Blefariti – Eczemi da contatto – Rosacea

Ospitiamo volentieri un intervento di dott.ssa Emanuela Fogli, Medico dermatologo a cui spesso ci affidiamo per l’inquadramento di blefariti, congiuntiviti, dermatiti perioculari per le quali abbiamo necessità del consulto dermatologico.

Le blefariti sono infiammazioni delle palpebre, associate spesso a congiuntivite. Le cause e le terapie delle blefariti le trovate a questo link. Associate spesso a calazi e calaziosi ricorrenti, hanno anche cause da ricercare in allergie, rosacee, gastriti e alterazione del microbiota, fattori ambientali, lenti a contatto e altre (trovate tutto qui a questo link). Dopo aver visto le blefariti da un punto di vista dell’oculista, le leggiamo dal punto di vista del dermatologo. In medicina stesse patologie hanno, infatti, approcci differenti a seconda della specitalità. Per questo noi amiamo le ocnsulenze multidisciplinari. Le blefariti sono la tipica patologia per cui il paziente può girare (a vuoto a volte, purtroppo) tra oculista e dermatologo (e non solo!).

La cute delle palpebre

La cute palpebrale risulta essere molto sottile e vascolarizzata, iperelastica e con scarsa componente lipidica; pertanto, quando sul volto si verifica un problema cutaneo, questa può essere l’unica sede coinvolta, oppure può essere interessata tutta la cute del volto e in modo più intenso questa area.

Diversa e’ la condizione di una DAC palpebrale, ove va sempre ricercato l’allergene responsabile della reazione allergica, pena, infatti, una reazione cutanea più importante e in tempi più rapidi sulle successive esposizioni. Normalmente anche le terapie sono più strutturate  prevedendo spesso l’aiuto di cortisonici sia locali che occasionalmente sistemici, antistaminici e lenitivi del caso.

Rosacea oculare

La Rosacea Oculare è patologia infiammatoria del complesso occhio-palpebra che va sempre trattato nel suo complesso poiché il trattamento risulta lungo e costellato di occasionali recrudescenze più o meno importanti.

Sintomi oculari di rosacea

In genere il soggetto affetto da rosacea oculare ha uno storico (a volte fin dall’infanzia) di calazi (qui) e orzaioli monolaterali e non inquadrati in altre patologie concomitanti.

Spesso, inoltre, si evidenzia il caratteristico aspetto rubizzo del volto, o il naso con importanti fima (ingrossamenti) o varianti di couperose, o ancora pustole diffuse al volto spesso scambiate per acne volgare dal paziente, e quindi non fatte valutare da uno specialista dermatologo.

La Rosacea Oculare è più  spesso associata a fototipi chiari per via della fragilità capillare,  ma non risparmia, in realtà, anche pazienti di colore (fototipo 4 e 5 sec. fitzpatrick). Infatti la sua patogenesi coinvolge diversi aspetti, non ultimo un interessamento microbico oltre che vascolare.

Sintomi oculari della rosacea

In altro paragrafo abbiamo parlato delle infiammazioni oculari e dei meccanismi che la sostengono (qui il link dedicato a questi temi) I sintomi oculari rosacea sono quadri di blefaro-congiuntivite ricorrenti e resistenti alle comuni terapie (click qui per approfondimenti sulle teapie):

Diagnosi di rosacea oculare

La diagnosi di rosacea oculare e’ clinica, cioè definita dallo specialista tramite osservazione. Anche in questo caso, però, può’ tornare utile il PATCH test. Infatti a volte i pazienti con rosacea presentano di base la cosiddetta “cute sensibile”, una variante di cute normale ma iper-reattiva e, a volte, anche allergica. Spesso aspetto considerato normale, viene trascurato, e non fatto valutare da specialisti. A volte il primo contatto avviene con l’oculista, dal momento che i quadri di blefariti e calazi sono più fastidiosi per il paziente rispetto all’arrossamento cutaneo.

Molto importante quindi nell’approccio del paziente con dermatite della palpebra è una buona osservazione, una raccolta approfondita dell’anamnesi e delle abitudini del soggetto nonché’ delle terapie già’ adottate dallo stesso.

Laddove servisse uno studio più approfondito ci viene in aiuto l’allergologia.

Terapia della rosacea oculare:
collirio per rosacea oculare

Chiariamo subito che, purtroppo, non esiste un collirio per la rosacea oculare capace di risolvere in quattro e quattr’otto la situazione. Inoltre è fondamentale  evitare le terapie fai da te o da parte di figure diverse da oculisti e dermatologi.  Infatti è necessaria la collaborazione tra dermatologo e oculista per ottenere risultati soddisfacenti in questa patologia complessa e multifattoriale (la domanda dermatologo o oculista nelle blefariti è impropria: ne parliamo qui). Essendo infatti la rosacea una patologia che spesso ha per bersaglio occhi e pelle palpebrale, il trattamento combinato multidisciplinare ha maggiori probabilità di successo. Per quanto riguarda le blefariti e i calazi, come scritto in questa pagina (QUI origine, cura e terapie delle blefariti), abbiamo già ampiamente discusso delle possibilità terapeutiche, per cui si rimanda a quella pagina per le informazioni. Invece la parte dermatologica di terapie della rosacea oculare, si avvale di pomate e creme lenitive, fino all’uso di antibiotici, e sarà valutata dallo specialista di riferimento. Un occhio è necessario darlo anche agli alimenti che peggiorano la rosacea (qui), poiché l’alimentazione e le alterazioni del microbiota sono concause infiammatorie sistemiche.

alimentazione microbiota intestinale e rosacea

A margine, ci permettiamo di aggiungere noi, come curatori del sito, che l’alimentazione sana e corretta tende a migliorare tutte le infiammazioni sistemiche, oculari comprese. Questo avviene per l’abbassamento del livello infiammatorio dell’organismo dovuto al beneficio sul microbiota intestinale, che ha profondi effetti regolatori sull’organismo e sulla salute in generale. Trovate tutto qui se volte approfondire. Inoltre molte patologie dermatologiche sono sensibili alla alimentazione, come abbiamo scritto in articoli insieme al dermatologo (link).

 

 

Oculistica nutrizionale

A San Pier Damiano Hospital Faenza e a Ospedale San Francesco Ravenna gli autori di questo articolo, Dot.ssa Emanuela Fogli, Dot. Alberto Lanfernini e Dot.ssa Annalisa Moscariello, collaborano per cercare soluzioni multidisciplinari in caso di blefariti ricorrenti, dermatiti del volto, delle palpebre e calazi ricorrenti, con focus particolare su cura della alimentazione e del microbiota.

Potrebbero interessarti anche i seguenti post:

congiuntiviti allergie e alimenti

 

cos’è l’occhio secco e come si cura

cosmetici e occhi

Dermatiti da contatto

intolleranza da lenti a contatto

Perché i bambini sbattono sempre gli occhi

bimbo ammicca spesso e strizza gli occhi  Cos'è l'ammiccamento In questo articolo parleremo dei bimbi che sbattono continuamente le palpebre e delle cause che possono portare a questi disturbi. Uno dei motivi di visita più frequente per cui i genitori portano a visitare i bambini, almeno negli...

Lenti a contatto microbiota oculare

le lenti a contatto alterano il microbiota oculare Il microbiota è la comunità di batteri che vive in un luogo. Anche la superficie oculare ha un suo proprio microbiota, che deve rimanere in equilibrio con il sistema immunitario dell'organismo. Numerosi sono gli stimoli che possono influenzare la...

Disturbi del sonno e occhio secco

Occhio secco e sonno L'occhio secco è una malattia multifattoriale che porta notevoli disagi a chi ne soffre. Dopo aver parlato nei precedenti articolo delle cause e dell'inquadramento generale, della correlazione con osteoporosi (qui), con malattie autoimmuni (qui), delle correlazioni con il...

Vitamina D e salute degli occhi

Vitamina D e salute degli occhi Come più volte affermato in questo sito, con articoli tratti da letteratura, l'alimentazione ha un ruolo chiave nella prevenzione anche delle malattie oculari. Le vitamine dunque, insieme ad altri nutrienti, sono efficaci protettori degli occhi.  La base per una...

Asse intestino occhio (terza parte): digiuno, trapianto fecale, probiotici

Microbiota intestinale e occhio Asse intestino occhio La prima e seconda parte di questo articolo si trovano  qui Il digiuno intermittente e le malattie oculari Continuando il riadattamento dell'articolo citato in  calce a questa pagina, liberamente rielaborato a fini divulgativi, arriviamo infine...

Microbiota oculare e malattie dell’occhio (lenti a contatto, diabete, allergie, occhio secco, blefariti…)

microbioma oculare e salute degli occih Il microbioma oculare è l'insieme dei microorganismi che vivono sulla superficie oculare. In questo articolo parleremo di come esso possa essere fattore importante nell'equilibrio della salute della stessa superficie oculare. il micribooma oculare normale La...

terapie per miopia

Trattamenti e terapie della miopia cosa si può fare per rallentare la miopiafermare la miopia è possibile? Molti pazienti, specialmente i genitori dei bimbi che iniziano a diventare miopi, ci chiedono in visita se ci siano dei modi per rallentare la miopia (qui per leggere sui fattori di rischio...

Prebiotici e occhi: rimedi naturali per malattie oculari

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Prebiotici e malattie oculari I prebiotici sono stati definiti una ventina di anni fa come "un ingrediente alimentare non digeribile che influisce positivamente sull'ospite stimolando...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista

Dott.sa Emanuela Fogli
Dermatologa
Faenza 
Forlì

dot.ssa Emanuela Fogli