Allergie oculari, congiuntiviti  e alimenti

Le allergie alimentari che colpiscono gli occhi. Dieta consigliata e alimenti da evitare in caso di congiuntivite allergica e allergie degli occhi.

alimenti da evitare nelle congiuntiviti allergiche

Forse non tutti sanno che le reazioni avverse agli alimenti possono dare quadri di infiammazione oculare. Queste reazioni  che possono essere tossiche, allergiche, e da intolleranze si manifestano, con vari quadri clinici, molti dei quali interessano gli occhi e i tessuti perioculari come la cute perioculare e palpebrale. Abbiamo scritto vari articoli insieme alla dermatologa Dott.sa Emanuela Fogli in tema di irritazioni cutanee della zona intorno agli occhi disponibili nella sezione “dermatologia” cliccando qui  e nel menù che trovate in alto.

Semplificando, in generale possiamo dire che i quadri clinici suggestivi di allergia e intolleranza alimentare nell’adulto sono molto spesso  rappresentati da:

  • orticaria acuta,
  • sindrome orale allergica,
  • e meno frequentemente da vomito diarrea e gonfiori addominali con disturbi digestivi.
  • Nei bambini invece è più frequente la dermatite atopica.

Congiuntiviti alimentari

Tutte le condizioni descritte in precedenza aumentano il livello infiammatorio dell’organismo, attraverso la modulazione della secrezione di sostanza pro-infiammatorie come le interleukine, favoriscono anche la comparsa di

I  sintomi conseguenti, naturalmente, sono i soliti noti alle persone allergiche, e comprendono prurito, bruciore, senso di corpo estraneo, rossore oculare e palpebrale, secrezione mucosa (in particolare mattutina).

Spesso in aggiunta compare improvvisamente una intolleranza da lenti a contatto. Infatti l’instabilità lacrimale, di origine infiammatori, non permette adeguato supporto e appoggio alla lente, con conseguente forte discomfort oculare.
A margine ricordiamo che il microbiota intestinale, il cui squilibrio determina varie patologie sistemiche e oculari, è molto suscettibile: ne consegue che, per avere cura di sé, è necessario mantenerlo con alimentazione equilibrata. Anche questo aspetto, dunque, è da considerare nelle congiuntiviti di origine alimentare.

Nella sezione alimentazione trovate molti approfondimenti, tra cui la dieta a basso contenuto di istamina (qui) che, seguita per brevi periodi di tempo, può costituire un valido aiuto nello spegnere le infiammazioni generali.

Allergie occhi e cibi con istamina

E’ importante capire che i disturbi compaiono non solo negli allergici, ma che altre persone possono avere sintomatologia simile.

Infatti è bene evitare alimenti (cliccare in ogni riga per aprire il relativo articolo):

Istamina e allergie oculari

L’istamina è il mediatore delle allergie e viene liberata in quantità eccessiva nell’organismo, risultando responsabile di sintomi come prurito, occhi gonfi, dolore e altri. Questo può accadere perché alcuni alimenti contengono istamina, mentre altri favoriscono la liberazione di istamina. Talvolta squilibri del microbiota fanno sì che si elaborino male alcuni aminoacidi aumentando come prodotto finale l’istamina (es. Klebsiella). Alcuni cibi, specie mal conservati, possono avere all’interno amine biogene con azione istamino simile, come la putrescina e la cadaverina. Inoltre ci sono soggetti che hanno deficit enzimatici che portano, come conseguenza, a un aumento dell’assorbimento di istamina. Infine ci sono allergie crociate tra alimenti e pollini ai quali si risulta allergici.

Tutto ciò spiega perché molti soggetti che risultano apparentemente non allergici hanno in realtà importanti disturbi assumendo alcuni alimenti ai quali non sono allergici.  Di tutto questo parliamo in questa pagina, a cui rimandiamo. Date una occhiata alla sezione infiammazione occhi per avere un quadro più preciso di quanto detto sopra.

Che differenza c’è tra allergia e intolleranza?

Principalmente si riscontrano allergie, ma in qualche caso anche le intolleranze possono causare disturbi. Vediamo di accennare alla differenza tra allergie e intolleranza. L’allergia è una reazione avversa agli alimenti causata da un’anomala reazione immunologica legata da anticorpi della classe E. E’ mediata principalmente da una molecola chiamata Istamina. L’ intolleranza invece non è dovuta alla reazione del sistema immunitario e varia in relazione alla quantità ingerite dell’alimento ingerito non tollerato. Inoltre è da sapere che ci possono essere deficit enzimatici o farmaci che bloccano il catabolismo dell’istamina assunta, dando delle sindromi pseudoallergiche.

Alimenti congiuntiviti alimentari

C’è una grande varietà di alimenti che possono provocare disturbi, e ogni persona reagisce al cibo a suo modo. In linea di massima, comunque, possiamo ricordare che i principali alimenti che determinano allergie, anche agli occhi, sono:

  • uova,
  • latte,
  • arachidi,
  • noci,
  • pesce,
  • molluschi,
  • grano,
  • soia.

Tra i vegetali è necessario valutare:

  • i cereali,
  • le arachidi,
  • la soia – spesso   utilizzata al posto del latte,
  • la frutta a guscio come nocciola e noci,
  • il   sedano, per il quale c’è una certa diffusione di allergie in Italia particolarmente nei soggetti allergici al polline di betulla.

Tra gli alimenti di origine animale che determinano allergie agli occhi primo imputato è il latte, certamente il più noto alimento allergenico. Caseina e altre proteine, come la beta lattoglobulina, sono i  responsabili principali della allergia. A tal proposito è importante sottolineare che la prima (caseina) è stabile ai trattamenti termici come la pastorizzazione e la sterilizzazione, mentre le altre proteine vengono invece  denaturate da alcuni trattamenti e rese meno allergeniche.

Infine, anche le uova sono frequentemente coinvolte nelle forme allergiche, prevalentemente infantili, in particolare le proteine dell’albume. Pesci crostacei e molluschi, e qui si va in un campo vastissimo, hanno vari antigeni responsabili di allergie, per cui è bene prestare attenzione a sintomi che possono comparire dopo la loro ingestione.

E’ bene ricordare che alcuni di questi alimenti apportano vitamine e elementi essenziali benefici per l’organismo, quindi prima di sospenderne l’assunzione è necessario valutare attentamente la situazione clinico/allergologica.

Nickel e allergie occhi

Un occhio particolare va dato alle reazioni avverse miste IGE cellulo-mediate e non. Esse infatti sono particolarmente fastidiose, e comprendono:

  • dermatite atopica
  • gastrite eosinofilia,
  • sindrome sistemica da Nichel, metallo presente nei vegetali che lo assorbono nel terreno.

Tra gli alimenti a più alto contenuto di nickel, troviamo il cacao, i pomodori, gli asparagi, i broccoli, le carote, i legumi e la frutta secca. In altro articolo abbiamo ospitato la dott.sa Emanuela Fogli, dermatologa, che  ci ha illuminato sulle dermatiti perioculari (trovate la pagina QUI) che possono associarsi alle congiuntiviti allergiche. Ovviamente nel momento di un importante coinvolgimento cutaneo, è bene consultare anche il dermatologo, per ottimizzare le valutazioni cliniche e i percorsi terapeutici. Questa è la base multidisciplinare delle nostre valutazioni nelle patologie oculari di origine sistemica.

Quali sono gli alimenti che danno più frequentemente intolleranza e  disturbi agli occhi?

L’intolleranza al lattosio è sicuramente la più diffusa, e può dare vari sintomi, anche fastidi agli occhi, tra cui occhi rossi, prurito oculare, gonfiore palpebrale. Per inquadrare questo tipo di intolleranza si usa un veloce test, il breath test al lattosio,  ed è necessaria una consulenza gastroenterologica/allergologica ed eventualmente nutrizionistica al fine di strutturare una dieta ipoallergenica e a basso contenuto di istamina, che darà beneficio a tutto l’organismo e ridurrà anche la sintomatologia delle congiuntiviti allergiche, la loro intensità e l’uso di terapie farmacologiche.

Esempio di dieta per allergie oculari

Esempio di dieta per allergie oculari. Ovviamente è bene consultare il medico prima di intraprendere qualsiasi dieta.

Giorno 1:
Colazione – Yogurt greco con mirtilli e granola senza noci
Pranzo – Insalata di pollo con lattuga, pomodori e cetrioli, condita con olio d’oliva e aceto di mele
Cena – Salmone alla griglia con riso integrale e verdure alla griglia (zucchine, peperoni, carote)

Giorno 2:
Colazione – Uova strapazzate con pomodori e avocado
Pranzo – Wrap di pollo con lattuga, pomodori e senape senza zucchero
Cena – Zuppa di verdure con fagioli bianchi e pane integrale tostato

Gli alimenti scelti sono a basso contenuto di istamina, che può causare reazioni allergiche negli occhi.
L’olio d’oliva è una buona fonte di acidi grassi omega-3 che aiutano a ridurre l’infiammazione. Il salmone è una buona fonte di vitamina D, che può aiutare a ridurre i sintomi allergici.

Alimentazione sana e congiuntiviti
Probiotici
Dieta povera di istamina

Come andiamo ripetendo in ogni riga di questo sito, l’alimentazione corretta (ne parliamo in questa pagina: link) è la base della salute, anche degli occhi.
Dunque anche le congiuntiviti, le blefariti con calazi, le dermatiti rispondono molto bene alla correzione alimentare, oltre anche all’assunzione di elementi naturali curativi per gli occhi (e non solo) come l’acido oleanolico (presente nell’olio di oliva, ma meglio in estratti concentrati, come trovate discusso qui).

Da non sottovalutare i probiotici nelle allergie, perchè ne è stata dimostrata l’efficacia terapeutica (link); in tal senso è noto che alcuni batteri producono istamina –Klebsiella aerogene- da precursori aminoacidi, e questo può dare fastidio ai soggetti anche con allergie oculari (1). E’ possibile che i probiotici modifichino anche il microbiota oculare, che oggi può essere analizzato con moderne tecniche e un semplice prelievo con tampone congiuntivale (link: analizzare il microbioma oculare).

La dieta a basso contenuto e priva di istamina è stata rielaborata in un nuovo articolo del quale consigliamo la lettura, a questo link.

Per questo, in sede di visita oculistica, cerchiamo di estendere la valutazione a tutti gli aspetti che possono essere causa di disturbi oculari, coinvolgendo altri specialisti e terapie con elementi naturali, per quanto possibile, oltre ai normali colliri antistaminici, cortisonici e tutte le terapie locali necessarie a migliorare lo stato di salute degli occhi. Non dimenticate di leggere gli altri paragrafi relativi alle allergie alimentari e i disturbi ad esse collegate, che trovate in questo link.

La dieta a basso contenuto e priva di istamina è stata rielaborata in un nuovo articolo
del quale consigliamo la lettura, a
questo link.

Questo articolo fa riferimento ad altri che trovate nella sezione allergie,
cliccando qui.

(1)https://microbioma.it/gastroenterologia/batteri-intestinali-produttori-di-istamina-peggiorano-il-dolore-cronico/

1. “Dietary approaches to allergy prevention and treatment.” Journal of Allergy and Clinical Immunology. https://www.jacionline.org/article/S0091-6749(14)01299-2/fulltext
2. “Omega-3 fatty acids and allergic disease: a scientific review.” Nutrition in Clinical Practice. https://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/0884533612450193

 

Blefariti, orzaioli e calazi cura e prevenzione

cure di blefariti, orzaioli, calaziosi ricorenti (cosa fare e come curarli) Blefariti e calazi, cura e prevenzione. Alimentazione  e dieta per blefariti.Spesso le blefariti e le blefarocongiuntiviti sono associate a calazi e a malattie della pelle...

Ciclosporina in Vernal e Occhio Secco (dry eye)

La ciclopsorina collirio come terapia nelle Cheratocongiuntiviti Vernal e NELLA SINDROME DA OCCHIO SECCO Il collirio a base di ciclosporina è una ottima soluzione per alcune malattie oculari, come la sindrome da occhio secco, la vernal...

Autosiero (collirio con siero autologo)

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio In questo articolo parleremo dell'autosiero (o siero collirio autologo), un derivato del sangue (emocomponente) molto utile per la terapia di alcune condizioni patologiche...

Oculistica multidisciplinare

Oculistica multidisciplinareuna visione sistemica a tutela degli occhi La prospettiva della oftalmologia multidisciplinare sistemica considera l'occhio come parte integrante dell'organismo, e quindi suscettibile di essere influenzato da squilibri...

Cosa fare se entra una scheggia nell’occhio

Cosa fare se entra una scheggia in un occhio Cosa fare e come rimuovere una scheggia in un occhio. Cosa non fare in caso di corpo estraneo oculare. Tempi di guarigione Scheggia negli occhi In questo articolo ci proponiamo di fornire indicazioni ...

Perchè la disbiosi porta a malattie degli occhi

 Microbiota intestinale, oculare e occhiRelazione tra intestino e occhi Il microbiota intestinale influenza lo stato di salute degli occhi, ed è elemento cruciale nella relazione tra intestino e occhi.Alterazioni del microbiota possono portare a...

Microbiota oculare

  Analisi del microbiota oculare per disbiosi oculare:a cosa serve Il microbioma oculare gioca un ruolo importante nello sviluppo di molte malattie oculari.L'analisi del microbioma oculare può fornire informazioni utili per lo sviluppo di terapie...

Probiotici calazi, occhio, secco e blefariti

Blefariti e calazi: probiotici rimedi naturali efficaci L'integrazione con probiotici può favorire il riequilibrio del microbiota intestinale e  e avere efficacia in problemi oculari quali occhio secco, blefariti e calazi? Come è noto, blefariti,...

Ortocheratologia: lenti a contatto notturne

  Ortocheratologia: le lenti a contatto notturne La lente a contatto notturne per ortocheratologia sono  una ottima soluzione che trova molte applicazioni   e può avere molti vantaggi. Introduzione L'ortocheratologia, che usa lenti a contatto...

Dieta per maculopatia degenerativa

Dieta e alimentazione per Maculopatia Degenerativa La dieta per  maculopatia degenerativa.La maculopatia è una malattia dell'occhio che può causare la perdita della visione centrale. Non esiste una cura definitiva per questa malattia, ma adottare...

Curcuma, rimedio naturale per gli occhi

Cucruma: cura naturale per gli occhi La curcuma è una spezia dalle proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie, che può essere utilizzata anche per lenire le irritazioni dgli occhi e per ridurre gonfiori e rossori nella zona perioculare. Tuttavia,...

Occhi e natura: difendere la vista da inquinamento, disnutrizione, stress

Occhi e natura: difendere la vista da inquinamento, disnutrizione, stress Inquinamento, stress, disnutrizione possono influenzare la salute degli occhi.Nella natura spesso ci sono utili rimedi per la prevenzione e il supporto terapeutico.Incontro a...

Occhi e tiroide

  Occhi e tiroide: come le malattie tiroidee possono influenzare la salute degli occhi. La tiroide è una piccola ghiandola situata alla base del collo che produce gli ormoni tiroidei che regolano il metabolismo del corpo. Le malattie tiroidee...

Congiuntivite allergica e rinite

Allergie degli occhi associate a rinite Per allergia si intende una iper-reazione immunitaria dell'organismo verso sostanza normalmente innocue. La congiuntivite allergica (AC) comprende cinque entità cliniche, una congiuntivite allergica...

Asse intestino occhio (terza parte): digiuno, trapianto fecale, probiotici

Microbiota intestinale e occhio Asse intestino occhio La prima e seconda parte di questo articolo si trovano  qui Il digiuno intermittente e le malattie oculari Continuando il riadattamento dell'articolo citato in  calce a questa pagina,...

Affaticamento visivo e Computer Vision Syndrome

Affatticamento visivo da pcLa Vision computer syndrome Affaticamento visivo e  Sindrome da Visione al computer, VISION COMPUTER SYNDROMEnota come Digital Eye Strain (DES) o affaticamento visivo digitale.  Introduzione alla sindrome da visione al...

Luteina e Zeaxantina: cure naturali per occhi e macula

Luetina e Zeaxastina I composti botanici e gli estratti dalle piante sappiamo che possono essere utili in alcune patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, blefariti, occhio secco.  Questa pagina, dunque, parlerà di un paio di...

Cause di occhio secco: perché viene l’occhio secco

 Occhio secco cause Le cause di occhio secco principali vanno ricercate in fattori ambientali, patologie reumatologiche, conseguenze di forme allergiche, condizioni autoimmuni come il Sjogren e nell'intestino, al fine di ottimizzare le cure e le...

Microbiota oculare e malattie dell’occhio (lenti a contatto, diabete, allergie, occhio secco, blefariti…)

microbioma oculare e salute degli occhi Il microbioma oculare è l'insieme dei microorganismi che vivono sulla superficie oculare. In questo articolo parleremo di come esso possa essere fattore importante nell'equilibrio della salute della stessa superficie oculare. il microbioma oculare normale...

Metabolomica occhio secco: generalità

Metabolomica dell'occhio secco La superficie oculare, un'interfaccia tra l'occhio e l'ambiente, è costituita dalla cornea, dalla congiuntiva bulbare e palpebrale e dalle ghiandole lacrimali e di Meibomio. L'unità funzionale lacrimale, responsabile della secrezione lacrimale acquosa, è composta...

Cheratocono e microbiota oculare

 Cheratocono e microbiota oculare: una novità Introduzione al Cheratocono Il microbiota oculare cambia nel cheratocono, e questa scoperta è una novità sul cheratocono.Il cheratocono è una patologia oculare progressiva che colpisce la cornea, la parte anteriore dell’occhio. La cornea, che...

Dieta per occhi rossi

Dieta per occhi rossi Come Prevenire e trattare gli Occhi Rossi con una Dieta SanaL'alimentazione può prevenire molte malattie e infiammazioni, tra cui gli occhi rossi. I soggetti con occhi rossi possono beneficiare di una alimentazione corretta Dieta per occhi rossiAlimentazione e dieta...

Ortocheratologia: lenti a contatto notturne

  Ortocheratologia: le lenti a contatto notturne La lente a contatto notturne per ortocheratologia sono  una ottima soluzione che trova molte applicazioni   e può avere molti vantaggi. Introduzione L'ortocheratologia, che usa lenti a contatto notturne, è una tecnica non chirurgica utilizzata...

Alimentazione e dieta per glaucoma

Alimentazione e dieta  per glaucoma Una corretta alimentazione unita a dieta sana può aiutare a controllare la pressione intraoculare e a prevenire lo sviluppo o la progressione del glaucoma. Glaucoma Il glaucoma (qui) è una patologia oftalmica che colpisce il nervo ottico e può causare danni...

Occhi rossi in ufficio e casa: polvere e inquinamento

Occhi rossi in ufficio e in casa. Polvere e inquinamento Gli occhi rossi in ufficio e in casa possono essere causati da polvere e inquinamento.Vediamo alcuni modi per ridurre gli occhi rossi in ufficio da polvere. Occhi inquinamento e ufficio Nell'articolo precedente (link qui) abbiamo visto come...

Blefarite cronica e calaziosi ricorrente

Blefariti cronica e calaziosi ricorrente Blefarite e calazi sono spesso associate.Blefarite cronica è una blefarite che non passa  e tende e persistere e riacutizzarsi periodicamente, producendo spesso anche calazi. Blefariti e calazi La blefarite cronica e il calazio sono due patologie oculari...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza 

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista