Cosa può e cosa non può fare
chi si opera di cataratta

FASE POST-OPERATORIA

Dopo l’intervento di cataratta
cosa posso e cosa devo fare?

Dopo l’intervento di cataratta ci sono dei comportamenti da tenere con prescrizioni da conoscere e osservare attentamente per non comprometterne l’esito. Ovviamente tutti i consigli sono consegnati dal personale della struttura in cui si esegue l’intervento e possono differire lievemente da quanto scritto sotto (i consigli del chirurgo hanno la precedenza!). Abbiamo pensato, però, che fosse utile riportare delle indicazioni generiche da consultare sempre, in modo da avere chiari i comportamenti da tenere nei giorni dopo l’intervento di cataratta. In altra pagina abbiamo risposto direttamente alle domande più comuni dei pazienti sull’operazione di cataratta (qui).
Ecco, quindi, sinteticamente, quello che bisogna fare e non fare dopo l’intervento di cataratta sinteticamente

  • IL NEMICO NUMERO UNO SONO LE INFEZIONI; IL NUMERO DUE E’ LO SPOSTAMENTO DEL CRISTALLINO!
  • è necessario evitare gli sforzi;
  • si può leggere e guardare la tv;
  • essenziale proteggere l’occhio da polvere e ambienti sporchi, per protezione infezioni;
  • avere pazienza perché il recupero visivo richiede qualche settimana (l’intervento non è una vacanza!), ci vuole tempo per la stabilizzazione;
  • i colori potranno essere diversi nell’occhio operato rispetto all’altro;
  • un po’ di fastidio e senso di corpo estraneo sono normali e non compromettono il recupero visivo.

quando posso tornare alla mia vita quotidiana dopo intervento di cataratta?

 1) E’ assolutamente vietato strofinare l’occhio per il primo mese.  

 

2) Per la prima settimana dopo intervento di cataratta non compiere sforzi fisici eccessivi. 

3) Fin dal primo giorno dopo l’intervento è permesso leggere, scrivere, guardare la televisione ecc.: anche l’occhio operato può essere usato ma la visione è spesso ancora annebbiata.

doccia bagno e parrucchiere dopo l’intervento di cataratta

4) La doccia o il bagno possono essere fatti fin dal primo giorno dopo l’intervento, proteggendo l’occhio operato.

5) Per andare dal parrucchiere e per lavarsi i capelli attendere che siano trascorsi almeno 2-3 giorni dall’operazione.

6) La barba può essere fatta fin dal primo giorno.

bendaggio conchiglia e occhiali dopo intervento di cataratta

7) Uno o due giorni dopo l’intervento il bendaggio può essere sostituito con un paio di occhiali affumicati che hanno lo scopo di riparare l’occhio dalla luce, dall’aria, dalla polvere e soprattutto da eventuali traumi: gli occhiali da sole vanno tenuti durante tutta la giornata.

8) Durante la notte proteggere l’occhio con la conchiglia che viene consegnata: la conchiglia va tenuta in sede con due cerotti per 2 settimane.

come metter colliri e eseguire terapie dopo intervento di cataratta 

 

9) Se sono state  prescritte compresse o iniezioni si consiglia di cominciare la cura fin dal primo giorno dopo l’intervento: non sospendere mai le medicine, colliri, o pomate, a meno che sia il vostro medico a dirlo.  

10) Il familiare che applica le pomate e i colliri si lavi accuratamente le mani prima della medicazione.

11) I colliri o la pomata vanno applicati nella parte interna della palpebra inferiore; per fare ciò abbassare con delicatezza la palpebra con un dito e applicare dentro 1-2 gocce di collirio ( mezzo centimetro di pomata ); attenzione a non esercitare pressioni sull’occhio appena operato. Quando i colliri o le pomate sono più di uno applicarli uno di seguito all’altro; se sono stati prescritti colliri e pomate insieme, applicare prima i colliri.

12) Le palpebre dell’occhio operato possono essere pulite con una garza sterile senza esercitare pressioni sull’occhio operato; il paziente può lavarsi regolarmente il viso ma senza strofinare l’occhio operato.

cosa vedo dopo l’intervento di cataratta
e quando posso comprare nuovi occhiali

13) I colori nell’occhio operato sono inizialmente percepiti in maniera diversa.

14) Durante i primi giorni successivi l’intervento la visione dell’occhio operato non sarà limpida; occorrerà attendere qualche decina di giorni perché raggiunga livelli migliori; la guarigione completa avviene di norma entro due mesi. 

15) La prescrizione definitiva dell’occhiale per l’occhio operato verrà fatta verso la fine del secondo mese successivo l’intervento (qui specifichiamo il discorso occhiali dopo intervento di cataratta- link)

16) Al mare od in montagna o comunque quando la luce solare è molto intensa usare occhiali protettivi   colorati con filtro per i raggi ultravioletti perché l’occhio operato è sensibile alla luce violenta.

può tornare la cataratta una volta operata?

16bis) Dopo qualche mese od anno dall’intervento talvolta si forma una piccola opacità dove prima c’era la cataratta; non c’è da preoccuparsi, però in tal caso è necessario fare una applicazione laser. E’ uno speciale raggio di luce che rimuove l’opacità in maniera indolore, senza anestesia, senza ricovero, in pochi secondi.

chi devo contattare in caso di dubbi

18) In caso di dubbi sulle modalità di eseguire la terapia o sull’andamento del decorso postoperatorio, contattare l’oculista che ha eseguito l’intervento.

Blefariti, orzaioli e calazi cura e prevenzione

Rimedi per blefariti, orzaiolo, calaziosi Cura e prevenzione In questo articolo parleremo di blefariti, calazi, delle loro cause e del particolare legame che hanno con l'intestino. I calazi e le blefariti, infatti, hanno spesso come causa scatenante problemi intestinali a carico del...

Ciclosporina in Vernal e Occhio Secco (dry eye)

La ciclopsorina collirio come terapia nelle Cheratocongiuntiviti Vernal e NELLA SINDROME DA OCCHIO SECCO Il collirio a base di ciclosporina è una ottima soluzione per alcune malattie oculari, come la sindrome da occhio secco e la vernal cheratocongiuntivite (VKC). Si tratta di un collirio...

Autosiero (collirio con siero autologo)

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio   In questo articolo parleremo dell'autosiero (o siero collirio autologo), un derivato del sangue (emocomponente) molto utile per la terapia di alcune condizioni patologiche della superficie oculare.Il siero autologo,...

Microbiota e malattie degli occhi

 Microbiota intestinale e occhio Come e perchè il microbiota intestinale è correlato alle malattie oculari e allo stato di salute dei nostri occhi Riporto l'articolo pubblicato sul numero 1.2021 di Viscochirurgia (rivista italiana di Oftalmologia a cura di Fabiano Editore, responsabile dott....

Mascherine ffp anticovid e dermatiti, blefariti congiuntiviti

Mascherine ffp pelle e occhi  A seguito di questa situazione emergenziale, molti di noi sono obbligati (o autonomamente indotti) ad usare mascherine protettive per proteggere gli altri e se stessi da eventuali contagi, come prevenzione della Sars Cov 19. Questi dispositivi, benché utili, possono...

Perchè la disbiosi porta a malattie degli occhi

Microbiota intestinale e occhi Come avrete visto uno dei pilastri del nostro vedere la medicina e l'oftalmologia è la visione che pone al centro lo stile di vita e l'alimentazione. Le sezioni infatti importanti di questo sito, che si propone una informazione oftalmologica multidisciplinare e...

6-Allergie a novembre/dicembre: gli acari

Allergie oculari a novembre e dicembre Prima di leggere questo articolo consigliamo la lettura della pagina relativa all'inquadramento generale delle allergie oculari, che trovate in questo link. La stagione classica in cui si pensa che gli allergici soffrano è la primavera. In realtà ci sono...

Intolleranza da lenti a contatto

Intolleranza da lenti a contatto Fastidio e occhio rosso da lenti a contatto Sicuramente uno degli aspetti da considerare nell'uso delle lenti a contatto è la loro tollerabilità a lungo termine. Districarsi tra i vari tipi di LAC è difficile, ed è necessario appoggiarsi a un buon contattologo,...

Dolore e occhio rosso dopo intervento di cataratta: cause e cure

   Occhio secco e occhio rosso dopo intervento di cataratta Dopo l'intervento di cataratta ci possono essere alcuni fastidi e disturbi, derivati dal fatto che l'occhio viene infiammato dal trauma chirurgico. Nonostante quello che si pensi, infatti, la cataratta è intervento raffinato e complicato....

fattori di rischio miopia

Cos'è la MiopiaFattori di rischio della miopia    Molti pazienti, specialmente genitori di bimbi miopi, mi chiedono se esista qualche  terapia per miopia e come sia possibile rallentare la miopia. Riportiamo in questa pagina la sintesi delle conoscenze attuali dei fattori di rischio della...

Probiotici Lactobacillus e Allergie

Probiotici cosa sono In questo articolo parleremo di probiotici e della loro utilità anche per gli occhi, in particolare nelle allergie oculari. Il termine probiotico è stato introdotto da Lilly e Stillwell nel 1965 come agente che conferisce benefici per la salute esistenti nel latte...

Vitamina C e Vitamina E per gli occhi: maculopatie

 Vitamina C - vitamina E per maculopatie Arriviamo oggi a parlare di due Vitamine fondamentali per l'uomo, la vitamina C e la vitamina E, dopo aver accennato alla Vitamina D e alla Vitamina B e dei loro effetti su occhi secchi e dolore oculare. Infatti tutto l'organismo e ovviamente  gli occhi,...

Vernal lettera di una mamma

Testimonianza sulla Vernal curata con ciclosporina Una mamma ci scrive Le cose che rendono felici i medici sono le guarigioni dei pazienti. Ancora più felici siamo quando questi pazienti ci mandano dei ringraziamenti, come quello che pubblichiamo. Il nome del bimbo è di fantasia. Trovate...

Vernal keratocongiuntivite – cause, sintomi, evoluzione e terapie

Congiuntivite che non passa con le curela cherato-congiuntivite Vernal (VKC), quando la congiuntivite persiste    La Vernal keratocongiuntivite è una forma infiammatoria piuttosto antipatica che colpisce bambini, e tende a migliorare dopo l'adolescenza. Tendenzialmente cronica, si esacerba in...

Autosiero collirio con una goccia di sangue?

Sangue come autosiero collirionella malattia  occhio secco (dry eye) Abbiamo già parlato del collirio autosiero, un particolare derivato del sangue che viene utilizzato da anni nelle sindromi dell'occhio secco, nelle erosioni ricorrenti corneali, nelle cheratiti neurotrofiche, e in altre...

fattori di rischio miopia

Cos'è la MiopiaFattori di rischio della miopia    Molti pazienti, specialmente genitori di bimbi miopi, mi chiedono se esista qualche  terapia per miopia e come sia possibile rallentare la miopia. Riportiamo in questa pagina la sintesi delle conoscenze attuali dei fattori di rischio della...

Oculistica multidisciplinare

Oculistica multidisciplinareuna visione sistemica a partenza dagli occhi Con il passare del tempo, nella pratica medica ci si rende sempre più conto che l'interconnesione tra i vari organi  è fondamentale nell'omeostasi e la salute di tutto l'organismo, occhio compreso. Anche l'occhio, quindi, può...

VItamina B e dolore occhio secco

Vitamina B e dolore oculare L'occhio secco  è una malattia multifattoriale della superficie oculare, caratterizzata dalla perdita dell'omeostasi del film lacrimale, con conseguenti sintomi dovuti alla sua instabilità, quali bruciore, senso di corpo estraneo e dolore. Dell'occhio secco e delle sue...

cosa fare prima dell’intervento di cataratta

Cosa può e cosa non può fare chi si opera di cataratta? L'intevento di cataratta è molto frequente per la popolazione anziana e i comportamenti da tenere successivamente ad esso sono molto importanti per il recupero finale della vista. L'occhio del resto è molto delicato, e, peranto, è necessario...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista