Proprietà del Ginseng e effetti sulle malattie oculari

Continuiamo qui la nostra carrellata su botanica, elementi naturali e occhi. Oggi, dunque, parliamo del Ginseng e delle sue proprietà benefiche per gli occhi. Questo articolo trae spunto da un lavoro  riportato in calce, e non ha fini commerciali ma solo divulgativi/scientifici. Naturalmente queste sostanze non vanno a sostituire le normali terapie dedicate per le varie malattie oculari, ma possono essere utile coadiuvante. 
L’indice delle sostanze botaniche trattate nel sito lo trovate qui.

Botanica e elementi naturali per la salute degli occhi

Come è già stato più volte spiegato, le principali malattie degli occhi condividono meccanismi  patogenetici comuni, come  aumento dello stress ossidativo dovuto a ROS (specie reattive all’ossigeno) che interagisce con i mitocondri portando a apoptosi; a questo si aggiunge la perossidazione lipidca, che determina  morte cellulare. Infine molte malattie hanno fattori infiammatori costantemente presenti, come il TNF-alfa e il fattore nucleare-kappa B (NF-kB). In composti naturali, in sintesi, spesso interferiscono con la produzione di queste sostanze dannose.  

Ginseng cos’è e da cosa è composto

Il Ginseng è la radice del Panax Ginseng, ed è stato molto usato in medicina cinese. In sostanza, è composto prevalentemente da ginsenoidi, un gruppo di “saponine” steroidee che hanno vari effetti farmacologici. Del resto la parola Panax è latina, e significa panacea, cioè rimedio di tutti i mali, per cui, è immaginabile, un motivo ci sarà satao. Di seguito vediamo quali mali questa panacea potrebbe migliorare. 

Ginseng come neuroprotettore degli occhi

Le saponine del Ginseng hanno attività’ inibente sulle cascata apoptosiche, cioè che producono morte cellulare, come la neurotossicità da glutammato, la perossidazione lipidica e l’afflusso di calcio nelle cellule in presenza di eccssivo glutammato. Inoltre (le Rb1 e Rb3, due saponine) sopprimono il TNF-alfa, che già conosciamo come antinfiammatorio, inibito da altri composti botanici.   

Ginseng per glaucoma

Studi clinici su pazienti con glaucoma hanno dimostrato che la somministrazione per bocca di Ginseng Rosso Coreano (KPG) aumenta il flusso sanguigno retinico nelle aree peripapillari temporali. Del resto, un calo di flusso retinico aumenta la probabilità del danno da glaucoma, quindi aumentare la perfusione ha effetti protettivi.   Tutti i tessuti, in fondo, devono essere nutiti, e dove cali questo nutrimento è sempre presenza una sofferenza ischemica, che, se cronica, porta a morte cellulare e danni irreversibili. 

Ginseng per degenerazione maculare e maculopatie

Come detto sopra i Ginsenoidi inibiscono il TNF-alfa e, di conseguenza, possono essere di aiuto anche nella componente infiammatoria della degenerazione maculare. Come conseguenza le proprietà antiossidanti, antiapoptotiche e antinfiammatorie potrebbero essere utili anche in pazienti con maculopatie.  

Ginseng per diabete (cataratta diabetica)

Inoltre  un altro effetto benefico sugli occhi di questo elemento naturale, dunque del Ginseng, è quello descritto nei diabetici. Pare infatti che esso sia utile per diminuire il glucosio nel sangue, moduli l’aumento del peso e la produzione di insulina. Possibile quindi un azione sulla cataratta diabetica benché gli effetti sulla cataratta non sono stati così ampiamente studiati. Altre sostanze come la propoli si sono dimostrate efficaci, in esperimenti con murini, nel rallentare la cataratta diabetica (QUI). 

Ginseng e occhio secco

Il Ginil ginsenoside contenuto nel ginseng rosso possiede quindi proprietà antinfiammatorie. Il consumo orale di ginseng rosso è stato dimostrato in due studi efficace per migliorare i segni e i sintomi della malattia da occhio secco. Due studi si sono concentrati sull’occhio secco nei pazienti con glaucoma. Nello studio di Kim è stato notato come un dato casuale all’obiettivo principale dello studio (osservazioni del flusso sanguigno oculare in pazienti affetti da glaucoma) che i soggetti riferivano disagio alleviato dal ginseng associato all’uso di gocce anti-glaucoma e inoltre, per alcuni soggetti, il ginseng ha aiutato a ridurre i segni e i sintomi dell’occhio secco. Un secondo studio è stato progettato per esplorare questa precedente osservazione se il Ginseng fosse davvero utile preventivo nelle malattie degli occhi. Come riportato dagli studiosi, per quei pazienti senza glaucoma conclamato che assumono farmaci anti-glaucoma, l’occhio secco è molto frequente e  i pazienti si lamentano molto. Gli autori hanno riportato miglioramenti nel comfort soggettivo valutato dall’indice di malattia della superficie oculare, nonché aumenti del tempo di rottura del film lacrimale, iperemia congiuntivale e funzione della ghiandola di Meibomio con l’applicazione orale di ginseng rosso coreano per 8 settimane. Gli autori hanno tracciato parallelismi con gli acidi grassi omega-3. Il fatto che il ginseng rosso agisca per alleviare la secchezza oculare offre ulteriore supporto all’idea di un’infiammazione sistemica immuno-mediata dovuta alla disbiosi intestinale 

Conclusioni: il ginseng è benefico rimedio naturale per alcune malattie oculari

Benché sia difficile comprendere quanto tutti i composti botanici e gli elementi naturali possano essere efficaci nelle malattie degli occhi, la letteratura suggerisce che una assunzione di Ginseng, magari con qualche infuso o zuppa – per gli amanti del genere, noi preferiamo il caffè al Ginseng-, potrebbe essere inserita nella dieta, assieme a qualche ciclo di prodotti nutraceutici che lo contengono a dosaggi più elevati. Sono disponibili, infatti, varie formulazioni in farmacia di Ginseng. Per concludere dunque, sotto consiglio del medico di fiducia, e dell’oculista nel nostro caso, potrebbe essere presa in considerazione una terapia di sostegno o preventiva in caso di patologie oculari. 

Riferimenti:

Https://doi.org/10.1155/2013/549174

https://www.mdpi.com/2079-6382/8/3/88/htm

Copyright © 2013 Tuan-Phat Huynh et al. Questo è un articolo ad accesso aperto distribuito sotto la licenza di attribuzione Creative Commons , che consente l’uso, la distribuzione e la riproduzione senza restrizioni con qualsiasi mezzo, a condizione che il lavoro originale sia citato correttamente.

Photo by Elina Krima from Pexels

Ginseng

Vitamina C e Vitamina E per gli occhi: maculopatie

 Vitamina C - vitamina E per maculopatie Arriviamo oggi a parlare di due Vitamine fondamentali per l'uomo, la vitamina C e la vitamina E, dopo aver accennato alla Vitamina D e alla Vitamina B e dei loro effetti su occhi secchi e dolore oculare. Infatti tutto l'organismo e ovviamente  gli occhi,...

come si usano i colliri (anche nei bimbi)

Come si usano i colliri Una colpa che spesso abbiamo noi medici, è quella di non essere sufficientemente chiari con i pazienti riguardo alle terapie da eseguire. No, non parlo della scrittura tipicamente medica, visto che a oggi si usano i computer, bensì di come vanno assunti i farmaci. Cosa sono...

Cos’è l’occhio secco, perchè viene e come si cura

 Occhio secco cause e cure L'occhio secco è una alterazione cronica della superficie oculare e risulta essere una condizione patologica frequente che colpisce milioni di persone. Si tratta fondamentalmente di una congiuntivite cronica che autoalimenta un deficit lacrimale, per cui la superficie...

Miodesopsie, corpi mobili vitreali e distacco di vitreo. Sintomi e diagnosi

 Cosa sono i corpi mobili del vitreo e le miodesopsie (floaters) Questo articolo fa parte di una serie dedicata al distacco di vitreo. In questa pagina trovate le generalità clinche e sintomatologiche, con cenni di terapia. Altre pagine possono risultare un po' meno comprensibili ai non esperti,...

Autosiero (collirio con siero autologo)

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio   In questo articolo parleremo dell'autosiero (o siero collirio autologo), un derivato del sangue (emocomponente) molto utile per la terapia di alcune condizioni patologiche della superficie oculare.Il siero autologo,...

Rosacea oculare e blefariti

Blefariti - Eczemi da contatto - Rosacea Ospitiamo volentieri un intervento di dott.ssa Emanuela Fogli, Medico dermatologo a cui spesso ci affidiamo per l'inquadramento di blefariti, congiuntiviti, dermatiti perioculari per le quali abbiamo necessità del consulto dermatologico. Le blefariti sono...

Lenti a contatto come si usano

 chi mi deve dire se posso usare le lenti a contatto Prima di scegliere la tipologia di lenti e di acquistarle, consultare il medico oculista per verificare l'assenza di controindicazioni e, anche in seguito, sottoporsi a controlli periodici dal medico. La lente a contatto è un corpo estreneo, ben...

Mascherine ffp anticovid e dermatiti, blefariti congiuntiviti

Mascherine ffp pelle e occhi  A seguito di questa situazione emergenziale, molti di noi sono obbligati (o autonomamente indotti) ad usare mascherine protettive per proteggere gli altri e se stessi da eventuali contagi, come prevenzione della Sars Cov 19. Questi dispositivi, benché utili, possono...

Asse intestino occhio (seconda parte): diabete, glaucoma, occhio secco

Microbiota intestinale e asse intestino occhio La prima parte di questo articolo la trovate cliccando qui Continuiamo a parlare del microbiota e degli effetti sulle malattie oculari. Discorso parallelo a quanto scritto sui probiotici e sui loro effetti sulla salute anche degli...

cosmetici e malattie occhi

rucchi, cosmetici e occhi   Per quanto naturali e ipoallergenici, i cosmetici, essendo applicati direttamente sulla cute in prossimità degli occhi, possono creare comunque problemi di natura infiammatoria oculare. E' necessario quindi un uso corretto dei prodotti viso. Di seguito riportiamo...

Microbiota intestinale e occhio secco Sjogren

 Microbiota intestinale e salute degli occhi asse intestino ghiandola lacrimale Come abbiamo più volte scritto in queste pagine, ci sono numerose evidenze che il microbiota intestinale possa influenzare numerose patologie oculari, come  anche una alterazione del microbiota oculare; ne abbiamo...

Perchè la disbiosi porta a malattie degli occhi

Microbiota intestinale e occhi Come avrete visto uno dei pilastri del nostro vedere la medicina e l'oftalmologia è la visione che pone al centro lo stile di vita e l'alimentazione. Le sezioni infatti importanti di questo sito, che si propone una informazione oftalmologica multidisciplinare e...

Metabolomica occhio secco: i probiotici modificano il proteoma della ghiandola lacrimale

Metabolomica dell'occhio secco La superficie oculare, un'interfaccia tra l'occhio e l'ambiente, è costituita dalla cornea, dalla congiuntiva bulbare e palpebrale e dalle ghiandole lacrimali e di Meibomio. Spesso vittima di alterazioni infiammatorie e degenerative, può essere responsabile di...

Microbiota oculare e malattie dell’occhio (lenti a contatto, diabete, allergie, occhio secco, blefariti…)

microbioma oculare e salute degli occih Il microbioma oculare è l'insieme dei microorganismi che vivono sulla superficie oculare. In questo articolo parleremo di come esso possa essere fattore importante nell'equilibrio della salute della stessa superficie oculare. il micribooma oculare normale La...

Vernal lettera di una mamma

Testimonianza sulla Vernal curata con ciclosporina Una mamma ci scrive Le cose che rendono felici i medici sono le guarigioni dei pazienti. Ancora più felici siamo quando questi pazienti ci mandano dei ringraziamenti, come quello che pubblichiamo. Il nome del bimbo è di fantasia. Trovate...

Microbiota oculare come cambia durante le malattie degli occhi

microbiota oculare nelle gravi malattie della superficie oculare In un recente studio sono stati analizzati alcuni pazienti, per valutare la composizione del microbioma oculare e confrontare le popolazioni tra sani e malati. A seguito di questo studio sono emersi risultati interessanti sullo...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista