Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda
prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui


Chi è interessato al tema, non può non leggere quanto scritto su
Microbiota intestinale e disbiosi (clicca qui)

Probiotici cosa sono

Il termine probiotico è stato introdotto da Lilly e Stillwell nel 1965 come agente che conferisce benefici per la salute esistenti nel latte fermentato.  Generalmente, le specie probiotiche appartengono ai generi Lactobacillus e Bifidobacterium con pochi ceppi di altri batteri lattici, Bacillus spp., Saccharomyces spp. ed E. coli. I probiotici commercializzati possono includere diversi tipi di alimenti fermentati o non fermentati e integratori alimentari aggiunti in polvere o compresse. Possono anche comprendere uno o più ceppi di batteri. Le generalità sui probiotici sono in questa pagina (link qui).

Lactobacillus
Lattobacilli cosa sono e dove si trovano

I Lattobacilli sono un genere di batteri anaerobi, gram positivi. Si tratta di batteri saprofiti, amici, che vivonono nel nostri sistemi intestinale, urinario e genitale. Non sono patogeni.
Sono anche presenti in vari alimenti come lo yogurt, crauti, pane a lievitazione naturale, kerfir e in altri fermentati.

Lattobacilli e occhi
Allergie e lattobacilli

Numerosi son gli studi presenti in letteratura che dimostrano come l’assunzione dei Lattobacilli migliori la sintomatologia e la clinica dei soggetti allergici.

Allergie e microbiota intestinale

L’allergia (link qui) deriva da una risposta di ipersensibilità esacerbata del sistema immunitario a sostanze scatenanti normalmente innocue nell’ambiente. Queste sostanze sono chiamate allergeni e di solito includono farmaci, alimenti, polline di erba e alberi, insetti, punture e punture di insetti, acari della polvere, peli di animali domestici, prodotti chimici e lattice.

Questa ipersensibilità nei meccanismi di tolleranza del sistema immunitario sembra essere modulata dal microbiota intestinale (13).La disbiosi è stata incriminata per lo sviluppo di allergie. I probiotici sono stati utilizzati con successo nel trattamento di malattie allergiche come rinite allergica (qui), asma, dermatite atopica (qui) e allergia alimentare (link qui).

Lattobacilli e asma allergico

 In uno studio (1), i Lactobacillus rhamnosus GR-1 probiotico wild-type e ricombinante sono stati testati come trattamento preventivo dell’asma allergico sperimentale nei topi. La L. rhamnosus GR-1 ricombinante è stata progettata per produrre il principale allergene del polline di betulla Bet v 1, per promuovere l’immunomodulazione allergene-specifica. La somministrazione di L. rhamnosus GR-1 wild-type e ricombinante ha impedito lo sviluppo di iperreattività delle vie aeree. L. rhamnosus GR-1 ha anche impedito l’aumento della conta cellulare totale delle vie aeree, della conta dei linfociti e dei livelli di IL-1β polmonare, mentre L. rhamnosus GR-1 wild-type ha inibito l’eosinofilia delle vie aeree. Da notare, un cambiamento nella composizione del microbioma intestinale è stato osservato dopo lo sviluppo dell’asma, che era correlato alla gravità dell’infiammazione delle vie aeree e all’iperreattività delle vie aeree. Questi dati dimostrano che L. rhamnosus GR-1 può prevenire il deterioramento della funzione delle vie aeree nell’asma allergico.  Gli effetti benefici di L. rhamnosus GR-1 sono correlati con una maggiore resilienza del microbioma intestinale, che a sua volta è collegata alla protezione della funzione delle vie aeree e quindi aggiunge ulteriore supporto all’esistenza di un asse intestino-polmone. Altri studi dimostrano l’efficacia del Lactobacillus Rhamnosus sulle manifestazioni allergiche nei bimbi allergici al latte vaccino(8).

Lattobacilli e dermatite atopica

Come abbiamo scritto qui, la dermatite atopica si collega spesso a manifestazioni oculari, congiuntiviti e blefariti.  Questo studio del 2019 ha analizzato gli effetti immunomodulatori di L. Platarum su animali. Gli autori hanno dimostrato che  prurito, vasodilatazione e istamina sierica erano ridotti dopo stimoli irritativi, con riduzione dei fattori di trascizione delle cellule TH2 e Th17 coinvolte nelle infiammazioni allergiche, e aumento dei Th1 Threg, espressione di immunomodultazione potenziata (10) (la bilancia Th1/Th2 è descritta nella videorelazione che trovate a questo link, microbiota e occhio e effetti sulla immunità). Di dermatiti parliamo con il dermatologo in questa pagina (link).

Lattobacilli e espressione recettori TLR

I recettori TLR sono una classe di proteine che hanno un ruolo fondamentale nelle reazioni innate immunitarie, riconoscendo  le strutture dei patogeni. Sono soprattutto nella membrana di macrofagi e cellule dendridiche tissutali (cellule sentinella). In questo studio (2) si è visto che assunzione di Lattobacilli Acidofili (lactobacillus Acidophilus) può influenzare la composizione batterica intestinale, che potrebbe influenzare il riconoscimento dei segnali dei TLR in modo da inibire la risposta allergica. Infatti si è attenuata la espressione dei TLR4 e la loro segnalazione. Si è anche ottenuta una migliore diversità alfa del microbiota fecale, con aumento dei Firmicutes e altre specie. C?è infine una correlazione positiva tra TLR/NF-kB e produzione di Istamina e IgE totali e citochine pro infiammatorie.

Lactobacillus rhamnosus contro Bifidobacterium Lactis
nelle allergie

Un vasto studio internazionale ha valutato  l’effetto di somministrazione di Lattobacilli o di Bifidobatteri presi dalla 35 settimana di gravidanza fino a 6 mesi dopo il parto e nei primi 2 anni di vita dei bimbi. Si è dimostrato che i Lattobacilli proteggevano dallo sviluppo di allergie (asma, dermatiti, eczemi, febbre da fieno), mentre ciò non accadeva nel gruppo che aveva ricevuto Bifidobatteri. Altri studi confermano (12).

Probiotici (Lactobacillus gasseri, Bifidobacterium bifidum e Bifidobacterium longum) e rinocongiuntivite

Nelle allergie (qui gli articoli) la qualità della vita è spesso ridotta durante alcune stagioni. Si è valutato l’effetto di una combinazione di probiotici contentente lattocabilli e bifidobatteri in soggetti allergici, ottenendo, dopo 8 settimane di cura, un miglioramento sintomatologico significativo (3). Anche alcune revisioni sistematiche confermano i miglioramenti per i soggetti allergici dopo qualche settimana di assunzione di probiotici (4) (5).

Meccanismi molecolari di efficacia
IL-4 IL-13

Uno studio del 2020 (6) ha chiarito alcuni meccanismi molecolari. I lattobacilli (rhamnosus in questo caso) hanno ripristinato i villi intestinali e ridotto le infiltrazioni tissutali linfocitarie e sottoregolato la produzione di IL-4 (citochina coinvolta nelle allergie) e IL-13 (simile alla IL4, anch’essa preente nelle allergia insieme alla IL-5). Un altro studio del 2020 ha mostrato che i Lactobacillus reuteri può modulare l’autoimmunità dipendente dal TLR7(7) ed espandono i batteri produttori del butirrato (un acido grasso a catena corta benefico) (9)

Conclusioni

La letteratura è vasta in merito all’uso dei probiotici in numerose condizioni patologiche. Come sostegno per gli allergici dunque pare non dovrebbe mai mancare l’associazione di lattobacilli come probiotici modulanti la risposta immunitaria, accanto alle normali terapie di controllo sintomatologico.

Continua a leggere sui probiotici e le malattie dell’occhio

Intolleranza da lenti a contatto

Intolleranza da lenti a contatto Fastidio e occhio rosso da lenti a contatto Sicuramente uno degli aspetti da considerare nell'uso delle lenti a contatto è la loro tollerabilità a lungo termine. Districarsi tra i vari tipi di LAC è difficile, ed è necessario appoggiarsi a un buon contattologo,...

Prebiotici cosa sono

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Prebiotici cosa sono I prebiotici sono stati definiti una ventina di anni fa come "un ingrediente alimentare non digeribile che influisce positivamente sull'ospite stimolando...

Proteoma lacrimale in rinocongiuntivite allergica

Rinocongiuntivite allergica e proteoma Mebabolomica congiuntiviti allergiche La metabolomica  studia le impronte chimiche dei processi dei sistemi biologici. In altri articoli abbiamo affrontato questi temi. Abbiamo infatti parlato di  metabolomica e disfunzione ghiandole Meibomio in occhio secco...

Immagini OCT di miodesopsie, corpi mobili, distacco vitreo

Immagini di miodesopsie distacco di vitreo eCorpi mobili vitreali Floatersimmagini all'oct (tomografia a coerenza ottica)     Questo articolo fa parte della serie di articoli riguardanti il vitreo, le miodesopsie e il distacco di vitreo. In fondo alla pagina trovate il link agli altri...

OCT il raggio laser per le maculopatie

OCT il raggio laser che in pochi secondi fa diagnosi di maculopatie L'esame OCT è un esame che permette di visualizzarela retina con i suoi strati profondie il nervo ottico   L'oct è una esame la cui sigla significa tomografia a coerenza ottica. Negli ultimi anni si è imposto come pilastro...

occhio secco e cambiamenti microbiota oculare

microbiota oculare cambia nell'occhio secco In un recente studio è stato analizzato il microbioma nella sindrome da occhio secco per vederne le differenze con il microbioma dell'occhio sano. A differenza degli studi precedenti è stato analizzato l'occhio chiuso, come durante il sonno. Questo...

3-sostanze negli alimenti che provocano occhi rossi e allergie agli occhi

Congiuntiviti da sostanze chimiche degli alimenti  La dieta a basso contenuto e priva di istamina è stata rielaborata in un nuovo articolo del quale consigliamo la lettura, a questo link.Questo articolo fa riferimento ad altri che trovate nella sezione allergie, cliccando qui. Probabilmente vi...

Vitamina D per occhio secco

 Occhio secco e vitamina D L'occhio secco, una malattia multifattoriale descritta a fondo QUI, risponde, oltre che alle terapie locali con colliri a base di cortisonici, antinfiammatori, autosiero, ciclosporina e lacrime artificiali, anche all'alimentazione; in altri articoli, abbiamo già...

Inquinamento e infiammazioni oculari

  Inquinamento e infiammazioni oculari L'inquinamento atmosferico è un grande problema e costituisce una crescente preoccupazione globale. Sono chiare le correlazioni tra numerose malattie e inquinamento dell'acqua, dell'aria, del suolo, ma anche acustico e luminoso. Tra gli organi bersaglio...

Visita oculistica pediatrica bambini

 Visita oculistica completa pedaitraica per bambiniAmbulatori oculistici Faenza Ravenna In questa pagina i principali aspetti relativi alle visite oculistiche pediatriche. La visita oculistica pediatrica è la visita dedicata ai bambini e viene eseguita con tutti strumenti adeguati e permette di...

Microbiota oculare come cambia durante le malattie degli occhi

microbiota oculare nelle gravi malattie della superficie oculare In un recente studio sono stati analizzati alcuni pazienti, per valutare la composizione del microbioma oculare e confrontare le popolazioni tra sani e malati. A seguito di questo studio sono emersi risultati interessanti sullo...

Zafferano efficace protettore degli occhi

Zafferano e malattie oculari Come avrete capito leggendo gli articoli di questo sito, la nostra filosofia di terapia tiene molto in considerazione la prevenzione tramite un corretto stile di vita e una alimentazione adeguata. I composti botanici e gli estratti dalle piante è noto che possano...

Microbiota e occhio: articoli giornali e siti

Microbiota e occhi L'idea che i batteri intestinali che vivono in costante simbiosi con noi (microbiota intestinale) possano influenzare lo stato di salute dell'organismo in generale si sta diffondendo anche tra gli oftalmologi. Si affacciano finalmente in alcune riviste specialistiche dedicate a...

Lenti a contatto microbiota oculare

le lenti a contatto alterano il microbiota oculare Il microbiota è la comunità di batteri che vive in un luogo. Anche la superficie oculare ha un suo proprio microbiota, che deve rimanere in equilibrio con il sistema immunitario dell'organismo. Numerosi sono gli stimoli che possono influenzare la...

Ambienti domestici, uffici, inquinamento e occhi

Inquinamento e infiammazioni oculari Nell'articolo precedente (link qui) abbiamo visto come l'inquinamento atmosferico sia composto da agenti particolati organici, inorganici  e gas nocivi. Tutti i fattori inoltre ambientali, quali temperatura, esposizione luce UV, umidità e ventilazione hanno la...

Vernal Cheratocongiuntivite Cure, rimedi e terapie con ciclosporina

 Keratocongiuntivite Vernal (VKC). Terapie, cure e rimedi possibili La ciclosporina collirio Chi colpisce la vernal keratocongiuntivite? Questo articolo fa seguito a quanto abbiamo già scritto in altra pagina, a cui rimandiamo (link qui) in merito al fatto che la cherato-congiuntivite vernal (VKC)...

cosmetici e malattie occhi

rucchi, cosmetici e occhi   Per quanto naturali e ipoallergenici, i cosmetici, essendo applicati direttamente sulla cute in prossimità degli occhi, possono creare comunque problemi di natura infiammatoria oculare. E' necessario quindi un uso corretto dei prodotti viso. Di seguito riportiamo...

Nutrizione e salute degli occhi: stress ossidativo

 Dieta e salute degli occhila nutrizione e la sua influenza per le malattie oculari La letteratura medica contiene vari articoli su nutrizione e occhi poiché la dieta può influenzare numerose condizioni lesive della capacità visiva, come la cataratta, la degenerazione maculare, il glaucoma, le...

Rosacea oculare e blefariti

Blefariti - Eczemi da contatto - Rosacea Ospitiamo volentieri un intervento di dott.ssa Emanuela Fogli, Medico dermatologo a cui spesso ci affidiamo per l'inquadramento di blefariti, congiuntiviti, dermatiti perioculari per le quali abbiamo necessità del consulto dermatologico. la cute delle...

Zafferano efficace protettore degli occhi

Zafferano e malattie oculari Come avrete capito leggendo gli articoli di questo sito, la nostra filosofia di terapia tiene molto in considerazione la prevenzione tramite un corretto stile di vita e una alimentazione adeguata. I composti botanici e gli estratti dalle piante è noto che possano...

Lenti a contatto come si usano

 chi mi deve dire se posso usare le lenti a contatto Prima di scegliere la tipologia di lenti e di acquistarle, consultare il medico oculista per verificare l'assenza di controindicazioni e, anche in seguito, sottoporsi a controlli periodici dal medico. La lente a contatto è un corpo estreneo, ben...

Miodesopsie e corpi mobili. Rimedi e antiossidanti

Miodesopsie e antiossidanti. Perché è difficile guarire dalle miodesopsie. Nutrizione del vitreo. Integratori vitreali.     Questo articolo è tratto da un lavoro citato in calce alla pagina, da cui prendiamo spunto per una rielaborazione divulgativa/scientifica non a scopi commerciale e...

Ginkgo biloba per OCCHI: proprietà benefiche per retina e glaucoma

Ginkgo biloba contro i radicali liberiProtezione retina e nervo ottico (glaucoma)   Alimentazione e salute degli occhi Continuiamo i nostri articoli su prodotti botanici e occhi. Come sapete siamo fermamente convinti dell'efficacie preventiva sulle malattie oculari e generali di una corretta...

Vitamina D e salute degli occhi

Vitamina D e salute degli occhi Come più volte affermato in questo sito, con articoli tratti da letteratura, l'alimentazione ha un ruolo chiave nella prevenzione anche delle malattie oculari. Le vitamine dunque, insieme ad altri nutrienti, sono efficaci protettori degli occhi.  La base per una...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista