Alimenti e cibi da evitare nel glaucoma
Cosa non mangiare per il glaucoma

Una errata alimentazione può aumentare il rischio di progressione del glaucoma.

Glaucoma cosa non mangiare

Il glaucoma (qui) è una patologia oftalmica che colpisce il nervo ottico e può causare danni irreversibili alla vista. La pressione intraoculare elevata è uno dei fattori di rischio più importanti per lo sviluppo del glaucoma.  La dieta sana e corretta può essere utile per prevenire il glaucoma e costituisce un valido aiuto per la salute oculare.

Questo può avvenire per vai motivi, tra cui:

  • apporto di nutrienti come antiossidanti
  • limitazione dei tossici
  • riequilibrio del microbiota intestinale, orale e oculare con la dieta
  • riduzione dalla infiammazione di basso grado polidistrettuale dell’organismo
  • miglioramento circolatorio con assunzione di alcuni alimenti e nutrienti.

In questo articolo, esamineremo alcuni consigli dietetici utili per i pazienti affetti da glaucoma.
L’alimentazione per gli occhi in generale è descritta qui.

 

Leggi anche:

Sono fondamentali le terapie suggerite dall’oculista, colliri, laser o interventi chirurgici: il glaucoma è una malattia che se trascurata porta alla cecità.
No automedicazione.

Diversi studi hanno suggerito che alcuni alimenti possono contribuire al rischio di sviluppare il glaucoma o peggiorare la sua progressione. Di seguito sono elencati alcuni alimenti da evitare per prevenire o gestire il glaucoma:

1. Sale

Il sale è composto principalmente da cloruro di sodio e il suo consumo eccessivo può causare un aumento della pressione sanguigna (qui: occhi e apparato cardiocircolatorio). Ciò può contribuire ad un aumento della pressione intraoculare, che rappresenta il principale fattore di rischio per lo sviluppo del glaucoma.

Leggi anche:

2. Zucchero

Il consumo eccessivo di zucchero può aumentare il rischio di sviluppare diabete, una condizione che può aumentare il rischio di glaucoma. Il diabete può causare danni ai vasi sanguigni dell’occhio, causando un aumento della pressione intraoculare.

3. Caffeina, caffè e pressione oculare

La caffeina può aumentare temporaneamente la pressione intraoculare, il che può essere problematico per le persone con glaucoma. Si può bere dunque il caffè in caso di glaucoma? se il medico concorda si, dipende molto dallo stadio del danno.

4. Alcol e glaucoma

L’alcol può causare un aumento temporaneo della pressione intraoculare e contribuire ad un aumento del rischio di sviluppare glaucoma. Inoltre l’eccesso consumo può danneggiare il fegato come indicato qui.

Leggi anche:

5. Grassi saturi

I grassi saturi possono contribuire alla formazione di placche nelle arterie, aumentando il rischio di malattie cardiovascolari. Queste, a loro volta, possono causare danni ai vasi sanguigni dell’occhio e aumentare la pressione intraoculare.

6. Carne rossa in glaucoma

La carne rossa può contenere elevate quantità di grassi saturi, che possono aumentare il rischio di sviluppare glaucoma. Inoltre, alcuni studi hanno suggerito che un elevato consumo di carne rossa può essere associato ad un aumento del rischio di sviluppare glaucoma ad angolo aperto.

7. Alimenti ad alto indice glicemico e glaucoma

Gli alimenti ad alto indice glicemico, come i carboidrati raffinati, possono causare un picco di zucchero nel sangue, aumentando la produzione di insulina. Questo a sua volta può aumentare la pressione intraoculare e contribuire al rischio di sviluppare glaucoma.

8. Alimenti fritti e glaucoma

Gli alimenti fritti possono contenere elevate quantità di grassi saturi e acidi grassi trans, che sono noti per aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre, alcuni studi hanno suggerito che un alto consumo di alimenti fritti può essere associato ad un aumento del rischio di sviluppare glaucoma.

9. Alimenti contenenti glutammato monosodico (MSG)

Il glutammato monosodico è un additivo alimentare utilizzato per migliorare il sapore dei cibi. Tuttavia, alcuni studi hanno suggerito che il MSG può causare un aumento della pressione intraoculare e contribuire al rischio di sviluppare glaucoma.

10. Alimenti ad alto contenuto di sodio

Il sodio è un minerale che viene utilizzato dal nostro corpo per regolare il bilancio dei fluidi. Tuttavia, un eccesso di sodio nella dieta può causare un aumento della pressione sanguigna e contribuire al rischio di sviluppare glaucoma.

11. Alimenti trasformati

Gli alimenti trasformati, come i cibi pronti o le merendine confezionate, possono contenere elevate quantità di sale, zucchero e grassi saturi, che possono contribuire al rischio di sviluppare glaucoma.

12. Bevande zuccherate

Le bevande zuccherate possono contenere elevate quantità di zucchero, che possono aumentare il rischio di sviluppare diabete e contribuire al rischio di glaucoma.

13. Alimenti a base di farina bianca

Gli alimenti a base di farina bianca, come il pane bianco e la pasta, possono aumentare rapidamente i livelli di zucchero nel sangue, causando un aumento della produzione di insulina. Questo a sua volta può aumentare la pressione intraoculare e contribuire al rischio di sviluppare glaucoma.

15. Bevande alcoliche gassate

Le bevande alcoliche gassate possono contenere elevate quantità di zucchero e possono aumentare la pressione sanguigna, contribuendo al rischio di sviluppare glaucoma.

16. Cibi piccanti

I cibi piccanti, come il peperoncino, possono causare una temporanea dilatazione dei vasi sanguigni, aumentando la pressione intraoculare e contribuendo al rischio di sviluppare glaucoma.

17. Alimenti ricchi di istamina

Gli alimenti ricchi di istamina, come il tonno, il salmone e i formaggi stagionati, possono contribuire alla formazione di placche nelle arterie e aumentare il rischio di sviluppare glaucoma. La dieta a basso contenuto di istamina è qui.

18. Bevande energetiche

Le bevande energetiche possono contenere elevate quantità di caffeina e zucchero, che possono contribuire al rischio di sviluppare glaucoma.

19. Cibi affumicati

I cibi affumicati, come la pancetta e il salame, possono contenere elevate quantità di sodio e acidi grassi trans, che possono aumentare il rischio di malattie cardiovascolari e contribuire al rischio di sviluppare glaucoma.

20. Alimenti ricchi di grassi saturi

I grassi saturi sono spesso presenti in alimenti di origine animale, come carni rosse, burro e formaggi. L’eccessivo consumo di grassi saturi può aumentare i livelli di colesterolo nel sangue e contribuire al rischio di malattie cardiovascolari, che a loro volta possono aumentare il rischio di sviluppare glaucoma

In conclusione, è importante limitare il consumo di questi alimenti per ridurre il rischio di sviluppare glaucoma.

Una dieta equilibrata che includa frutta, verdura, cereali integrali, legumi e proteine magre può aiutare a mantenere la salute degli occhi e prevenire le malattie oculari.
La dieta per gli occhi e il glaucoma la trovate qui.

Inoltre, è importante prestare attenzione alla quantità di sale e zucchero presenti negli alimenti, evitare di mangiare cibi trasformati e bere bevande zuccherate.

Con una dieta sana ed equilibrata, si possono mantenere gli occhi sani e prevenire il rischio di sviluppare glaucoma e altre malattie generali.

 

Esempio di dieta sbagliata e alimentazione non corretta per glaucoma

 

Colazione:

  • Caffè con latte intero
  • Pancetta e uova fritte
  • Pane bianco tostato con burro
  • Succo d’arancia zuccherato

Spuntino mattutino:

  • Ciambelle al cioccolato

Pranzo:

  • Hamburger con formaggio e patatine fritte
  • Bevanda gassata zuccherata

Spuntino pomeridiano:

  • Biscotti dolci

Cena:

  • Pasta con sugo di carne e formaggio
  • Pane bianco
  • Bevanda gassata zuccherata

Questo tipo di dieta è sbagliata per il glaucoma perché contiene alimenti ad alto contenuto di grassi saturi, zuccheri, sale e carboidrati raffinati, tutti fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare la malattia. Inoltre, questa dieta è carente di antiossidanti, vitamine e minerali essenziali che sono importanti per la salute degli occhi.

Blefariti, orzaioli e calazi cura e prevenzione

cure di blefariti, orzaioli, calaziosi ricorenti (cosa fare e come curarli) Blefariti e calazi, cura e prevenzione. Alimentazione  e dieta per blefariti.Spesso le blefariti e le blefarocongiuntiviti sono associate a calazi e a malattie della pelle come la rosacea o dermatiti. Inoltre l'intestino e la disbiosi intestinale sono un fattore che entra nella patogenesi delle blefariti.La cura delle blefariti dunque è complessa. Cura e prevenzione delle blefariti e dei calazi Blefariti e calazi, processi infiammatori delle ghiandole lacrimali palpebrali, affliggono molte persone. In questo articolo...

Ciclosporina in Vernal e Occhio Secco (dry eye)

La ciclopsorina collirio come terapia nelle Cheratocongiuntiviti Vernal e NELLA SINDROME DA OCCHIO SECCO Il collirio a base di ciclosporina è una ottima soluzione per alcune malattie oculari, come la sindrome da occhio secco, la vernal cheratocongiuntivite (VKC) la rosacea oculare. Si tratta di un collirio galenico, cioè preparato da alcune farmacie direttamente, anche se ora è presente un costosissimo (per l'ssn) preparato commerciale la cui prescrizione è possibile solo in reparti ospedalieri. Di seguito andiamo a capire di cosa parliamo analizzando la ciclosporina collirio più da vicino....

Autosiero (collirio con siero autologo)

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio In questo articolo parleremo dell'autosiero (o siero collirio autologo), un derivato del sangue (emocomponente) molto utile per la terapia di alcune condizioni patologiche della superficie oculare. Siero collirio Il siero autologo, chiamato anche autosiero, è uno speciale collirio ottenuto tramite la centrifugazione del proprio sangue (che viene normalmente prelevato come per gli esami di laboratorio ematici), e contiene diversi fattori di crescita, tra cui fibronectina e vitamine che contribuiscono all’integrità...

Droghe e occhi

Droghe, stupefacenti e occhi Droghe e stupefacenti possono avere numerosi effetti sugli occhi.Effetti a breve e lungo termine. Droghe e occhi Le droghe e gli stupefacenti  sono sostanze che possono influenzare il sistema nervoso centrale e alterare la percezione, l'umore, la cognizione e il comportamento. Le droghe hanno effetti anche sugli occhi sia transitori che permanenti, di breve termine e lungo periodo. IN questo articolo vedremo i principali effetti delle droghe sugli occhi. Tipi di droghe Esistono molte diverse categorie di droghe, tra cui stimolanti, allucinogeni, depressivi,...

Lenti a contatto pediatriche per bambini

Lenti a contatto pediatriche La lente a contatto per bambini è una ottima soluzione che trova molte applicazione   e può avere molti vantaggi. Lenti a contatto pediatriche per bambini Le lenti a contatto sono un'opzione popolare per molte persone che vogliono correggere la loro vista senza dover indossare occhiali. Anche i bambini possono trarne beneficio e le lenti a contatto pediatriche sono una scelta sicura ed efficace per i più piccoli. Le lenti a contatto pediatriche sono progettate appositamente per i bambini e si adattano meglio ai loro occhi in crescita. Anche se l'utilizzo delle...

Probiotici e occhi: retinopatia diabetica

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici cosa sono I probiotici sono microrganismi viventi non patogeni, che possono portare beneficio all'ospite se somministrati con continuità. Generalmente, le specie probiotiche appartengono ai generi Lactobacillus e Bifidobacterium con pochi ceppi di altri batteri lattici, Bacillus spp., Saccharomyces spp. ed E. coli. Si sono comunque identificate altre specie benefiche.  Abbiamo parlato dei probiotici a lungo in queste pagine (qui).  La differenza tra probiotici e...

Vitamina D per occhio secco

 Occhio secco e vitamina D L'occhio secco è una patologia oculare sempre più diffusa, ma forse non tutti sanno che anche la carenza di vitamina D potrebbe essere correlata alla sua insorgenza.  Cos'è l'occhio secco L'occhio secco, una malattia multifattoriale descritta a fondo QUI, risponde, oltre che alle terapie locali con colliri a base di cortisonici, antinfiammatori, autosiero, ciclosporina e lacrime artificiali, anche all'alimentazione; in altri articoli, abbiamo già affrontato più volte questi temi. Dopo aver parlato della Vitamina B e degli effetti sull'occhio secco specialmente sul...

OCT cos’è, come funziona, quanto dura

Cos’è l’OCT? L’OCT, o Tomografia a Coerenza Ottica, è un esame oculistico non invasivo che fornisce immagini dettagliate della retina. Questo esame è fondamentale per la diagnosi e il monitoraggio di varie malattie oculari, tra cui la maculopatia e il glaucoma. L’OCT utilizza la luce per catturare immagini ad alta risoluzione delle strutture oculari, permettendo così all’oculista di vedere sezioni trasversali della retina. Quando è indicato l’OCT? L’OCT è indicato per individuare e monitorare le condizioni che colpiscono la retina e il nervo ottico. Queste condizioni includono...

Probiotici per occhi: tra i migliori rimedi naturali

Migliori probiotici per gli occhi I probiotici sono tra i migliori rimedi naturali per gli occhi. Si tratta di micro-organismi  che assunti per bocca modulano l'infiammazione generale dell'organismo, aiutando anche gli occhi. Attualmente sono disponibili anche probiotici in collirio. Probiotici cosa sono I probiotici sono microrganismi viventi non patogeni, che possono portare beneficio all'ospite se somministrati con continuità. Generalmente, le specie probiotiche appartengono ai generi Lactobacillus e Bifidobacterium con pochi ceppi di altri batteri...

Abrasioni corneali: cosa fare e come guarire

Abrasioni Corneali: cause e cure Le abrasioni corneali rappresentano una delle lesioni oculari più comuni e possono verificarsi a seguito di varie situazioni quotidiane. Uno degli scenari più comuni è l'introduzione di corpi estranei nella superficie dell'occhio, come polvere, sabbia o detriti volanti. Tuttavia, anche azioni apparentemente innocue, come strofinare l'occhio con forza o indossare lenti a contatto sporche o danneggiate, possono causare abrasioni alla cornea. Cause Comuni di abrasioni corneali Le cause più comuni di abrasioni corneali sono: Introduzione di polvere, sabbia o...

Dermatiti intorno agli occhi e alimenti

Dermatiti contorno occhi e alimenti LA alimentazione è una causa di  dermatiti, pelle arrossata, palprbe arrossate intorno agli occhi. Le dermatiti perioculari  si associano spesso a irritazione degli occhi come blefariti e congiuntiviti.  Cute rossa intorno agli occhi e blefariti/congiuntiviti Visto l'interesse degli utenti del sito in tema di allergie, alimenti e dermatiti, pubblichiamo un altro articolo scritto insieme alla Dottoressa Emanuela Fogli, dopo quello inerente a le dermatiti da contatto e aeromediate (link), e le blefariti associate a rosacea (rosacea oculare - link). In...

Bibliografia

  1. Pasquale LR, Loomis SJ, Kang JH, et al. Prospective study of dietary fat and risk of primary open-angle glaucoma. JAMA Ophthalmol. 2013 Jul;131(7): 841-9. doi: 10.1001/jamaophthalmol.2013.1440.

  2. Kang JH, Pasquale LR, Willett W, Rosner B, Egan KM, Faberowski N, Hankinson SE. Antioxidant intake and primary open-angle glaucoma: a prospective study. Am J Epidemiol. 2003 Aug 1;158(3):337-46. doi: 10.1093/aje/kwg157.

  3. Giaconi JA, Yu F, Stone KL, Pedula KL, Ensrud KE, Cauley JA, Hochberg MC, Coleman AL; Study of Osteoporotic Fractures Research Group. The association of consumption of fruits/vegetables with decreased risk of glaucoma among older African-American women in the study of osteoporotic fractures. Am J Ophthalmol. 2012 Aug;154(2):635-44.e1. doi: 10.1016/j.ajo.2012.03.043.

  4. Coleman AL, Stone KL, Kodjebacheva G, Yu F, Pedula KL, Ensrud KE, Cauley JA, Hochberg MC, Topouzis F, Badala F, Mangione CM; Study of Osteoporotic Fractures Research Group. Glaucoma risk and the consumption of fruits and vegetables among older women in the study of osteoporotic fractures. Am J Ophthalmol. 2008 Jul;146(1):108-14. doi: 10.1016/j.ajo.2008.02.005.

  5. Shen SY, Wong IH, Yu YS, Wong D. The effects of green tea catechins and vitamin E on the ocular surface in an experimental rabbit model of glaucoma. Br J Ophthalmol. 2009 Nov;93(11):1507-12. doi: 10.1136/bjo.2008.147843.

  6. Choi J, Kook MS. Systemic and ocular hemodynamic risk factors in glaucoma. Biomed Res Int. 2015;2015:141905. doi: 10.1155/2015/141905.

  7. Chen H, Cho KS, Vu THK, Shen CH, Kaur M, Chen G, Mathew R, McHam ML, Luyendyk JP, Zhang W, Muddiman DC, Kwon YH. Commensal microflora-induced T cell responses mediate progressive neurodegeneration in glaucoma. Nat Commun. 2018 Oct 17;9(1):3209. doi: 10.1038/s41467-018-05681-9.

  8. Flammer J, Mozaffarieh M. What is the present pathogenetic concept of glaucomatous optic neuropathy? Surv Ophthalmol. 2007 Nov-Dec;52 Suppl 2:S162-73. doi: 10.1016/j.survophthal.2007.08.009.

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna –

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza –

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista