Allergie degli occhi associate a rinite

Per allergia si intende una iper-reazione immunitaria dell’organismo verso sostanza normalmente innocue. La congiuntivite allergica (AC) comprende cinque entità cliniche, una congiuntivite allergica stagionale, congiuntivite allergica perenne, cheratocongiuntivite primaverile, cheratocongiuntivite atopica e congiuntivite papillare gigante, tutte aventi un background causale comune, la reazione allergica, ma diversa caratteristiche cliniche. Prima di leggere questo articolo consigliamo la lettura della pagina relativa all’inquadramento generale delle allergie oculari, che trovate in questo link.  L’articolo di questa pagina è tratto da un lavoro di cui si riportano in calce gli estremi, ed è a contenuto divulgativo/scientifico e non ha fini commerciali né di lucro.

Congiuntivite allergica primaria e secondaria

Congiuntivite allergica (AC) può avvenire in due forme, una primaria e una forma secondaria, in termini di frazione della reazione allergica iniziale. Nella forma di allergia primaria, la reazione allergica iniziale dovuta all’esposizione diretta delle congiuntive a un allergene è localizzata nel tessuto congiuntivale. Nella forma AC secondaria, la reazione allergica iniziale che si manifesta nella mucosa nasale, a causa dell’esposizione ad un allergene, induce successivamente congiuntivite secondaria da parte dei fattori rilasciati durante la reazione allergica nella mucosa nasale e che raggiungono il tessuto congiuntivale attraverso vari meccanismi e vie. Le forme primarie di AC possono essere dimostrate mediante test di provocazione congiuntivale con allergeni, mentre le forme secondarie di allergie agli occhi possono essere confermate solo da test di provocazione nasale con allergeni  in combinazione con la registrazione dei segni congiuntivali e dei sintomi soggettivi.

Sintomi allergia: occhi rossi e gonfi, prurito, lacrimazione

I sintomi oculari che lamentano le persone allergiche sono molto vari, e principalmente sono prurito, chemosi (gonfiore della congiuntiva), lacrimazione, rossore oculare, senso di secchezza oculare, muco mattutino, occhi rossi mattutini,orzaioli, calazi ricorrenti, blefariti. Le manifestazioni possono inoltre durare molto tempo, quindi i disturbi perdurano anche dopo l’allontanamento dell’allergene. Infatti una volta che si è liberata l’istamina, la molecola dell’allergia (QUI), ci vuole tempo per eliminarla del tutto.

Congiuntivite e rinite allergica

La Congiuntivite allergica, dunque, si associa anche a rinite allergica e può essere scatenata da allergia della mucosa nasale. La congiuntiva e il naso hanno un rapporto anatomico e funzionale molteplice. La congiuntiva comunica con la cavità nasale attraverso il dotto naso-lacrimale facilitando il drenaggio lacrimale nella cavità nasale e attraverso i vasi sanguigni, le reti linfatiche e neurogeniche. Reazioni allergiche che avvengono principalmente nella mucosa nasale dovuti all’esposizione intranasale ad un allergene inalante possono influenzare la congiuntiva e altri tessuti oculari, come la cornea, in vari modi e su coinvolgimento dei vari meccanismi.

perché la rinite è associata alla congiuntivite allergica

Questi meccanismi sono in sintesi quattro. Innanzi tutto la migrazione di cellule infiammatorie dal naso alle vie lacrimali e la congiuntiva tramite il sangue e i linfatici; oppure sono i fattori mediatori come le interleukine che arrivano agli occhi; in aggiunta ci può essere una attivazione del sistema neurogeno locale del naso con rilascio di neuropeptidi stimolanti i nervi oculari dopo che hanno raggiunto la congiuntiva; in ultimo si può stimolare il NALT (tessuto linfatico nasale), che coinvolge il MALT (sistema linfatico delle mucose). Per questo ultimo aspetto si veda la videorelazione tra occhio e microbiota, che parla anche del MALT e della sua importanza per l’omeostasi infiammatoria dell’organismo.

Nelle lacrima degli allergici aumentano fattori infiammatori  come l’istamina

I risultati di uno studio (1)  che dimostrano un aumento delle concentrazioni di istamina, triptasi, ECP, LTC 4, IL-4 e IL-5 nelle lacrime durante stimolazione congiuntivale secondaria immediata suggerirebbero il coinvolgimento di mastociti, eosinofili e probabilmente di linfociti Th 2 nel meccanismo alla base di questo tipo di risposta. Nelle forme ritardate di risposta invece  l’aumento di LTB4, LTC4, MPO , IL-2 possono essere indicative di coinvolgimento di neutrofilo, monociti e TH1 linfociti. Questo ha anche implicazioni terapeutiche.

Coinvolgimento di occhio e naso nelle allergie

Questi risultati forniscono prove del coinvolgimento causale dell’allergia nasale in alcuni pazienti con congiuntivite allergica, inducendo una risposta congiuntivale secondaria di tipo immediato, tardivo o ritardato, associata a diversi mediatori, citochine e profili cellulari nelle lacrime, suggerendo un coinvolgimento di diversi meccanismi di ipersensibilità. Inoltre danno prova anche del valore diagnostico della stimolazione con allergeni nasali combinato con il monitoraggio della risposta congiuntivale in alcuni pazienti con congiuntivite allergica.

visita oculistica per chi è affetto
da congiuntivite allergiche

Da tutto ciò consegue che il soggetto allergico dovrebbe eseguire sempre anche una valutazione otorinolaringoiatrica, per potere valutare meglio le terapie. La valutazione multidisciplinare permette poi di lavorare, oltre che sul naso, su fattori che non dipendono dagli occhi, come il microbiota intestinale, malattie della pelle, malattie reumatologiche concomitanti, farmaci assunti eccetera.  Sempre più evidente infatti è la correlazione tra i vari sistemi mucosali, il MALT. Questo studio, del resto, va ancora una volta in questa direzione. L’alimentazione inoltre dovrebbe essere a basso contenuto di istamina, come è scritto in questa pagina (link).

La visita oculistica, infine, nel soggetto affetto da allergia agli occhi fornirà indicazioni sull’uso corretto delle terapia e dei colliri (o eventualmente di farmaci per bocca, come la citrizina). Inoltre insegnerà al paziente i modi per ridurre i sintomi, e i fastidi derivati dalle inevitabile ricadute (e possibilmente, a ridurre la frequenza delle stesse). La valutazione e il miglioramento passano però per una valutazione globale, specialmente nei casi resistenti alle terapia locali oculari.

 Ti possono interessare anche in tema di congiuntiviti e riniti allergiche e terapie:

Componente alimentare che influenza le congiuntiviti allergiche 
I cosmetici nei soggetti affetti da congiuntiviti allergiche come prodotti per viso – trucchi, creme, shampoo, tinture capelli
allergie crociate tra alimenti e inalanti, che possono anche portare a congiuntiviti allergiche
blafariti e calazi cura e prevenzione
intolleranza lenti a contatto

A San Pier Damiano Hospital Faenza e a Ospedale San Francesco Ravenna gli autori di questo articolo, dot. Alberto Lanfernini e Dot.sa Annalisa Moscariello, collaborano con specialisti di altre branche per tentare di offrire soluzioni multidisciplinari in caso di allergie oculari.

Riferimenti bibliografici:

(1)https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3712666/

Pelikan Z. Profili mediatori nelle lacrime durante la risposta congiuntivale indotta dalla reazione allergica nella mucosa nasale. Mol Vis . 2013; 19: 1453-1470. Pubblicato il 12 luglio 2013.

Questo è un articolo ad accesso aperto distribuito secondo i termini della licenza di attribuzione Creative Commons, che consente l’uso, la distribuzione e la riproduzione senza restrizioni con qualsiasi mezzo, a condizione che il lavoro originale sia citato correttamente

Stenosi e ostruzione vie lacrimali

ostruzione e stenosi vie lacrimali Le vie lacrimali sono dei piccoli canalini deputati al drenaggio delle lacrime. Una volta infatti prodotte dalle ghiandole lacrimali, principale e accessorie, le lacrime, dopo avere eseguito le loro funzioni, vengono allontanate dalla superficie oculare...

occhio secco astenopia e luteina, zeaxantina, ribes nigrum, crisantemo e bacche di goji

Luetina e Zeaxantina Abbiamo più volte scritto in merito all'importanza della alimentazione e di come i composti naturali siano benefici per gli occhi. Presentiamo in questo articolo uno studio che ha migliorato molto l'astenopia, l'affaticamento visivo e i sintomi di occhio secco tramite la...

Visita oculistica pediatrica bambini

 Visita oculistica completa pedaitraica per bambiniAmbulatori oculistici Faenza Ravenna In questa pagina i principali aspetti relativi alle visite oculistiche pediatriche. La visita oculistica pediatrica è la visita dedicata ai bambini e viene eseguita con tutti strumenti adeguati e permette di...

visita ortottica e traning ortottico

Visita ortottica a cosa serve e come si esegue La valutazione ortottica riveste un ruolo fondamentale nello studio dei muscoli oculari e dell’equilibrio visivo sia nel bambino che nell’adulto. Proprio per questo il si consiglia questo tipo di esame assolutamente non invasivo ogni volta che...

OCT il raggio laser per le maculopatie

OCT il raggio laser che in pochi secondi fa diagnosi di maculopatie L'esame OCT è un esame che permette di visualizzarela retina con i suoi strati profondie il nervo ottico   L'oct è una esame la cui sigla significa tomografia a coerenza ottica. Negli ultimi anni si è imposto come pilastro...

Miodesopsie e corpi mobili. Rimedi e antiossidanti

Miodesopsie e antiossidanti. Perché è difficile guarire dalle miodesopsie. Nutrizione del vitreo. Integratori vitreali.  Torniamo a parlare di cause miodesopsie, corpi mobili vitreali, e distacco del vitreo. In particolare accenniamo  un tema piuttosto importante, ovvero se gli antiossidanti e gli...

Pappa reale e Polline: rimedi naturali per l’occhio secco

 Pappa reale cura naturale per occhio secco  Questo articolo è tratto e rielaborato da un lavoro pubblicato (link in fondo a questa pagina), e non ha finalità commerciali nè di lucro, ma solo divulgativo/scientifiche. L'occhio secco, è una malattia multifattoriale che segua la compromissione della...

occhio secco e microbioma oculare

occhio secco e microbioma oculare Vi sono evidenze che il microbiota oculare (la comunità di microbi  che risiedono nella superficie oculare) e intestinale possano influenzare la comparsa dell'occhio secco. E' importante comprendere questi fattori per potere espandere le possibilità terapeutiche....

Microbioma, dieta e alimentazione per occhio secco

Alimentazione e dieta per occhio seccoMicrobioma e occhio secco   Un recentissimo studio fa il punto della situazione su alimentazione, microbioma e occhio secco. Il microbioma intestinale è collegato al sistema immunitario stimolando o attenuando la risposta linfocitaria, coinvolta nelle...

Microbiota oculare sano, un nuovo studio

Microbiota oculare sano Un recente studio ha analizzato il microbiota e il microbioma oculare normale negli occhi sani tramite tecniche di metagenomica.     Il microbiota oculare (eye-microbioma) Da anni è noto che il microbiota, la comunità di batteri che vive in un organismo ospite, ha profonde...

microbioma e occhio – un libro sul futuro

 Microbioma e occhio - Il futuroUn piccolo libro su microbiota e occhio Il Microbioma, unitamente alle sue azioni sull'organismo ospite, è un tema di grande interesse in medicina da qualche anno, perché, come più volte ribadito in questo sito, il Microbiota umano intestinale influenza lo stato di...

Quercetina e occhi

Quercetina e malattie degli occhi L'alimentazione influenza notevolmente lo stato di salute generale e, di conseguenza, anche il benessere degli occhi. Dopo aver parlato di Quercetina e degli effetti sulle maculopatie e sulle cataratte (qui), facciamo un excursus più generale sull'effetto della...

Sale, ipertensione e malattie degli occhi

 ALimentazione, dieta ricca di sale e malattie oculari  La visione dell'oculistica multidisciplinare, che trovate descritta QUI,  cerca di considerare l'organismo come unico e non valuta quindi  l'occhio avulso dal resto del corpo. Questa impostazione, ovviamente, non  può prescindere anche da ciò...

Occhi rossi nei bambini: cure, colliri e terapie naturali

  Occhi rossi nei bambini cause, rimedi e terapie  Rimedi e terapie dell'occhio rosso del bimboprobiotici per occhio rossoprebiotici per bambini I bimbi soffrono spesso di occhi rossi, e questo accade per una molteplicità di condizioni. I motivi e le cause di questi rossori ricorrenti sono già...

Microbiota e occhi – XII Congresso Aimo Oculisti Roma

 Microbiota intestinale e occhio Congresso AIMO Associazione Italiana Medici OculistiSessione Microbiota umano: la nuova frontiera della medicina Roma 30 settembre - 2 ottobre 2021 Anche quest’anno si è svolto il congresso AIMO (Associazione Italiana Medici Oculisti) a Roma dal 30 settembre,...

Presbiopia, esperidina e antiossidanti

 Curare la presbiopia con l'alimentazione E' possibile rallentare la presbiopia?   La presbiopia è un difetto di vista che impedisce la visione per vicino e colpisce i soggetti dopo i 40 anni. E' piuttosto fastidioso nella vita di questo periodo storico a causa della continua necessità delle...

Microbioma oculare e occhio secco

microbiota oculare e occhio secco Il microbiota oculare è la comunità di batteri che vivono sulla superficie oculare. I lettori sanno già che parliamo spesso di microbioma intestinale e suoi rapporti con le malattie oculari. In recenti studi sono stati analizzati i cambiamenti del microbioma nella...

Microbiota e malattie degli occhi

 Microbiota intestinale e occhio: relazione tra occhi e intestino Il microbiota intestinale e i suoi rapporti con l'occhio. Recenti evidenze indicano quanto le alterazioni del microbioma possano influenzare le malattie degli occhi e come il suo ripristino possa aiutare a mantenere lo stato di...

Microbiota e occhio: articoli giornali e siti

Microbiota e occhi Microbiota oculare, microbiota intestinale e occhio.Le malattie oculari possono essere influenzate dal microbiota? L'idea che i batteri che vivono in costante simbiosi con noi (microbiota intestinale, cutaneo, vaginale, oculare, ecc.) possano influenzare lo stato di salute...

Mirtillo e occhi

Mirtillo e occhi Il mirtillo e la sua azione sugli occhi. Da tempo il mirtillo viene considerato a ragione un rimedio che aiuta la vista, grazie alle sue proprietà antiossidanti. Il mirtillo per occhio secco, glaucoma, cataratta e danno da luce blu: cosa c'è di vero? Mirtillo  Dopo avere parlato...

Vitamina C: antiossidante per gli occhi

  Vitamina C - potente antiossidanteCataratta, glaucomacornea - trabecolato - cristallino Proseguiamo i nostri articoli sulle vitamine  per gli occhi e, dopo aver accennato alla Vitamina D e alla Vitamina B e dei loro effetti su occhi secchi e dolore oculare, scriviamo oggi della vitamina C, per...

Probiotici e occhi: retinopatia diabetica

Questo articolo  fa parte di una serie che riguarda prebiotici, probiotici e occhio, che trovate cliccando qui Probiotici cosa sono I probiotici sono microrganismi viventi non patogeni, che possono portare beneficio all'ospite se somministrati con continuità. Generalmente, le specie probiotiche...

Vitamina D e salute degli occhi

Vitamina D e salute degli occhi Come più volte affermato in questo sito, con articoli tratti da letteratura, l'alimentazione ha un ruolo chiave nella prevenzione anche delle malattie oculari. Le vitamine dunque, insieme ad altri nutrienti, sono efficaci protettori degli occhi.  La base per una...

Chi siamo
Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Chi Siamo
Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista