I difetti visivi sono quattro
miopia ipermetropia astigmatismo e presbiopia

Emmetropia cosa vuol dire

Prima di parlare dei difetti di vista, bisogna spiegare che c’è una condizione di normalità che si chiama Emmetropia. In sostanza, questo vuole dire essere perfetti da un punto di vista visivo, vedere bene senza occhiali, e non soffrire di alcun difetto di vista significativo.
Emmetrope, dunque, è la persona che non ha difetti di vista. Ciò vuol dire, quindi, che i raggi luminosi provenienti dall’esterno vanno perfettamente a fuoco sulla retina. Di conseguenza l’immagine sarà nitida in ogni circostanza.

miopia

La miopia è la condizione visiva per cui non si vede bene da lontano. In questo caso l’occhio è più lungo di quanto dovrebbe essere, per cui i raggi luminosi provenienti dall’esterno non vengono convogliati sulla retina, ma davanti ad essa. Il soggetto percepirà dunque una immagine sfocata. Vedrà meglio avvicinando l’oggetto all’occhio. in effetti anche l’asmatico e il forte ipermetropia non vedono bene da lontano, ma il miope, a differenza di questi ultimi, vede bene avvicinando gli oggetti.  I fattori predisponenti e preventivi della miopia sono analizzati qui.

ipermetropia

L’ipermetropia è il difetto di vista per cui non si vede bene da vicino, e talvolta, anche da lontano. questa differenza dipende dall’entità del difetto visivo.

In questo difetto i raggi luminosi cadono dietro alla retina. Per piccole ipermetropie, però, l’occhio riesce a compensare il difetto e il soggetto percepirà una immagine nitida, anche se a prezzo di un piccolo sforzo dell’occhio. Purtroppo, generalmente con il passare del tempo l’occhio non riesce più a compensare, per cui inizieranno disturbi nella visione da vicino e, in seguito, da lontano, a seconda dell’entità del difetto e della età del paziente.  Quando poi si associa la presbiopia, cioè il difetto da vicino dei quarantenni, ipermetrope va spesso in crisi…

astigmatismo

L’astigmatismo e un difetto visivo piuttosto complesso per cui si vede male in ogni condizione. Può essere associato a miopia astigmatismo e ipermetropia oppure essere isolato.

Mentre nella miopia non si vede bene da lontano, ma un oggetto circolare, come un punto, lo si vede rotondo (e sfocato), e  nell’ipermetropia succede l’inverso, ma un punto rimane comunque puntiforme e regolare, nell’astigmatismo un punto viene visto stirato e deformato, allungato.
Questo a causa del fatto che i reggi dei vari meridiani provenienti dall’esterno cadono su punti diversi della retina. L’astigmatico vedrà le stelle, pertanto, non come punti ma come delle sorgenti con dei piccoli raggi irregolari intorno.

presbiopia

Il presbite è il soggetto che ha compiuto quarant’anni. Tutti i quarantenni tecnicamente sono presbiti, anche coloro che non se ne accorgono e riescono a compensare bene

Verso i 40 anni, infatti, si perde la capacità di accomodare, ovvero di mettere a fuoco l’immagine degli oggetti posti sotto i 40 centimetri dagli occhi. In sintesi, avvicinando un oggetto il fuoco posteriore si sposta dietro la retina: di conseguenza l’occhio sano non fa altro che accomodare, cioè riportare il fuoco sulla retina, garantendo una immagine nitida. Il presbite, invece, non riesce in questo, quindi vedrà sempre peggio da vicino. Il difetto si assesta intorno ai 55 /60 anni e si perdono circa 2,5 diottrie per lettura. Qualche modo per rallentare questo processo pare che esista, e passa dall’assunzione di antiossidanti come esperidina (ne parliamo qui).

A questo punto viene spontaneo chiedersi come potere correggere i difetti visivi, e se vale la pena mettere gli occhiali o lenti a contatto. Il discorso si usare gli occhiali o no è un tema che viene spesso affrontato nelle visite in ambulatorio. Usare o non usare occhiali è sempre un dilemma: ne parliamo ne parliamo ampiamente  qui.

Cos’è l’occhio secco, perchè viene e come si cura

 Occhio secco cause e cure L'occhio secco è una alterazione cronica della superficie oculare e risulta essere una condizione patologica frequente che colpisce milioni di persone. Si tratta fondamentalmente di una congiuntivite cronica che autoalimenta un deficit lacrimale, per cui la superficie...

come si usano i colliri (anche nei bimbi)

Come si usano i colliri Una colpa che spesso abbiamo noi medici, è quella di non essere sufficientemente chiari con i pazienti riguardo alle terapie da eseguire. No, non parlo della scrittura tipicamente medica, visto che a oggi si usano i computer, bensì di come vanno assunti i farmaci. Cosa sono...

Resveratrolo, vino, cacao, pistacchi e occhi

Resveratrolo, polifenoli, vino e cacao Proseguono i nostri articoli per la sezione botanica, elementi naturali, vitamine e occhi.  Oggi scriveremo del Resveratrolo. Molte sostanze naturali, come detto, hanno potenti azioni antinfiammatorie e antiossidanti, che potrebbero essere utili se assunte e...

Rosacea oculare e blefariti

Blefariti - Eczemi da contatto - Rosacea Ospitiamo volentieri un intervento di dott.ssa Emanuela Fogli, Medico dermatologo a cui spesso ci affidiamo per l'inquadramento di blefariti, congiuntiviti, dermatiti perioculari per le quali abbiamo necessità del consulto dermatologico. Le blefariti sono...

Siero autologo collirio (autosiero): differenza con siero collirio da donatore e siero cordonale

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio   Di  sindrome dell'occhio secco abbiamo ampiamente parlato in numerose altre pagine alle quali rimandiamo (link). Come spiegato già, tra le terapie di secondo livello, che si eseguono quando purtroppo le terapie...

terapie per miopia

Trattamenti e terapie della miopia cosa si può fare per rallentare la miopiafermare la miopia è possibile? Molti pazienti, specialmente i genitori dei bimbi che iniziano a diventare miopi, ci chiedono in visita se ci siano dei modi per rallentare la miopia (qui per leggere sui fattori di rischio...

Asse intestino occhio (prima parte): microbiota e immunità

microbiota intestinaleAsse intestino-occhio  Uno dei motivi di fondo delle pagine di questo sito è l'importanza della alimentazione legata alla salute degli occhi, come trovate spiegato in questa pagina. L'alimentazione del resto influisce profondamente sul microbiota intestinale e recenti...

visita ortottica e traning ortottico

Visita ortottica a cosa serve e come si esegue La valutazione ortottica riveste un ruolo fondamentale nello studio dei muscoli oculari e dell’equilibrio visivo sia nel bambino che nell’adulto. Proprio per questo il si consiglia questo tipo di esame assolutamente non invasivo ogni volta che...
lenti di prova

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista