I difetti visivi sono quattro
miopia ipermetropia astigmatismo e presbiopia

Emmetropia cosa vuol dire

Prima di parlare dei difetti di vista, bisogna spiegare che c’è una condizione di normalità che si chiama Emmetropia. In sostanza, questo vuole dire essere perfetti da un punto di vista visivo, vedere bene senza occhiali, e non soffrire di alcun difetto di vista significativo.
Emmetrope, dunque, è la persona che non ha difetti di vista. Ciò vuol dire, quindi, che i raggi luminosi provenienti dall’esterno vanno perfettamente a fuoco sulla retina. Di conseguenza l’immagine sarà nitida in ogni circostanza.

miopia

La miopia è la condizione visiva per cui non si vede bene da lontano. In questo caso l’occhio è più lungo di quanto dovrebbe essere, per cui i raggi luminosi provenienti dall’esterno non vengono convogliati sulla retina, ma davanti ad essa. Il soggetto percepirà dunque una immagine sfocata. Vedrà meglio avvicinando l’oggetto all’occhio. in effetti anche l’asmatico e il forte ipermetropia non vedono bene da lontano, ma il miope, a differenza di questi ultimi, vede bene avvicinando gli oggetti.  I fattori predisponenti e preventivi della miopia sono analizzati qui.

ipermetropia

L’ipermetropia è il difetto di vista per cui non si vede bene da vicino, e talvolta, anche da lontano. questa differenza dipende dall’entità del difetto visivo.

In questo difetto i raggi luminosi cadono dietro alla retina. Per piccole ipermetropie, però, l’occhio riesce a compensare il difetto e il soggetto percepirà una immagine nitida, anche se a prezzo di un piccolo sforzo dell’occhio. Purtroppo, generalmente con il passare del tempo l’occhio non riesce più a compensare, per cui inizieranno disturbi nella visione da vicino e, in seguito, da lontano, a seconda dell’entità del difetto e della età del paziente.  Quando poi si associa la presbiopia, cioè il difetto da vicino dei quarantenni, ipermetrope va spesso in crisi…

astigmatismo

L’astigmatismo e un difetto visivo piuttosto complesso per cui si vede male in ogni condizione. Può essere associato a miopia astigmatismo e ipermetropia oppure essere isolato.

Mentre nella miopia non si vede bene da lontano, ma un oggetto circolare, come un punto, lo si vede rotondo (e sfocato), e  nell’ipermetropia succede l’inverso, ma un punto rimane comunque puntiforme e regolare, nell’astigmatismo un punto viene visto stirato e deformato, allungato.
Questo a causa del fatto che i reggi dei vari meridiani provenienti dall’esterno cadono su punti diversi della retina. L’astigmatico vedrà le stelle, pertanto, non come punti ma come delle sorgenti con dei piccoli raggi irregolari intorno.

presbiopia

Il presbite è il soggetto che ha compiuto quarant’anni. Tutti i quarantenni tecnicamente sono presbiti, anche coloro che non se ne accorgono e riescono a compensare bene

Verso i 40 anni, infatti, si perde la capacità di accomodare, ovvero di mettere a fuoco l’immagine degli oggetti posti sotto i 40 centimetri dagli occhi. In sintesi, avvicinando un oggetto il fuoco posteriore si sposta dietro la retina: di conseguenza l’occhio sano non fa altro che accomodare, cioè riportare il fuoco sulla retina, garantendo una immagine nitida. Il presbite, invece, non riesce in questo, quindi vedrà sempre peggio da vicino. Il difetto si assesta intorno ai 55 /60 anni e si perdono circa 2,5 diottrie per lettura.

A questo punto viene spontaneo chiedersi come potere correggere i difetti visivi, e se vale la pena mettere gli occhiali o lenti a contatto. Il discorso si usare gli occhiali o no è un tema che viene spesso affrontato nelle visite in ambulatorio. Usare o non usare occhiali è sempre un dilemma: ne parliamo ne parliamo ampiamente  qui.

Dieta priva di istamina per congiuntiviti allergiche alimentari

Allergie agli occhi e alimenti- sintomi e cure Prima di leggere questo articolo consigliamo la lettura della pagina relativa all'inquadramento generale delle allergie oculari, che trovate in questo link. L'importanza della dieta corretta per gli occhi è descritta nella pagina introduttiva (link)....

Curcuma nelle malattie dell’occhio

I composti botanici: effetti sulle malattie oculari Proseguono i nostri approfondimenti sugli effetti dell'alimentazione nelle patologie oculari come cataratta, diabete, congiuntiviti, blefariti, occhio secco. In questo breve articolo (che traiamo da un lavoro riportato in calce, non a scopi...

Prevenzione degenerazione maculare senile

Prevenzione maculopatie I familiari di chi ha la degenerazione maculare come possono evitare di ammalarsi?Prevenzione della degenerazione maculare La degenerazione maculare, o maculopatia senile, è una patologia tipica deli anziani. Colpisce la retina centrale, nella parte detta macula, e può...

Probiotici calazi, occhio, secco e blefariti

Blefariti e calazi: probiotici rimedi naturali efficaci In questo articolo scriveremo sull'integrazione di probiotici per il riequilibrio del microbiota intestinale e  la possibile efficacia in problemi quali occhio secco e calazi dei bimbi. Blefariti, orzaioli e calazi sono spesso legati ad...

danni agli occhi da fumo di sigaretta: cataratta, glaucoma, maculopatie, occhio secco

Fumo e patologie oculari E' noto da tempo  che il fumo sia un fattore di rischio maggiore per numerose patologie. Tra queste ricordiamo quelle vascolari, dismetaboliche - come il diabete, tumorali, infiammatorie generali. Questo messaggio è oramai passato, e tutta la popolazione è cosciente dei...

Asse intestino occhio (seconda parte): diabete, glaucoma, occhio secco

Microbiota intestinale e asse intestino occhio La prima parte di questo articolo la trovate cliccando qui Continuiamo a parlare del microbiota e degli effetti sulle malattie oculari. Discorso parallelo a quanto scritto sui probiotici e sui loro effetti sulla salute anche degli...

5-Allergie, congiuntiviti, pollini e dieta. Alimenti da evitare in relazione alle allergie ai pollini

 Congiuntiviti allergiche alimenti da evitare i relazione all'allergia ai pollini Prima di leggere questo articolo consigliamo la lettura della pagina relativa all'inquadramento generale delle allergie oculari, che trovate in questo link.  La dieta a basso contenuto e priva di istamina è stata...

Meglio usare o non usare gli occhiali?

Usare o non usare gli occhiali? Vediamo di fare un poco di chiarezza su una domanda che spesso viene fatta dai pazienti nei nostri ambulatori oculistici. In effetti taluni pensano che l'uso degli occhiali sia un obbligo, ma, al contrario, spesso non è così. L'occhiale è, infatti, una specie di...
lenti di prova

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista