Integratori naturali per il vitreo

Integratori naturali per il vitreo. Il vitreo è una sostanza trasparente e gelatinosa che riempie la maggior parte dell’occhio umano.
Come nutrire il corpo vitreo con integratori naturali in caso di miodesopsie, corpi mobili e distacco di vitreo.
E’ possibile elminare le miodesopsie/corpi mobili e ripristinare il vitreo?

Il vitreo

Punti salienti trattati in tema di alimentazione, dieta e integratori per il vitreo:

  • L’integrità del vitreo è fondamentale per la visione nitida e la sua degradazione può causare una serie di problemi di vista.
  • In questo articolo, esploreremo i migliori integratori naturali per il vitreo, le miodesopsie, il distacco di vitreo e i corpi mobili tra cui principi attivi, fitoterapici e oligoelementi.
  • Del vitreo abbiamo già parlato abbondantemente qui.
  • Il nemico del vitreo è l’ossidazione: di stress ossidativo e occhi parliamo qui.
  • L’alimentazione come base per la cura della salute, anche oculare, è qui.
  • Non esiste un integratore migliore per il vitreo, perché è necessario capire la causa delle sue alterazioni. Una persona obesa avrà necessità  diversa da una magra, un diabetico da un iperteso, un lavoratore dei campi da un video-terminalista che non dorme. E’ necessario personalizzare la terapia. 

Cliccando sui prodotti evidenziati si aprono pagine di approfondimento.

Nel menu trovate le cause delle miodesopsie, del distacco di vitreo e il loro legame con lo stress.

 

E’ possibile ripristinare il vitreo e fare scomparire le miodesopsie e i corpi mobili?

Una volta che la struttura vitreale si è alterata determinando la comprsa di miodesopsie e corpi mobili o distacco di vitreo, è molto difficile il suo ripristino. In alcuni fortunati casi però, specialmente in caso di tempestivo intervento con integratori per il vitreo e idratazione adeguata, è possibile ottenere un deciso miglioramento con riduzione delle miodsopsie e dei corpi mobili, e , talvolta, la scomparsa dei corpi mobili/miodesopsie. Questo può accadere in quanto le proteine alterate possono essere talmente ridiluite nel gel vitreale, (99% di acqua) da risultare non più visibili.

Principi attivi per nutrire il vitreo

Il vitreo può essere nutrito. Nonostante non arrivi flusso ematico, ci sono dei meccanismi di interscambio di molecole tra vitreo e strutture adiacenti. Vediamo quali sono le principali sostanze nutritizie per il vitreo,e, di conseguenza, quali integratori migliori per il vitreo, i corpi mobili, le miodesopsie e il distacco di vitreo.

    • Vitamina C: La vitamina C è un potente antiossidante che protegge le cellule del corpo dai danni causati dai radicali liberi. La vitamina C si concentra anche nel vitreo e può aiutare a prevenire la degenerazione del vitreo, i corpi mobili vitreali, le miodesopsie.
    • Vitamina E: Come la vitamina C, la vitamina E è un antiossidante che protegge le cellule dal danno dei radicali liberi. La vitamina E può aiutare a proteggere la salute del vitreo e prevenire la degenerazione.
    • Luteina e zeaxantina: Questi sono pigmenti vegetali noti come carotenoidi che si trovano naturalmente nella retina. La luteina e la zeaxantina si accumulano anche nel vitreo e possono proteggere l’occhio dal danno dei radicali liberi e dalla degenerazione del vitreo.
    • Acido ialuronico: L’acido ialuronico è una sostanza naturale presente nel corpo che aiuta a mantenere la pelle e i tessuti idratati e protetti. L’acido ialuronico può anche aiutare a mantenere il vitreo sano e proteggerlo dall’infiammazione.
    • Astaxantina: è un altro carotenoide che si trova in alcune alghe e nella carne di alcuni pesci come il salmone e il gambero. L’astaxantina può proteggere il vitreo dallo stress ossidativo e migliorare la funzione visiva.
    • Resveratrolo: è un polifenolo presente in alcuni alimenti come l’uva, i mirtilli e il cioccolato fondente. Il resveratrolo può proteggere il vitreo dall’infiammazione e dallo stress ossidativo.
    • N-acetilcisteina (NAC): è un antiossidante che può proteggere il vitreo dai danni causati dai radicali liberi. Inoltre, NAC può ridurre l’infiammazione e migliorare la funzione visiva.
    • Rutina: è un flavonoide presente in alcune piante come il ginkgo biloba, il mirtillo e il tè verde. La rutina può proteggere il vitreo dai danni causati dai radicali liberi e migliorare la circolazione sanguigna.
    • Melatonina: è un ormone prodotto dalla ghiandola pineale che può aiutare a proteggere il vitreo. La melatonina agisce come un antiossidante e ha proprietà anti-infiammatorie.
    • Bromelina: è un enzima presente nell’ananas che può aiutare a ridurre l’infiammazione nel vitreo. La bromelina può essere assunta come integratore o presente in alimenti come l’ananas fresco.
    • Taurina: è un aminoacido presente in alcune proteine animali che può aiutare a proteggere il vitreo dall’infiammazione e migliorare la funzione visiva.
    • Coenzima Q10: è una sostanza presente naturalmente nel corpo umano che può proteggere il vitreo dai danni causati dai radicali liberi e migliorare la funzione visiva.
    • Acido alpha-lipoico: è un antiossidante che può aiutare a proteggere il vitreo dallo stress ossidativo e migliorare la funzione visiva.
    • Quercetina: è un flavonoide presente in alcune piante, come la cipolla e il tè verde. La quercetina può aiutare a ridurre l’infiammazione nel vitreo e migliorare la funzione visiva.
    • Glutatione: è un antiossidante presente naturalmente nel corpo umano che può aiutare a proteggere il vitreo dai danni causati dai radicali liberi e migliorare la funzione visiva.
    • Polifenoli: sono composti presenti in alcune piante, come il tè verde, il vino rosso e il cacao. I polifenoli possono aiutare a proteggere il vitreo dai danni causati dai radicali liberi e migliorare la circolazione sanguigna.

Fitoterapici integratori per nutrire il vitreo e le miodesopsie

Un esempio di fitoterapico macerato glicerico utile per ripristinare e nutrire il vitreo potrebbe essere quello a base di Ribes Nigrum (Ribes nero). Il ribes nero è una pianta che contiene antociani e flavonoidi con proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie. In particolare, i suoi frutti sono utilizzati in fitoterapia per la loro capacità di proteggere la salute oculare.

Altri integratori per il distacco di vitreo, le miodesopsie e i corpi mobili vitreali sono:

    • Ginkgo biloba: Il ginkgo biloba è una pianta che viene utilizzata nella medicina tradizionale cinese per la sua capacità di migliorare la circolazione sanguigna (qui: occhi e circolazione). Il ginkgo biloba può anche proteggere la salute del vitreo e prevenire la degenerazione.
    • Estratto di mirtillo: L’estratto di mirtillo è un altro rimedio naturale utilizzato per migliorare la circolazione sanguigna e proteggere gli occhi dal danno dei radicali liberi. L’estratto di mirtillo può anche aiutare a migliorare la salute del vitreo.
    • Estratto di foglie di ortica: L’ortica è una pianta ricca di antiossidanti e sostanze anti-infiammatorie. L’estratto di foglie di ortica può aiutare a proteggere la salute del vitreo e prevenire la degenerazione.
    • Estratto di semi di uva: L’estratto di semi di uva è ricco di antiossidanti che possono proteggere il corpo dal danno dei radicali liberi. E- un polifenolo di cui abbiamo già parlato. L’estratto di semi di uva può anche aiutare a migliorare la circolazione sanguigna e prevenire la degenerazione del vitreo.

Oligoelementi integratori per nutrire il vitreo e i corpi mobili

Nel vitreo ci sono anche oligoelementi. Vediamo dunque i principali e migliori oligoelementi utili come integratori del vitreo anche in caso di miodesopsie e corpi mobili o distacco di vitreo

    • Zinco: Oligoelemento essenziale per la salute degli occhi e del sistema immunitario. Lo zinco può aiutare a prevenire la degenerazione del vitreo e migliorare la circolazione sanguigna nell’occhio.
    • Rame: Il rame è un altro oligoelemento importante per la salute degli occhi. Il rame può aiutare a prevenire la degenerazione del vitreo e migliorare la funzione del sistema nervoso.
    • Selenio: Il selenio è un minerale che agisce come antiossidante nel corpo. Il selenio può aiutare a proteggere il vitreo dal danno dei radicali liberi e prevenire la degenerazione.
    • Magnesio: Il magnesio è un minerale che svolge un ruolo importante nella salute degli occhi. Il magnesio può aiutare a prevenire la degenerazione del vitreo e migliorare la circolazione sanguigna.

Dieta per il vitreo e le miodesopsie

Oltre agli integratori per  il vitreo, una dieta sana ed equilibrata può aiutare a mantenere il vitreo in buona salute. Una dieta ricca di frutta, verdura, cereali integrali, pesce e fonti di proteine magre può fornire al corpo i nutrienti necessari per mantenere la salute del vitreo, prevenire miodesopsie, distacco di  vitreo e corpi mobili. Evitare cibi ricchi di grassi saturi, zuccheri raffinati e cibi trasformati può aiutare a proteggere la salute degli occhi e prevenire la degenerazione del vitreo.
Gli alimenti sani sono migliori degli integratori di sintesi come spiegato qui: Rimedi naturali per gli occhi.

Ecco alcuni alimenti che possono aiutare a mantenere la salute del vitreo:

    • Frutta e verdura: La frutta e la verdura sono ricchi di antiossidanti come vitamina C, vitamina E e carotenoidi come la luteina e la zeaxantina. Questi nutrienti possono aiutare a prevenire i danni dei radicali liberi al vitreo. Consumare almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno può aiutare a mantenere la salute degli occhi.
    • Cereali integrali: I cereali integrali sono una fonte importante di vitamine del gruppo B, che possono aiutare a migliorare la circolazione sanguigna nell’occhio. Il consumo di cereali integrali come riso integrale, farro, quinoa e avena può aiutare a mantenere la salute del vitreo.
    • Pesce: I pesci grassi come il salmone, il tonno, la trota e le sardine sono ricchi di acidi grassi omega-3, che possono aiutare a prevenire la degenerazione del vitreo, i corpi mobili e le miodesopsi. Si consiglia di consumare pesce almeno due volte alla settimana.
    • Legumi: I legumi come fagioli, lenticchie e ceci sono una fonte importante di proteine vegetali, fibre e vitamine del gruppo B. Consumare legumi regolarmente può aiutare a mantenere la salute degli occhi e del vitreo.
    • Uova: Le uova sono ricche di nutrienti importanti per la salute degli occhi come la vitamina A, la luteina e la zeaxantina. Il consumo di uova può aiutare a prevenire la degenerazione del vitreo e migliorare la visione.
    • Noci e semi: Le noci e i semi sono una fonte importante di antiossidanti come la vitamina E, lo zinco e il selenio. Consumare regolarmente noci e semi come noci, mandorle, semi di girasole e semi di zucca può aiutare a mantenere la salute del vitreo.

È importante evitare cibi ricchi di grassi saturi, zuccheri raffinati e cibi trasformati poiché possono contribuire alla degenerazione del vitreo. Inoltre, è importante bere molta acqua per mantenere idratati gli occhi e il vitreo e prevenire le miodesopsie, i corpi mobili e il distacco di vitreo.

Dieta per distacco di vitreo: esempio

Questa dieta prevede una buona quantità di frutta, verdura, proteine magre e carboidrati complessi. Inoltre, i cibi ricchi di antiossidanti.

La presenza di frutta e verdura ricche di antiossidanti aiuta a prevenire i danni causati dai radicali liberi, che possono contribuire allo sviluppo di disturbi oculari come il distacco del vitreo, le miodesopsie, i corpo mobili del vitreo. Inoltre, la presenza di proteine magre, carboidrati complessi e grassi sani aiuta a fornire energia al corpo e a mantenere la stabilità del livello di zucchero nel sangue, evitando i picchi e le cadute di glucosio che possono danneggiare la retina.

In particolare, lo yogurt greco e la quinoa sono ottime fonti di proteine e carboidrati complessi, mentre il salmone e il pollo forniscono proteine e grassi sani. I mirtilli, le mandorle e il tè verde sono ricchi di antiossidanti, che possono aiutare a prevenire i danni cellulari e proteggere il vitreo.

Le patate dolci e le verdure a foglia verde forniscono carboidrati complessi, vitamine e minerali importanti per la salute generale del corpo.

Tuttavia, è importante ricordare che ogni persona ha esigenze nutrizionali diverse e che è sempre consigliabile parlare con un medico o un nutrizionista prima di apportare modifiche significative alla propria dieta.
Ecco dunque un esempio di dieta benefica per il vitreo, anche in caso di miodesopsie, distacco di vitreo e corpi mobili.

Colazione:
1 tazza di yogurt greco con mirtilli e mandorle
1 tazza di tè verde

Spuntino:
1 mela

Pranzo:
Insalata di quinoa con verdure miste, fagioli neri e avocado
1 fetta di pane integrale

Spuntino:
1 barretta di cereali

Cena:
Salmone al forno con broccoli al vapore e patate dolci
1 tazza di tè alla camomilla

 

Allenamento fisico per il vitreo

Non esiste un allenamento specifico per il vitreo, ma l’esercizio fisico regolare può contribuire a migliorare la salute oculare in generale.

Durante la fase acuta di un distacco di vitreo è necessario il risposo e l’astensione da sforzi fisici per il periodo indicato dallo specialitsa.

Ecco alcuni suggerimenti per un allenamento fisico che può essere utile per la salute del vitreo:

  • Esercizio aerobico: l’esercizio aerobico come la corsa, il nuoto, la bicicletta o l’aerobica può aiutare a migliorare la circolazione sanguigna e a fornire ossigeno e nutrienti essenziali al vitreo e alla retina. È importante consultare il proprio medico prima di iniziare qualsiasi programma di esercizio fisico.
  • Esercizi di stretching: esercizi di stretching per la parte superiore del corpo, come i muscoli del collo, delle spalle e della schiena, possono aiutare a ridurre lo stress (qui stress e occhi) e la tensione muscolare, che può influire sulla salute del vitreo.
  • Esercizi per gli occhi: esercizi per gli occhi come il focus, il movimento circolare e la visione periferica possono aiutare a migliorare la circolazione sanguigna e la flessibilità oculare. Questi esercizi possono essere eseguiti da soli o sotto la guida di un istruttore di yoga o di un terapista visivo.
  • Attività di equilibrio e coordinazione: l’equilibrio e la coordinazione sono importanti per la salute generale del corpo e possono aiutare a ridurre il rischio di cadute e lesioni. Attività come lo yoga, la danza o l’allenamento funzionale possono essere utili per migliorare l’equilibrio e la coordinazione.

In generale, un programma di allenamento fisico regolare e ben strutturato può contribuire a migliorare la salute generale del corpo, compresa quella del vitreo. Tuttavia, è importante parlare con un medico prima di iniziare qualsiasi programma di esercizio fisico per valutare le proprie esigenze individuali e personalizzare l’allenamento in base alle proprie capacità e obiettivi.

Nel box sotto trovate tutti gli articoli sul vitreo, anche molto meno divulgativi e più scientifici per un approfondimento maggiore.

 

 

Migliore integratore per il vitreo

L’integratore per il vitreo è un prodotto che mira a supportare la salute e il benessere del vitreo oculare.

Gli integratori per il vitreo sono formulati con una combinazione di nutrienti, antiossidanti, vitamine e minerali che possono contribuire a supportare la salute del vitreo e favorire una visione ottimale. Alcuni ingredienti comuni negli integratori per il vitreo includono la luteina, la zeaxantina, la vitamina C, la vitamina E, il selenio e gli acidi grassi omega-3.

Non esiste un migliore integratore per il vitreo, dal momento che il vitreo può risentire di vari disturbi dell’organismo, psichici e fisici. Pertanto è opportuno valutare l’assunzione di integratori per i corpi mobili, miodesopsie e distacco di vitreo dopo un inquadramento generale della persona.

Prima di iniziare l’assunzione di qualsiasi integratore, dunque, è consigliabile consultare un medico o un oculista per determinare se sia appropriato per le proprie esigenze individuali.

Blefariti, orzaioli e calazi cura e prevenzione

cure di blefariti, orzaioli, calaziosi ricorenti (cosa fare e come curarli) Blefariti e calazi, cura e prevenzione. Alimentazione  e dieta per blefariti.Spesso le blefariti e le blefarocongiuntiviti sono associate a calazi e a malattie della pelle come la rosacea o dermatiti. Inoltre l'intestino e la disbiosi intestinale sono un fattore che entra nella patogenesi delle blefariti.La cura delle blefariti dunque è complessa. Cura e prevenzione delle blefariti e dei calazi Blefariti e calazi, processi infiammatori delle ghiandole lacrimali palpebrali, affliggono molte persone. In questo articolo...

Ciclosporina in Vernal e Occhio Secco (dry eye)

La ciclopsorina collirio come terapia nelle Cheratocongiuntiviti Vernal e NELLA SINDROME DA OCCHIO SECCO Il collirio a base di ciclosporina è una ottima soluzione per alcune malattie oculari, come la sindrome da occhio secco, la vernal cheratocongiuntivite (VKC) la rosacea oculare. Si tratta di un collirio galenico, cioè preparato da alcune farmacie direttamente, anche se ora è presente un costosissimo (per l'ssn) preparato commerciale la cui prescrizione è possibile solo in reparti ospedalieri. Di seguito andiamo a capire di cosa parliamo analizzando la ciclosporina collirio più da vicino....

Autosiero (collirio con siero autologo)

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio In questo articolo parleremo dell'autosiero (o siero collirio autologo), un derivato del sangue (emocomponente) molto utile per la terapia di alcune condizioni patologiche della superficie oculare. Siero collirio Il siero autologo, chiamato anche autosiero, è uno speciale collirio ottenuto tramite la centrifugazione del proprio sangue (che viene normalmente prelevato come per gli esami di laboratorio ematici), e contiene diversi fattori di crescita, tra cui fibronectina e vitamine che contribuiscono all’integrità...

Cosmetici e occhi: allergie e dermatiti

Trucchi, cosmetici e occhi I cosmetici possono spesso essere causa di irritazione della pelle intorno agli occhi ma anche di congiuntiviti e blefariti. Le infiammazioni oculari possono essere dunque migliorate avendo alcune attenzioni. Cosmetici e allergie occhi   L'uso di cosmetici può portare a reazioni allergiche, in particolare quando si tratta degli occhi. Le allergie oculari causate dai cosmetici possono portare a gravi problemi di salute, tra cui infezioni oculari e danni alla vista. In questo articolo, esploreremo le allergie oculari causate dai cosmetici e come prevenirle....

Lenti a contatto microbiota oculare

le lenti a contatto alterano il microbiota oculare Il microbiota è la comunità di batteri che vive in un luogo. Anche la superficie oculare ha un suo proprio microbiota, che deve rimanere in equilibrio con il sistema immunitario dell'organismo. Numerosi sono gli stimoli che possono influenzare la composizione del microbiota oculare. In questo articolo parliamo delle lenti a contatto e del loro rapporto con il microbiota oculare. La lente a contatto interagisce con la superficie oculare e altera il microbiota Nonostante si creda che le lenti a contatto siano innocue, in realtà non è proprio...

Sonno e occhio secco

Occhio secco e sonno Il sonno influenza profondamente l'occhio secco. Dormire poco può portare a occhi rossi, occhi gonfi, bruciore e altri sintomi di infiammazione oculare. Occhio secco e sonno L'occhio secco è una malattia multifattoriale che porta notevoli disagi a chi ne soffre. Dopo aver parlato nei precedenti articolo delle cause e dell'inquadramento generale, della correlazione con osteoporosi (qui), con malattie autoimmuni (qui), delle correlazioni con il microbiota e di tanto altro (qui tutti gli articoli su occhio secco), parliamo del sonno come concausa di occhio secco. Anche...

Fastidio con occhiali nuovi

Fastidio degli occhiali nuovi per miopia: cause e soluzioni I nuovi occhiali per la miopia, astigmatismo, ipermetropia e progressivi possono causare mal di testa, visione appannata, senso di peso e altri fastidi e disagi.Ma quali sono le cause di questi problemi? In questo articolo, analizzeremo le ragioni per cui gli occhiali nuovi per la miopia possono essere fastidiosi e come risolvere questi problemi. Fastidio con occhiali nuovi Il passaggio dalle vecchie lenti agli occhiali nuovi può essere un'esperienza strana per chi ha la miopia, ma non solo: lo stesso vale infatti per tutti i...

Probiotici e occhi: retinopatia diabetica

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici cosa sono I probiotici sono microrganismi viventi non patogeni, che possono portare beneficio all'ospite se somministrati con continuità. Generalmente, le specie probiotiche appartengono ai generi Lactobacillus e Bifidobacterium con pochi ceppi di altri batteri lattici, Bacillus spp., Saccharomyces spp. ed E. coli. Si sono comunque identificate altre specie benefiche.  Abbiamo parlato dei probiotici a lungo in queste pagine (qui).  La differenza tra probiotici e...

Stenosi e ostruzione vie lacrimali

ostruzione e stenosi vie lacrimali Le vie lacrimali sono dei piccoli canalini deputati al drenaggio delle lacrime. Una volta infatti prodotte dalle ghiandole lacrimali, principale e accessorie, le lacrime, dopo avere eseguito le loro funzioni, vengono allontanate dalla superficie oculare attraverso questi canali, sia con meccanismo passivo, quindi per gravità, sia con meccanismo attivo, attraverso il pompaggio dell'ammiccamento delle palpebre. Leggi anche: Lavaggio canale lacrimale Cosa succede se si chiudono le vie lacrimali Le vie lacrimali a volte si possono chiudere, restringere, o...

Luteina e Zeaxantina: cure naturali per occhi e macula

Luetina e Zeaxastina I composti botanici e gli estratti dalle piante sappiamo che possono essere utili in alcune patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, blefariti, occhio secco.  Questa pagina, dunque, parlerà di un paio di elementi naturali che hanno proprietà benefiche per gli occhi: Luteina e Zeaxantina. Di vitamina C e Vitamina E abbiamo già parlato in questo articolo (QUI). Naturalmente queste sostanze non vanno a sostituire le normali terapie dedicate per le varie malattie oculari, ma possono essere utile coadiuvante. Questo articolo è una rielaborazione a fini...

ANGIO-OCT, OCTA, Angiografia OCT Faenza, Ravenna, Imola, Forli’, Cesena, Rimini, Bologna, Emilia Romagna

L'esame OCTA (Angio OCT) è disponibile in Emilia Romagna per le zone di Ravenna, Imola, Castel San Pietro, Forli', Cesena, Rimini,anche presso San Pier Damiano Hospital Faenza  L'angio-oct è disponibile in Romagna già da qualche anno aSan Pier Damiano Hospital, Faenza e Ospedale San Francesco, Ravenna      cos'è l'angio oct (angiografia con tomografia a coerenza ottica) L'esame angiooct -Optical coherence tomography angiography, angio-oct o angiografia oct (OCTA), è un esame dedicato allo studio della retina e i suoi vasi. Permette di avere una immagine dei vasi della retina...

Bibliografia

  1. eddon, J. M., Cote, J., & Rosner, B. (2003). Progression of age-related macular degeneration: association with dietary fat, transunsaturated fat, nuts, and fish intake. Archives of ophthalmology, 121(12), 1728-1737.
  2. Age-Related Eye Disease Study Research Group. (2001). A randomized, placebo-controlled, clinical trial of high-dose supplementation with vitamins C and E, beta carotene, and zinc for age-related macular degeneration and vision loss: AREDS report no. 8. Archives of ophthalmology, 119(10), 1417-1436.
  3. Chong, E. W., Kreis, A. J., Wong, T. Y., Simpson, J. A., & Guymer, R. H. (2008). Dietary omega-3 fatty acid and fish intake in the primary prevention of age-related macular degeneration: a systematic review and meta-analysis. Archives of ophthalmology, 126(6), 826-833.
  4. Hammond, B. R., Johnson, E. J., Russell, R. M., Krinsky, N. I., Yeum, K. J., & Edwards, R. B. (2014). Dietary modification of human macular pigment density. Investigative ophthalmology & visual science, 55(10), 5879-5885.
  5. Rao, L. G., & Rao, A. V. (2007). Carotenoids and human health. Pharmacological research, 55(3), 207-216.
  6. Williams, P. A., & Webb, D. J. (2018). The relationship between diet and glaucoma: A review. Clinical & experimental ophthalmology, 46(2), 127-134.

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna –

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza –

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista