occhi rossi e infiammati 
occhio rosso, occhio gonfio, occhio che brucia

infiammazioni oculari

Le infiammazioni oculari e gli occhi rossi sono motivo di visita molto frequente nella nostra attività quotidiana di oculisti a Faenza e Ravenna. In tale ambito notiamo che c’è desiderio, da parte di taluni, di cercare di capire cosa succede durante le infiammazioni agli occhi. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere un piccolo articolo con una sintesi divulgativa in tema “occhi e infiammazione”. L’occhio quindi quando infiammato può essere

  • occhio rosso,
  • occhio gonfio,
  • occhio dolente,
  • occhio che brucia
  • occhio che fa prurito.

Infiammazione degli occhi
occhi che bruciano. Occhi gonfi. Occhi che fanno male. Occhi rossi.

L’infiammazione è un meccanismo di difesa innato dei sistemi biologici che cercano di proteggersi e rimediare all’azione dannosa di agenti fisici chimici e biologici. L’obiettivo della infiammazione sono ovviamente la eliminazione della causa nociva e il ripristino delle condizioni di salute antecedenti la noxa patogena. I siniomi e segni generali di infiammazione sono rubor, dolor, tumor, e calor. A questi si aggiunge la functio laesa. Durante l’infiammazione vengono liberate sostanze pro-infiammatorie come interleukine (Il-1,IL-6, THF-alpha sono alcune di esse), sostanze chemiotattiche, che richiamano le cellule infiammatorie del sistema immunitario, come i polimorfonucleati, i macrofagi e i linfociti T. Il tutto si associa a cambiamenti nella metabolomica e proteomica locale (link).

Rubor, rossore oculare
occhio rosso 

Il rubor è parola latina che significa rossore, ed è causato dalla vasodilatazione, che porta a aumento del flusso ematico dei capillari e dei vasi nel sito di infiammazione. Arrivando più flusso, ovviamente, il tessuto assume una colorazione rossastra, ed è per questo che quando c’è una infiammazione palpebrale o congiuntivale abbiamo gli occhi e la pelle rossi. L’occhio rosso è sempre indice di infiammazione, anche se non doloroso e non si presentano altri sintomi. Gli occhi rossi possono esserlo soltanto la mattina, la sera, in alcuni momenti della giornata o dell’anno, o costanti. Di occhi rossi nei bambini parliamo in questa pagina (link).

Dolor, dolore oculare
occhio che fa male sempre, ogni tanto, al mattino o a primavera

Ogniqualvolta si liberano dei mediatori infiammatori vengono stimolati i recettori del dolore del tessuto interessato dalla infiammazione. Negli occhi questo si traduce in fastidio la luce, bruciore, dolore, il senso di corpo estraneo. L’occhio che fa male è sempre indice di infiammazione o di lesione. Il dolore può essere di entità lieve o forte, a seconda della causa e di vari altri aspetti. Talvolta il dolore all’occhio può essere costante, presente quindi tutto il giorno, o ricorrente, ad esempio l’occhio può fare male la mattina, la sera o durante l’esposizione alla luce solare, al pc o a varie altre condizioni ambientali.

Tumor, occhi gonfi
perché gli occhi si gonfiano
occhi gonfi al risveglio e la mattina

Il tumor indica il gonfiore del tessuto infiammato. Quando abbiamo un processo infiammatorio oculare naturalmente non si gonfiano gli occhi, a meno che non siano processi gravissimi interni, ma soltanto i tessuti esterni come palpebre e congiuntiva, come avviene ad esempio nelle congiuntiviti e blefariti. Nelle congiuntiviti quindi la congiuntiva, la pellicola normalmente bianca che ricopre l’occhio, si gonfia e può presentare anche alcune pieghe, oltre a arrossarsi. Stesso discorso vale per la pelle delle palpebre nelle blefariti che spesso appaiono gonfie. Normalmente quando diciamo che abbiamo gli occhi gonfi quindi affermiamo che i tessuti intorno agli occhi che rivestono sono gonfi, non gli occhi! Spesso le palpebre sono gonfie al risveglio. Questo avviene per vari meccanismi patogenetici specialmente negli allergici. VI sono comunque altre numerose cause di gonfiore oculare, tra le quali, ricordiamo, anche alcune metaboliche sistemiche.

 Calor, calore nelle infiammazioni degli occhi
occhio che brucia

Il calor, cioè la sensazione di bruciore e di calore di un organo infiammato, è dovuto alla vasodilatazione e al conseguente aumento del flusso sanguigno. Gli occhi che bruciano sono il risultato della combinazione della stimolo dei recettori onorifici e della sensazione di calore provocato dall’aumento del flusso sanguigno. L’occhio che brucia può essere presente tutto il giorno o solo in alcuni momenti della giornata, per esempio al risveglio, la sera, o durante l’applicazione prolungata al pc.

Functio laesa, perdita di funzione

La perdita di funzione è dovuta alla compromissione strutturale dell’organo infiammato. Nelle fasi acute è dovuta alla stimolazione dei recettori del dolore, e in alcuni casi si può vedere una compromissione definitiva del tessuto. Nel caso degli occhi questo si traduce in difficoltà di tenere gli occhi aperti, fastidio marcato alla luce, alterazioni visive fino al calo del visus vero e proprio. Inoltre, la superficie oculare, formata da palpebre, ghiandole lacrimali, cornea, e altre strutture, non viene più lubrificata  da una lacrima di qualità e quantità  adeguate, per cui si ha la sensazione di corpo estraneo e di attrito. Questo porta tra l’altro a un nuovo stimolo infiammatorio che alimenta il circolo, traducendosi in sensazione di occhio secco.

 Infiammazione acuta e cronica
occhio improvvisamente rosso
occhio sempre rosso

Le infiammazioni si dividono in acute e croniche, cioè infiammazioni improvvise violente e infiammazioni invece meno sintomatiche che però possono durare per molto tempo. Tipica degli occhi e la congiuntivite batterica acuta, esplosiva che dura giorni si risolve spesso senza lasciare nessun tipo di conseguenza. La congiuntivite cronica, la blefarite, e l’occhio secco, sono invece infiammazioni croniche – che possono in alcuni casi dare  episodi acuti, ma che fondamentalmente durano nel tempo e hanno difficoltà a risolversi spontaneamente. Gli occhi rossi, quindi infiammati, possono esserlo solo improvvisamente e per poco tempo o presentarsi cronicamente, cioè per molto tempo, per esempio occhio rosso al risveglio.

Come guarisce l’infiammazione oculare

Le possibili strade che può prendere una infiammazione sono tre, guarigione senza reliquati, infiammazione cronica e guarigione con funzionalità lesa.

Infiammazione e restitutio ad integrum

La prima è detta risoluzione della infiammazione, e prevede che la causa venga allontanata dall’organismo, e che i tessuti non siano danneggiati e ci sia il ripristino loro funzione pre-infiammatoria. Come esempio per gli occhi possiamo prendere congiuntiviti batteriche, piccoli traumi esterni, episodi acuti di allergia, o irritazione da chimici di lieve entità. 

Infiammazione cronica
occhi sempre rossi

La seconda possibile evoluzione dell’infiammazione è l’infiammazione cronica, che è sostenuta da un equilibrio infiammatorio tra causa patogena che resiste e  meccanismi infiammatori dell’organismo che non riescono ad eliminarla completamente. Questo può portare anche delle conseguenze dannose sui tessuti e in alcuni casi all’insorgenza di tumori. Tali condizioni negli occhi spesso sono le blefariti, l’occhio secco, le uveiti croniche, le cheratiti, e l’intolleranza da lenti a contatto. Una delle tante manifestazioni delle forme croniche è la presenza di occhio sempre rosso, occhi rossi al risveglio, gonfiore degli occhi, bruciore e fotofobia persistenti.

Infiammazione e guarigione di seconda intenzione

Il terzo modo in cui un infiammazione può evolvere è la guarigione senza ripristino della normale architettura dei tessuti, evolvendo quindi verso  conseguenze che possono ledere la funzionalità, come capita ad esempio nelle cicatrici corneali conseguenti a traumi o di processi infiammatori come  cheratiti da agenti biologici in  portatori di lenti a contatto. In tali casi a volte residuano leucomi corneali, cioè opacità nella cornea che normalmente è trasparente, lesive della capacità visive.

 Causa di infiammazione degli occhi

Le cause dell’infiammazioni oculari sono molteplici. Le riassumiamo in questo elenco, ricordando che per aprire la pagine relativa è necessario cliccare sulla categoria di interessa:

Sintomi di infiammazione oculare

  • bruciore
  • secchezza oculare
  • rossore oculare
  • occhi rossi al risveglio con senso più o meno marcato di appiccicume
  • gonfiore delle palpebre (al risveglio o tutto il giorno)
  • prurito
  • ammiccamento frequente
  • tendenza a strizzare gli occhi
  • dolore
  • fotofobia, fastidio alla luce
  • cefalea
  • astenopia, stanchezza
  • vista appannata, calo della vista
  • rossore della cute perioculare

Infiammazioni oculari con  secrezione
occhio con secrezione gialla o biancastra

La secrezione nelle congiuntiviti e blefariti può essere densa, appiccicosa, giallastra, in caso di forme batteriche, oppure più chiara, ben appiccicosa, filamentosa in caso di infezioni virali, forme allergiche, o dismetaboliche. Anche le forme irritative possono essere associata a secrezione lieve. Gli occhi con secrezione gialla o bianca, filamentosa densa o liquida, quindi sono espressione di patologie differenti.

Infiammazioni  oculari allergiche
OCchi gonfi, palpebre gonfie e allergie

La caratteristica delle forme allergiche è l’essere associate a prurito, e spesso a gonfiore degli occhi e delle palpebre. Il principale responsabile è l’istamina, di cui abbiamo parlato ampiamente in altri articoli a cui rimandiamo Le congiuntiviti allergiche sono descritte in tanti altri capitoli a questi link. 

Blefariti, congiuntiviti e infiammazioni occhi
Calazi e orzaioli

Abbiamo parlato a lungo delle blefariti e delle congiuntiviti, per cui non riteniamo necessario procedere alla stesura di nuovi paragrafi. Solo un cenno a quanto siano frequenti queste condizioni, e a quanto spesso siano dipendenti dalla alimentazione, da dermatiti allergiche, o da fattori ambientali ricorrenti e intensi, quale può essere la piscina. A volte si associano calazi e orzaioli. Rimandiamo alle pagine dedicate per tutti questi aspetti (sezione infiammazione superficie oculare che trovate cliccando QUI).

Infiammazioni oculari da alimenti
Occhi rossi: alimenti da evitare
allergie occhi alimentari

Alcuni alimenti hanno la capacità di liberare istamina (QUI la dieta priva di istamina) in quantità eccessiva, per cui possono provocare di rossori oculari e congiuntiviti anche in soggetti non allergici all’alimento stesso. Ne abbiamo parlato ampiamente  (link qui).

infiammazioni occhi e dermatiti
Dermatiti del viso e occhi

Le dermatiti sono delle malattie infiammatorie della cute e spesso si associano a infiammazioni oculari come già descritto (clicca qui). Tra l’altro l’uso intenso di mascherine anti-covid può facilitare le dermatiti e le congiuntiviti, come spiegato qui. Le dermatiti, come le infiammazioni oculari, possono dipendere dalla alimentazione (link qui).

Intestino e occhi rossi. La disbiosi
Occhio rosso e intestino

Il microbiota, la comunità di batteri intestinali che convive con noi, è una causa di malattia e infiammazione anche in organi distanti dall’intestino, e di infiammazione di basso grado. Ne abbiamo parlato tanto in questa pagina (qui).

Infiammazioni oculari da punture di INSETTI

Le sostanze irritative inoculate da punture di insetti possono essere causa anche di infiammazioni oculari.

Infiammazioni di origine batteriche e virali

I batteri, virus e altri patogeni possono ovviamente provocare infiammazioni. In questo modo l’organismo allontana il patogeno è permette la guarigione. Normalmente sono necessarie terapie per le congiuntiviti batteriche e virali.

Infiammazioni da lenti a contatto
Occhio sempre rosso da lenti a contatto
Occhio secco da lente a contatto

L’uso delle lenti a contatto per correggere difetti visivi provoca sempre infiammazione lieve e alterazioni del microbiota oculare. Queste modifiche possono evolvere e o portare a infiammazioni importanti che ne compromettono l’uso. Talvolta inoltre le lenti a contatto possono provocare delle infezioni anche gravi da funghi, Clamidia, Fusarium , e altri. Le intolleranze alle lenti a contatto sono ampiamente trattate in questa pagina, alla quale rimandiamo per approfondimenti (clicca qui).  Il quadro di infiammazione più frequente espressione di congiuntivite da lenti a contatto si manifesta comunque con occhio rosso, fastidio alla luce, tendenza all’occhio secco, secrezione densa e disturbo con l’uso di lente a contatto.

Infiammazioni oculari da corpo estraneo

Piccoli corpi estranei possono provocare lievi quadri infiammatori, che possono aggravarsi se non vengono rimossi.

Infiammazioni corneali

Le cheratiti sono infiammazione della cornea, spesso benigne e di origine virale, ma talvolta molto importanti e con un decorso potenzialmente grave. Anche le infiammazioni corneali sono causa di rossore oculare. La cornea infiammata si gonfia per accumulo di liquidi (tumor), è dolente (dolor), ma non è rossa, essendo non vascolarizzata. Il rossore è nei tessuti intorno congiuntiivali. Se non guarisce bene si possono avere opacità persistenti e limitanti la funzione visiva (functio laesa).

Infiammazioni oculari da Alimentazione
Quali alimenti possono dare congiuntiviti e occhio rosso

 Molte infiammazioni dipendono e sono aggravate dalla alimentazione. Questo non capita solo negli allergici, ma anche in particolari casi in cui si è sensibili all’istamina e derivati, o si hanno altre condizioni predisponenti, come la celiachia. Del resto il microbiota intestinale è un regolatore dell’immunità, quindi molte patologie sono intestino-centriche. Il capitolo è vastissimo, e  ne abbiamo parlato in molti articoli (link).

Infiammazioni occhi, Come curarle, rimedi e terapie

Innanzitutto è necessario trovare la causa dell’infiammazioni, altrimenti si potrebbe evolvere verso la temuta cronicità o perdita più o meno grave della funzione.

Infiammazione: terapie oculari

Le terapie delle infiammazioni oculari sono basate quindi nella eliminazione della causa che provoca l’infiammazione, e nel fare in modo che i sintomi migliorino presto senza compromissioni del tessuto. Nelle forme infettive si procederà ad assumere colliri antibiotici e antivirali. Nelle infiammazioni invece da agenti irritativi esterni, come chimici, andranno allontanati tali agenti. Anche nelle forme allergiche ovviamente bisognerà stare lontani dall’allergene, e ridurre sintomi con cortisonici, antistaminici, e altri farmaci che abbiamo descritto nella sezione delle terapie (link alla pagina). Le forme associate a condizioni sistemiche, come dermatiti, malattie autoimmuni, squilibri metabolici vanno necessariamente trattate nell’ambito generale della medicina sistemica e tramite oculistica multidisciplinare (link qui).

lavaggi e lacrime artificiali nelle infiammazioni degli occhi

I lavaggi oculari con soluzione salina e soluzione fisiologica,  allontanano i mediatori infiammatori (es. istamina negli allergici e le interleukine chemiotassiche) che la provocano sintomatologia e a volte anche lo stimolo patogeno. I lavaggi contribuiscono anche ad abbassare l’osmolarità lacrimale, fattore pro-infiammatorio se troppo elevata. Il razionale dell’uso delle lacrime artificiali è che ripristinano la barriera lacrimale e il film lacrimale, riducendo l’attrito e diluendo sostanze infiammatorie. Le più diffuse sono a base di Acido Ialuronico, Metilcellulosa e cationi. Inoltre ci sono comodi spray da spruzzare con occhi chiusi a base di vitamine che hanno importante effetto lubrificante. Per come usare i colliri nei bambini rimandiamo all’apposito paragrafo.

cure naturali per gli occhi
Occhi rossi rimedi naturali

Alcune sostanze come camomilla, perilla, Echinacea insieme ad altre sostanze naturali  possono essere benefiche e lenitive. È possibile però che iniziando una terapia di automedicazione si ritardi la diagnosi di condizioni potenzialmente grave, o si vada a mascherare il quadro clinico nel momento in cui lo specialista oculista pediatra eseguirà la visita. Molto sulle cure naturali per gli occhi è nella sezione dedicata, seguendo questo link.

Terapie delle infiammazioni oculari
Esiste un collirio per occhi rossi?

La terapie delle infiammazioni oculari è complessa, e richiede di comprendere il motivo della causa degli occhi rossi.
Per prima cosa ricordiamo  l’uso di antibiotici deve essere attentamente valutato dal momento che serve solo nelle forme infettive.

Negli allergici ovviamente sarà necessario allontanare la causa scatenante l’allergia, ed eventualmente associare colliri antistaminici o stabilizzatori di membrana. Ci sono anche dei colliri che possono essere somministrati preventivamente per ridurre l’intensità e la frequenza delle ricadute. L’inquadramento e la terapia delle allergie sono in questa pagina (link).

Nelle forme irritative è essenziale allontanare la sostanza dannosa e iniziare una terapia per fare in modo che non ci siano conseguenze dannose a lungo termine.

Le forme autoimmuni e dismetaboliche devono essere trattate di concerto con gli altri specialisti (oculistica multidisciplinare).
Alcune forme invece dovute a alterazioni strutturali locali, per esempio post traumatiche o senili, richiedono trattamenti chirurgici. La dieta e l’assunzione di antiossidanti aiutano tutte le forme infiammatorie, per l’effetto regolatorio del microbiota (link) intestinale sull’immunità. 
Tutto sulle terapie delle infiammazioni si trova nei relativi paragrafi delle singole condizioni che trovate nel menù in alto, o nel box in fondo.

Cosa fare in caso di infiammazioni oculari

In caso di infiammazione oculare quindi è necessario contattare lo specialista oculista che in visita dovrebbe esser in grado di indirizzare verso la scelta opportuna di terapia appropriata alla diagnosi. E’ importante perché l’inquadramento e la pronta terapia permettono l’evitare di cronicizzare i sintomi e peggiorare il quadro clinico. 
In questo altro paragrafo abbiamo parlato specificatamente degli occhi rossi di mattina (qui il link)  e degli occhi rossi nei bambini, di blefariti calazi e di tanto altro (menù infiammazione occhi qui).

Dieta mediterranea per occhi: degenerazione maculare

Prevenzione della degenerazione maculare La degenerazione maculare, o maculopatia senile, è una patologia tipica degli anziani che provoca modificazioni anatomiche nella parte centrale della retina, detta macula, con conseguente alterazione importante della funzione visiva. Cliccando Qui trovate...

Probiotici calazi, occhio, secco e blefariti

Blefariti e calazi: probiotici rimedi naturali efficaci In questo articolo scriveremo sull'integrazione di probiotici per il riequilibrio del microbiota intestinale e  la possibile efficacia in problemi quali occhio secco e calazi dei bimbi. Blefariti, orzaioli e calazi sono spesso legati ad...

2- allergie occhi e intolleranze. Alimenti da evitare

Allergie occhi e intolleranze alimentari alimenti da evitare nelle congiuntiviti allergiche La dieta a basso contenuto e priva di istamina è stata rielaborata in un nuovo articolo del quale consigliamo la lettura, a questo link.Questo articolo fa riferimento ad altri che trovate nella sezione...

Lenti a contatto come si usano

 chi mi deve dire se posso usare le lenti a contatto Prima di scegliere la tipologia di lenti e di acquistarle, consultare il medico oculista per verificare l'assenza di controindicazioni e, anche in seguito, sottoporsi a controlli periodici dal medico. La lente a contatto è un corpo estreneo, ben...

Occhiali da sole e protezione occhi

Gli occhiali da sole proteggono gli occhi Con l’arrivo della bella stagione, soprattutto in luoghi con intensi riflessi di luce come ad esempio in acqua, su una spiaggia bianca oppure sulla neve, gli occhiali sono essenziali per salvaguardare gli occhi dai dannosi effetti dei raggi ultravioletti....

occhio secco e microbioma oculare

occhio secco e microbioma oculare Vi sono evidenze che il microbiota oculare (la comunità di microbi  che risiedono nella superficie oculare) e intestinale possano influenzare la comparsa dell'occhio secco. E' importante comprendere questi fattori per potere espandere le possibilità terapeutiche....

Artemisia e assenzio rimedi naturali per gli occhi

 Artemisia e assenzio I composti botanici e gli estratti dalle piante sappiamo che possono essere utili in alcune patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, blefariti, occhio secco.  In questa pagina parleremo della Artemisia o  Assenzio maggiore e dei suoi dimostrati effetti...

Vitamina C: antiossidante per gli occhi

  Vitamina C - potente antiossidanteCataratta, glaucomacornea - trabecolato - cristallino Proseguiamo i nostri articoli sul come sistemi antiossidanti gli occhi e, dopo aver accennato alla Vitamina D e alla Vitamina B e dei loro effetti su occhi secchi e dolore oculare, scriviamo oggi della...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista