Allergie degli occhi associate a rinite

Per allergia si intende una iper-reazione immunitaria dell’organismo verso sostanza normalmente innocue. La congiuntivite allergica (AC) comprende cinque entità cliniche, una congiuntivite allergica stagionale, congiuntivite allergica perenne, cheratocongiuntivite primaverile, cheratocongiuntivite atopica e congiuntivite papillare gigante, tutte aventi un background causale comune, la reazione allergica, ma diversa caratteristiche cliniche. Prima di leggere questo articolo consigliamo la lettura della pagina relativa all’inquadramento generale delle allergie oculari, che trovate in questo link.  L’articolo di questa pagina è tratto da un lavoro di cui si riportano in calce gli estremi, ed è a contenuto divulgativo/scientifico e non ha fini commerciali né di lucro.

Congiuntivite allergica primaria e secondaria

Congiuntivite allergica (AC) può avvenire in due forme, una primaria e una forma secondaria, in termini di frazione della reazione allergica iniziale. Nella forma di allergia primaria, la reazione allergica iniziale dovuta all’esposizione diretta delle congiuntive a un allergene è localizzata nel tessuto congiuntivale. Nella forma AC secondaria, la reazione allergica iniziale che si manifesta nella mucosa nasale, a causa dell’esposizione ad un allergene, induce successivamente congiuntivite secondaria da parte dei fattori rilasciati durante la reazione allergica nella mucosa nasale e che raggiungono il tessuto congiuntivale attraverso vari meccanismi e vie. Le forme primarie di AC possono essere dimostrate mediante test di provocazione congiuntivale con allergeni, mentre le forme secondarie di allergie agli occhi possono essere confermate solo da test di provocazione nasale con allergeni  in combinazione con la registrazione dei segni congiuntivali e dei sintomi soggettivi.

Sintomi allergia: occhi rossi e gonfi, prurito, lacrimazione

I sintomi oculari che lamentano le persone allergiche sono molto vari, e principalmente sono prurito, chemosi (gonfiore della congiuntiva), lacrimazione, rossore oculare, senso di secchezza oculare, muco mattutino, occhi rossi mattutini,orzaioli, calazi ricorrenti, blefariti. Le manifestazioni possono inoltre durare molto tempo, quindi i disturbi perdurano anche dopo l’allontanamento dell’allergene. Infatti una volta che si è liberata l’istamina, la molecola dell’allergia (QUI), ci vuole tempo per eliminarla del tutto.

Congiuntivite e rinite allergica

La Congiuntivite allergica, dunque, si associa anche a rinite allergica e può essere scatenata da allergia della mucosa nasale. La congiuntiva e il naso hanno un rapporto anatomico e funzionale molteplice. La congiuntiva comunica con la cavità nasale attraverso il dotto naso-lacrimale facilitando il drenaggio lacrimale nella cavità nasale e attraverso i vasi sanguigni, le reti linfatiche e neurogeniche. Reazioni allergiche che avvengono principalmente nella mucosa nasale dovuti all’esposizione intranasale ad un allergene inalante possono influenzare la congiuntiva e altri tessuti oculari, come la cornea, in vari modi e su coinvolgimento dei vari meccanismi.

perché la rinite è associata alla congiuntivite allergica

Questi meccanismi sono in sintesi quattro. Innanzi tutto la migrazione di cellule infiammatorie dal naso alle vie lacrimali e la congiuntiva tramite il sangue e i linfatici; oppure sono i fattori mediatori come le interleukine che arrivano agli occhi; in aggiunta ci può essere una attivazione del sistema neurogeno locale del naso con rilascio di neuropeptidi stimolanti i nervi oculari dopo che hanno raggiunto la congiuntiva; in ultimo si può stimolare il NALT (tessuto linfatico nasale), che coinvolge il MALT (sistema linfatico delle mucose). Per questo ultimo aspetto si veda la videorelazione tra occhio e microbiota, che parla anche del MALT e della sua importanza per l’omeostasi infiammatoria dell’organismo.

Nelle lacrima degli allergici aumentano fattori infiammatori  come l’istamina

I risultati di uno studio (1)  che dimostrano un aumento delle concentrazioni di istamina, triptasi, ECP, LTC 4, IL-4 e IL-5 nelle lacrime durante stimolazione congiuntivale secondaria immediata suggerirebbero il coinvolgimento di mastociti, eosinofili e probabilmente di linfociti Th 2 nel meccanismo alla base di questo tipo di risposta. Nelle forme ritardate di risposta invece  l’aumento di LTB4, LTC4, MPO , IL-2 possono essere indicative di coinvolgimento di neutrofilo, monociti e TH1 linfociti. Questo ha anche implicazioni terapeutiche.

Coinvolgimento di occhio e naso nelle allergie

Questi risultati forniscono prove del coinvolgimento causale dell’allergia nasale in alcuni pazienti con congiuntivite allergica, inducendo una risposta congiuntivale secondaria di tipo immediato, tardivo o ritardato, associata a diversi mediatori, citochine e profili cellulari nelle lacrime, suggerendo un coinvolgimento di diversi meccanismi di ipersensibilità. Inoltre danno prova anche del valore diagnostico della stimolazione con allergeni nasali combinato con il monitoraggio della risposta congiuntivale in alcuni pazienti con congiuntivite allergica.

visita oculistica per chi è affetto
da congiuntivite allergiche

Da tutto ciò consegue che il soggetto allergico dovrebbe eseguire sempre anche una valutazione otorinolaringoiatrica, per potere valutare meglio le terapie. La valutazione multidisciplinare permette poi di lavorare, oltre che sul naso, su fattori che non dipendono dagli occhi, come il microbiota intestinale, malattie della pelle, malattie reumatologiche concomitanti, farmaci assunti eccetera.  Sempre più evidente infatti è la correlazione tra i vari sistemi mucosali, il MALT. Questo studio, del resto, va ancora una volta in questa direzione. L’alimentazione inoltre dovrebbe essere a basso contenuto di istamina, come è scritto in questa pagina (link).

La visita oculistica, infine, nel soggetto affetto da allergia agli occhi fornirà indicazioni sull’uso corretto delle terapia e dei colliri (o eventualmente di farmaci per bocca, come la citrizina). Inoltre insegnerà al paziente i modi per ridurre i sintomi, e i fastidi derivati dalle inevitabile ricadute (e possibilmente, a ridurre la frequenza delle stesse). La valutazione e il miglioramento passano però per una valutazione globale, specialmente nei casi resistenti alle terapia locali oculari.

 Ti possono interessare anche in tema di congiuntiviti e riniti allergiche e terapie:

Componente alimentare che influenza le congiuntiviti allergiche 
I cosmetici nei soggetti affetti da congiuntiviti allergiche come prodotti per viso – trucchi, creme, shampoo, tinture capelli
allergie crociate tra alimenti e inalanti, che possono anche portare a congiuntiviti allergiche
blafariti e calazi cura e prevenzione
intolleranza lenti a contatto

A San Pier Damiano Hospital Faenza e a Ospedale San Francesco Ravenna gli autori di questo articolo, dot. Alberto Lanfernini e Dot.sa Annalisa Moscariello, collaborano con specialisti di altre branche per tentare di offrire soluzioni multidisciplinari in caso di allergie oculari.

Riferimenti bibliografici:

(1)https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3712666/

Pelikan Z. Profili mediatori nelle lacrime durante la risposta congiuntivale indotta dalla reazione allergica nella mucosa nasale. Mol Vis . 2013; 19: 1453-1470. Pubblicato il 12 luglio 2013.

Questo è un articolo ad accesso aperto distribuito secondo i termini della licenza di attribuzione Creative Commons, che consente l’uso, la distribuzione e la riproduzione senza restrizioni con qualsiasi mezzo, a condizione che il lavoro originale sia citato correttamente

degenerazione maculare secca e umida: cause e possibilità di cura

degenerazione maculare -  maculopatia Maculopatie legate all'età La degenerazione maculare è una sofferenza della parte centrale della retina, detta appunto macula. Tutti hanno la macula, qualcuno ha la malattia, detta appunto maculopatia degenerazione maculare secca differenza con degenerazione...

Asse intestino occhio (prima parte): microbiota e immunità

microbiota intestinaleAsse intestino-occhio Un nuovo e più esteso articolo per medici e oculisti l'ho scritto per Viscochirurgia (1/2021), ne consiglio la lettura (clicca qui)    Uno dei motivi di fondo delle pagine di questo sito è l'importanza della alimentazione, come trovate spiegato in...

Miodesopsie e corpi mobili. Rimedi e antiossidanti

Miodesopsie e antiossidanti. Perché è difficile guarire dalle miodesopsie. Nutrizione del vitreo. Integratori vitreali.     Questo articolo è tratto da un lavoro citato in calce alla pagina, da cui prendiamo spunto per una rielaborazione divulgativa/scientifica non a scopi commerciale e...

Occhio secco e probiotici

Occhio secco terapie e rimedi Questo articolo fa seguito al precedente di inquadramento delle cause dell'occhio secco che trovate in questa pagina cliccando QUI e all'articolo relativo alle terapia. Consigliamo di leggerli prima di questo. L'occhio secco, una dislacrimia che origina da varie...

Vernal keratocongiuntivite – cause, sintomi, evoluzione e terapie

Congiuntivite che non passa con le curela cherato-congiuntivite Vernal (VKC), quando la congiuntivite persiste    La Vernal keratocongiuntivite è una forma infiammatoria piuttosto antipatica che colpisce bambini, e tende a migliorare dopo l'adolescenza. Tendenzialmente cronica, si esacerba in...

Inquinamento e infiammazioni oculari

  Inquinamento e infiammazioni oculari L'inquinamento atmosferico è un grande problema e costituisce una crescente preoccupazione globale. Sono chiare le correlazioni tra numerose malattie e inquinamento dell'acqua, dell'aria, del suolo, ma anche acustico e luminoso. Tra gli organi bersaglio...

Ginkgo biloba per OCCHI: proprietà benefiche per retina e glaucoma

Ginkgo biloba contro i radicali liberiProtezione retina e nervo ottico (glaucoma)   Alimentazione e salute degli occhi Continuiamo i nostri articoli su prodotti botanici e occhi. Come sapete siamo fermamente convinti dell'efficacie preventiva sulle malattie oculari e generali di una corretta...

Vitamina C: antiossidante per gli occhi

  Vitamina C - potente antiossidanteCataratta, glaucomacornea - trabecolato - cristallino Proseguiamo i nostri articoli sulle vitamine  per gli occhi e, dopo aver accennato alla Vitamina D e alla Vitamina B e dei loro effetti su occhi secchi e dolore oculare, scriviamo oggi della vitamina C, per...

Microbiota e occhi – XII Congresso Aimo Oculisti Roma

 Microbiota intestinale e occhio Congresso AIMO Associazione Italiana Medici OculistiSessione Microbiota umano: la nuova frontiera della medicina Roma 30 settembre - 2 ottobre 2021 Anche quest’anno si è svolto il congresso AIMO (Associazione Italiana Medici Oculisti) a Roma dal 30 settembre,...

Presbiopia, esperidina e antiossidanti

 Curare la presbiopia con l'alimentazione E' possibile rallentare la presbiopia?   La presbiopia è un difetto di vista che impedisce la visione per vicino e colpisce i soggetti dopo i 40 anni. E' piuttosto fastidioso nella vita di questo periodo storico a causa della continua necessità delle...

Microbiota e malattie degli occhi

 Microbiota intestinale e occhio Come e perchè il microbiota intestinale è correlato alle malattie oculari e allo stato di salute dei nostri occhi Riporto l'articolo pubblicato sul numero 1.2021 di Viscochirurgia (rivista italiana di Oftalmologia a cura di Fabiano Editore, responsabile dott....

Microbiota e occhio: articoli giornali e siti

Microbiota e occhi L'idea che i batteri intestinali che vivono in costante simbiosi con noi (microbiota intestinale) possano influenzare lo stato di salute dell'organismo in generale si sta diffondendo anche tra gli oftalmologi. Si affacciano finalmente in alcune riviste specialistiche dedicate a...

Mirtillo e occhi

Mirtillo e occhi Dopo avere parlato di altri numerosi rimedi naturali benefici per gli occhi, scriviamo ora del mirtillo, noto elemento che spesso viene associato agli occhi anche nella cultura popolare da tempo. I composti botanici e gli estratti dalle piante è noto che possano essere utili in...

Vitamina C: antiossidante per gli occhi

  Vitamina C - potente antiossidanteCataratta, glaucomacornea - trabecolato - cristallino Proseguiamo i nostri articoli sulle vitamine  per gli occhi e, dopo aver accennato alla Vitamina D e alla Vitamina B e dei loro effetti su occhi secchi e dolore oculare, scriviamo oggi della vitamina C, per...

Probiotici e occhi: retinopatia diabetica

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici cosa sono I probiotici sono microrganismi viventi non patogeni, che possono portare beneficio all'ospite se somministrati con continuità. Generalmente, le specie probiotiche...

Vitamina D e salute degli occhi

Vitamina D e salute degli occhi Come più volte affermato in questo sito, con articoli tratti da letteratura, l'alimentazione ha un ruolo chiave nella prevenzione anche delle malattie oculari. Le vitamine dunque, insieme ad altri nutrienti, sono efficaci protettori degli occhi.  La base per una...

Luce blu e occhi: display, monitor, PC, telefonini e LED

Luce blu, telefonini, display, PC, led e occhi La luce  blu è una particolare lunghezza d'onda dello spettro luminoso compresa tra 415 nm e 455 nm. L'esposizione a questa radiazione avviene all'aperto ma anche durante l'applicazione ai display nelle attività lavorative e non. Pare che questa...

Probiotici, luce blu, pc, telefonini e occhi

 Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici cosa sono Le specie probiotiche principali appartengono ai generi Lactobacillus e Bifidobacterium ma anche ad altri ceppi di altri batteri lattici,...

Proteoma lacrimale in rinocongiuntivite allergica

Rinocongiuntivite allergica e proteoma Mebabolomica congiuntiviti allergiche La metabolomica  studia le impronte chimiche dei processi dei sistemi biologici. In altri articoli abbiamo affrontato questi temi. Abbiamo infatti parlato di  metabolomica e disfunzione ghiandole Meibomio in occhio secco...

Inquinamento e infiammazioni oculari

  Inquinamento e infiammazioni oculari L'inquinamento atmosferico è un grande problema e costituisce una crescente preoccupazione globale. Sono chiare le correlazioni tra numerose malattie e inquinamento dell'acqua, dell'aria, del suolo, ma anche acustico e luminoso. Tra gli organi bersaglio...

Ambienti domestici, uffici, inquinamento e occhi

Inquinamento e infiammazioni oculari Nell'articolo precedente (link qui) abbiamo visto come l'inquinamento atmosferico sia composto da agenti particolati organici, inorganici  e gas nocivi. Tutti i fattori inoltre ambientali, quali temperatura, esposizione luce UV, umidità e ventilazione hanno la...

Dermatiti intorno agli occhi e alimentazione

Dermatiti occhi e alimenti Visto l'interesse degli utenti del sito in tema di allergie, alimenti e dermatiti, pubblichiamo un altro articolo scritto insieme alla Dottoressa Emanuela Fogli, dopo quello inerente le dermatiti da contatto e aeromediate (link), e le blefariti associate a rosacea...

Nutrizione e salute degli occhi: stress ossidativo

 Dieta e salute degli occhila nutrizione e la sua influenza per le malattie oculari La letteratura medica contiene vari articoli su nutrizione e occhi poiché la dieta può influenzare numerose condizioni lesive della capacità visiva, come la cataratta, la degenerazione maculare, il glaucoma, le...

Chi siamo
Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Chi Siamo
Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista