effetti collaterali indesiderati. Delle differenza tra cure naturali e sintetiche parliamo qui.

Occhi che lacrimano cure naturali e della nonna

Le terapie naturali possono includere l’utilizzo di rimedi casalinghi, come l’uso di compresse di acqua fredda o di una maschera per gli occhi raffreddata.

Questi rimedi possono aiutare a ridurre l’infiammazione e il gonfiore, ma non sono indicati per tutti i tipi di lacrimazione.

La fitoterapia, invece, utilizza piante e estratti naturali per trattare gli occhi che lacrimano.

Alcune erbe comunemente utilizzate includono la camomilla, l’echinacea e il tè verde. Tuttavia, è importante consultare un professionista qualificato prima di utilizzare qualsiasi tipo di terapia a base di erbe, poiché alcune erbe possono interferire con altri farmaci o avere effetti collaterali indesiderati. L’indice dei rimedi naturali è qui.

Anche

In generale, prima di utilizzare qualsiasi tipo di terapia per occhi che lacrimano, è importante consultare un medico o un oculista per una valutazione adeguata. In questo modo, si può determinare la causa sottostante del problema e scegliere la terapia più appropriata per alleviare i sintomi.

Leggi anche:

Migliore collirio per occhio che lacrima

Come sempre non esiste un collirio migliore per l’occhio che lacrima. Sarà l’oculista a indicare la terapia adeguata.

Leggi anche_

 Cosa fare se l’occhio lacrima

In conclusione, la lacrimazione degli occhi può essere fastidiosa e irritante, ma di solito non rappresenta un problema grave, ma è importante consultare un medico per una valutazione adeguata. Prendersi cura degli occhi e adottare alcune misure preventive possono aiutare a ridurre il rischio di lacrimazione e mantenere gli occhi sani e protetti. Ricorda di proteggere sempre i tuoi occhi da sostanze irritanti e dal sole, e di fare regolarmente controlli oculistici per mantenere la salute dei tuoi occhi.

BIbiligrafia

  1. Zhang X, Mendoza-Sassi RA, Fernández JM, Barros JD, de Lima Alvarez A, Ayres M, Barth AL. Ocular surface microbiota in dry eye disease and emerging translational strategies targeting the microbiome. Transl Res. 2021 Mar;229:68-85. doi: 10.1016/j.trsl.2020.10.009. Epub 2020 Oct 22. PMID: 33127546.

  2. Li J, Li L, Li M, Li Y, Li J, Li W, Li Y. The role of tear fluid and ocular surface in the transmission of conjunctival flora among habitual contact lens wearers. Invest Ophthalmol Vis Sci. 2021 Apr 1;62(4):21. doi: 10.1167/iovs.62.4.21. PMID: 33822947.

  3. Mantelli F, Lambiase A, Colafrancesco V, Rocco ML, Macchi I, Aloe L, Bonini S. Ocular surface damage by ophthalmic compounds: a microbiological and immunological study. Arch Ophthalmol. 2012 Oct;130(10):1293-7. doi: 10.1001/archophthalmol.2012.1639. PMID: 23044977.

  4. Craig JP, Nichols KK, Akpek EK, Caffery B, Dua HS, Joo CK, Liu Z, Nelson JD, Nichols JJ, Tsubota K, Stapleton F. TFOS DEWS II Definition and Classification Report. Ocul Surf. 2017 Jul;15(3):276-283. doi: 10.1016/j.jtos.2017.05.008. Epub 2017 May 31. PMID: 28576633.

  5. Nava-Castaneda A, Tovilla-Canales JL. Diagnosis and treatment of lacrimal drainage system obstruction. Curr Opin Ophthalmol. 2014 Jul;25(4):374-80.
  6. Nichols KK, Foulks GN, Bron AJ, et al. The international workshop on meibomian gland dysfunction: executive summary. Invest Ophthalmol Vis Sci. 2011 Mar 30;52(4):1922-9.
  7. Bron AJ, Evans VE, Smith JA. Grading of corneal and conjunctival staining in the context of other dry eye tests. Cornea. 2003 Nov;22(8):640-50.
  8. Benitez-Del-Castillo JM, Acosta MC, Wassfi MA, et al. Relation between corneal innervation with confocal microscopy and corneal sensitivity with noncontact esthesiometry in patients with dry eye. Invest Ophthalmol Vis Sci. 2007 Feb;48(2):173-81.
  9. de Paiva CS, Pflugfelder SC. Tear clearance implications for ocular surface health. Exp Eye Res. 2004 Nov;78(5):395-7.
  10. Craig JP, Nichols KK, Akpek EK, et al. TFOS DEWS II definition and classification report. Ocul Surf. 2017 Jul;15(3):276-283.
  11. Lemp MA. Dry eye disease: definition, epidemiology, and classification. Am J Manag Care. 2008 Apr;14(3 Suppl):S79-87.
  12. Yamaguchi M, Kutsuna M, Uno T, et al. A Randomized, Double-Masked, Placebo-Controlled Clinical Study of the Effect of Valsartan on Tear Production and Secretion in Patients with Dry Eye. Curr Eye Res. 2016;41(3):338-45.
  13. Kojima T, Ishida R, Dogru M, et al. The effect of autologous serum eyedrops in the treatment of severe dry eye disease: a prospective randomized case-control study. Am J Ophthalmol. 2005 Jul;139(7):110-8.
  14. Kim KW, Han SB, Han ER, et al. The short-term effects of topical cyclosporine and viscoelastic on dry eye after cataract surgery. Korean J Ophthalmol. 2010 Apr;24(2):76-80.
  15. Schaumberg DA, Sullivan DA, Buring JE, et al. Prevalence of dry eye syndrome among US women. Am J Ophthalmol. 2003 Aug;136(2):318-26.
  16. Tsubota K, Yokoi N, Shimazaki J, et al. New perspectives on dry eye definition and diagnosis: a consensus report by the Asia Dry Eye Society. Ocul Surf. 2017 Apr;15(1):65-76.
  17. Toda I, Tsubota K. Practical double vital staining for ocular surface evaluation. Cornea. 1993 Jul;12(4):366-7.
  18. Management and therapy of dry eye disease: report of the Management and Therapy Subcommittee of the International Dry Eye WorkShop (2007). Ocul Surf. 2007 Apr;5(2):163-78.

Intolleranza da lenti a contatto

Intolleranza da lenti a contattoFastidio e occhio rosso da lenti a contatto Le lenti a contatto sono un mezzo correttivo molto gradito dalle persone con difetti visiti, e sono da considerarsi oramai sicure e efficaci nel garantire un buon comfort. Uno degli aspetti da considerare nell'uso delle...

Prevenzione degenerazione maculare senile

Prevenzione maculopatie I familiari di chi ha la degenerazione maculare come possono evitare di ammalarsi?Prevenzione della degenerazione maculare La degenerazione maculare, o maculopatia senile, è una patologia tipica deli anziani. Colpisce la retina centrale, nella parte detta macula, e può...

occhi che bruciano

Occhi che bruciano  Quando gli occhi iniziano a bruciare, può essere un fastidio costante.Il bruciore è un sintomo che può avere varie cause. Anatomia degli occhi Per capire perché gli occhi possono bruciare, è importante conoscere la loro anatomia. Gli occhi sono organi complessi composti da...

Quercetina per gli occhi in maculopatia e cataratta

Quercetina Torniamo ancora su alimentazione e di come i composti naturali possano avere benefici per l'organismo e per gli occhi. Oggi parliamo di Quercetina e degli effetti sulle maculopatie e sulle cataratte. L'articolo è tratto dal link che trovate in basso, ed è a fini divulgativi-scientifici...

Occhi e tiroide

  Occhi e tiroide: come le malattie tiroidee possono influenzare la salute degli occhi. La tiroide è una piccola ghiandola situata alla base del collo che produce gli ormoni tiroidei che regolano il metabolismo del corpo. Le malattie tiroidee possono influenzare la salute degli occhi in molti...

dolore oculare corneale

  Dolore oculare: l'occhio che fa maleIl dolore corneale Il dolore oculare è un sintomo comune. Tra le cause di occhio che fa male c'è il dolore corneale neuropatico, spesso presente in occhio secco o esiti di traumi e chirurgia oculare, ma non solo. A volte è  una nevralgia del trigemino che è...

Malattie occhi nei bambini

Malattie degli occhi nei bambini Malattie occhi nei bambini.Essere genitore significa anche preoccuparsi della salute dei propri figli.Tra le tante cose a cui prestare attenzione, la salute degli occhi è un fattore importante. Esistono infatti diverse malattie oculari che possono colpire i bambini...

Microbioma, dieta e alimentazione per occhio secco

Alimentazione e dieta per occhio seccoMicrobioma e occhio secco  Un recentissimo studio analizza alimentazione, microbioma e occhio secco. Il microbioma intestinale è collegato al sistema immunitario stimolando o attenuando la risposta linfocitaria, coinvolta nelle malattie autoimmuni.  Microbioma...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista