Alimentazione e dieta per occhio secco

Alimentazione e dieta per occhio secco. Vitamine, antiossidanti utili in quadri di occhio secco.
le terapie naturali le trovate in altra pagina (qui)
Le cure ufficiali di sintesi le trovare in altra pagina.

Cure e rimedi dell’occhio secco

L’occhio secco è una frequente condizione che si riscontra in molti pazienti, e ha la  base fisiopatologica in una dislacrimia, cioè in una alterazione della lacrimazione in termini di quantità e qualità, dovuta a varie cause. Dopo aver parlato nei precedenti articolo delle cause e dell’inquadramento generale, della correlazione con osteoporosi (qui), con malattie autoimmuni (qui), e le possibilità di cura e i rimedi naturali che abbiamo a disposizione (qui) vediamo la dieta e la alimentazione utili per occhio secco.

Diciamo subito che non è semplice curare l’occhio secco, perché è necessario inquadrare le cause oltre che intervenire sui sintomi, ma tramite supporto dietetico e naturale si piò ottenere un certo miglioramento.

Alimentazione e dieta per l’occhio secco

La dieta mediterranea per occhio secco è una buona regola da seguire, come indicato qui (dieta mediterranea in occhio secco). E di questo abbiamo già parlato

Ridurre la quantità di istamina introdotta con i cibi è di fondamentale importanza se presente una allergia. Date una occhiata alla dieta a basso contenuto di istamina (qui).

Indicativamente si possono assumere questi alimenti per migliorare la propria dieta in caso di occhio secco.

    • Mandorle – Le mandorle contengono vitamina E,che è un antiossidante che può aiutare a proteggere le cellule degli occhi dallo stress ossidativo.
    • Salmone – Il salmone è ricco di acidi grassi omega-3, che possono aiutare a ridurre l’infiammazione e la secchezza oculare.
    • Noci: le noci contengono acidi grassi omega-3, vitamina E e zinco, che possono aiutare a ridurre l’infiammazione e migliorare la salute degli occhi.
    • Uova: le uova sono una fonte di proteine e contengono anche luteina e zeaxantina, che sono antiossidanti che possono ridurre il rischio di malattie oculari. Di uova e vitamina D parliamo in altre pagine dei sito.
    • Carote – Le carote sono ricche di betacarotene, un precursore della vitamina A, che è importante per la salute degli occhi. La vitamina A aiuta a mantenere la superficie degli occhi idratata.
    • Spinaci – Gli spinaci contengono luteina e zeaxantina, che sono antiossidanti che possono aiutare a proteggere gli occhi dalla degenerazione maculare legata all’età.
    • Kiwi – Il kiwi è ricco di vitamina C, che può aiutare a ridurre l’infiammazione e migliorare la salute degli occhi.
    • Semi di lino – I semi di lino sono una fonte di acidi grassi omega-3 e possono aiutare a ridurre l’infiammazione e la secchezza oculare.
    • Spremute di agrumi – Le arance, i pompelmi e altri agrumi sono ricchi di vitamina C e altri antiossidantiche possono aiutare a prevenire l’infiammazione e la degenerazione maculare.
    • Broccoli – I broccoli contengono vitamina C e luteina, che sono importanti per la salute degli occhi.
    • Tè verde – Il tè verde è ricco di antiossidantiche possono aiutare a proteggere gli occhi dai danni causati dai radicali liberi e ridurre l’infiammazione.
    • Spremuta di limone: il limone è una fonte di vitamina C che può aiutare a ridurre l’infiammazione e proteggere gli occhi. Bere un bicchiere di acqua calda con il succo di limone può aiutare a idratare gli occhi.
    • Salmone affumicato: il salmone affumicato contiene acidi grassi omega-3, vitamina D e selenio che possono migliorare la salute degli occhi.
    • Grano saraceno: il grano saraceno è una fonte di rutina, un flavonoide che può aiutare a ridurre l’infiammazione e migliorare la circolazione sanguigna negli occhi.
    • Soia: la soia contiene isoflavoni che possono ridurre l’infiammazione e migliorare la salute degli occhi.
    • Cavolini di Bruxelles: i cavolini di Bruxelles sono una fonte di vitamina C e vitamina A, che possono ridurre l’infiammazione e proteggere la salute degli occhi.
    • Cetriolo: il cetriolo contiene acqua che può aiutare a idratare gli occhi e ridurre il gonfiore.
    • Patate dolci: le patate dolci contengono beta-carotene, vitamina C e vitamina E che possono proteggere gli occhi dai danni dei radicali liberi.
    • Zucca: la zucca contiene beta-carotene e vitamina C, che possono proteggere gli occhi dai danni dei radicali liberi e ridurre l’infiammazione.

Tutte le malattie oculari richiedono una diagnosi medica e una cura farmacologica. Esistono alcuni rimedi naturali, ma il tutto va sempre valutato dal medico specialista in oculistica. Il rischio è che si abbiano danni irreparabili alla vista se la patologia non è curata a dovere. Evitare l’auto-somministrazione di qualsiasi terapia senza consulto specialistico oculistico.

Vitamine per l’occhio secco

L’alimentazione ovviamente spesso entra in tutte le malattie dell’organismo, comprese quelle oculari e l’occhio secco, ma anche allergie, calazi, blefariti, congiuntiviti ricorrenti.

Sapete bene quanto noi insistiamo su questo punto, tanto che tutto il sito è incentrato sul discorso alimentazione preventiva anche per le malattie oculari (qui). Trovate gli articoli che approfondiscono alimentazione e dieta per gli occhi in questa pagina.

Tra le vitamine e elementi per occhios ecco sono importanti:

    • omega 3 (qui occhio secco e omega 3),  importanti prebiotici. Gli acidi grassi omega-3 sono noti per avere proprietà antinfiammatorie e protettive dell’occhio. Gli integratori di olio di pesce o di semi di lino sono spesso raccomandati per il trattamento dell’occhio secco.
    • vitamina B (qui vitamina B e occhio secco nel dolore neuropatico)
    •  Vitamina D (qui vitamina D per occhio secco) potrebbe aiutare i quadri infiammatori.
    • La vitamina A è importante per la salute degli occhi, in quanto aiuta a mantenere la superficie degli occhi idratata e a prevenire l’infiammazione. Utilissima anche in pomata oftalmica.
    •  La vitamina Cè un antiossidante che può aiutare a proteggere gli occhi dai danni dei radicali liberi e migliorare la salute degli occhi.
    • Luteina e zeaxantina hanno proprietà antiossidanti e protettive dell’occhio. Gli integratori di luteina e zeaxantina possono aiutare a prevenire l’occhio secco e altre malattie oculari.

Date una occhiata alla sezione occhio secco e vitamine per gli approfondimenti (Qui).

Integratori nell’occhio secco
quale integratore migliore per occhio secco

Gli integratori alimentari possono avere una importante efficacia della stabilizzazione dei sintomi dell’occhio secco. Unitamente a una corretta alimentazione, l’integrazione di alcune sostanze è di vitale importanza per tutto all’organismo.

Pensiamo ad esempio agli acidi grassi poli-insaturi, all’assunzione di omega 3e omega 6 in determinati rapporti.

Rimandiamo dunque a quanto abbiamo scritto in questa pagina riferendoci a un lavoro che valuta questi aspetti di alimentazione e alla dieta nell’occhio secco (clicca qui).

Inoltre si è dimostrato che alcune sostanze alterano, positivamente, il profilo metabolomico lacrimale (un nuovissimo campo di ricerca molecolare) nei pazienti con occhio secco e blefariti (link).

Probiotici prebiotici e occhio secco

Anche di questo tema, cioè su probiotici per occhio secco, abbiamo scritto una pagina intera, alla quale rimandiamo (click qui).

Pare infatti che i probiotici e i prebiotici siano aiuto importante nella terapia di sostegno dell’occhio secco. Ovviamente questo è strettamente legato al discorso di quanto il microbiota intestinale possa influenzare il livello generale infiammatorio dell’organismo, come spiegato, ad esempio, in questa pagina che parla di un recente studio e della diversità delle popolazioni del microbiota intestinale nei pazienti con occhio secco.

 

Fitoterapia  rimedio naturale per occhio secco

Numerosi studi dimostrano che le malattie oculari trarrebbero beneficio dall’assunzione anche di fitoterapia con elementi naturali e, ovviamente, le sostanze naturali aiutano anche i quadri di occhio secco.

Tutte le malattie oculari richiedono una diagnosi medica e una cura farmacologica. Esistono alcuni rimedi naturali, ma il tutto va sempre valutato dal medico specialista in oculistica. Il rischio è che si abbiano danni irreparabili alla vista se la patologia non è curata a dovere. Evitare l’auto-somministrazione di qualsiasi terapia senza consulto specialistico oculistico.

L’uso, quando possibile, per i rimedi naturali deriva da alcune considerazioni che riportiamo in questa pagina (medicina naturale VS medicina di sintesi).

Per questo abbiamo deciso di scrivere numerosi articoli in materia che trovate a questo link, nella pagina rimedi naturali per occhi.

Ecco un ‘elenco di alcuni fitoterapici per occhio secco con una breve descrizione e la bibliografia a fondo pagina:

    • Euphrasia (Eyebright) – È una pianta con proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che può aiutare a ridurre l’infiammazione oculare e migliorare la lubrificazione dell’occhio.
    • Ginkgo Biloba – Ha proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie che possono aiutare a migliorare la circolazione sanguigna nell’occhio e ridurre l’infiammazione.
    • Camellia sinensis (Green Tea) – Contiene antiossidanti e composti anti-infiammatori che possono aiutare a proteggere l’occhio dai danni causati dai radicali liberi e dall’infiammazione.
    • Matricaria chamomilla (Chamomile)– La camomilla ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che possono aiutare a ridurre l’infiammazione oculare e migliorare la lubrificazione dell’occhio.
    • Crocus sativus (Saffron) – Contiene sostanze antiossidanti che possono aiutare a proteggere l’occhio dai danni dei radicali liberi e migliorare la qualità delle lacrime.
    • Ribes nigrum (Black Currant) – Contiene antiossidanti che possono aiutare a proteggere l’occhio dai danni dei radicali liberi e migliorare la lubrificazione dell’occhio.
    • Vaccinium myrtillus (Bilberry)– Ha proprietà antiossidanti che possono aiutare a proteggere l’occhio dai danni dei radicali liberi e migliorare la circolazione sanguigna nell’occhio.
    • Salvia officinalis (Sage) – Ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che possono aiutare a ridurre l’infiammazione oculare e migliorare la lubrificazione dell’occhio.
    • Rosa damascena (Damask Rose) – Contiene composti antinfiammatori e antiossidanti che possono aiutare a ridurre l’infiammazione oculare e migliorare la lubrificazione dell’occhio.
    • Aloe vera – Ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che possono aiutare a ridurre l’infiammazione oculare e migliorare la lubrificazione dell’occhio. Adoriamo l’aloe vera anche per gli effetti sulla mucosa gastro intestinale
    • Sechium edule (Chayote) – Contiene sostanze antiossidanti che possono aiutare a proteggere l’occhio dai danni dei radicali liberi e migliorare la lubrificazione dell’occhio.
    • Foeniculum vulgare (Fennel) – Ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che possono aiutare a ridurre l’infiammazione oculare e migliorare la lubrificazione dell’occhio.

La fitoterapia può avere effetto prebioticoe modulare l’infiammazione sistemica di basso grado che alimenta molte patologie, anche oculari come l’occhio secco.

Ne parliamo qui (alimentazione microbiota e occhi).

Oligoelementi  per l’occhio secco

Tutte le malattie oculari richiedono una diagnosi medica e una cura farmacologica. Esistono alcuni rimedi naturali, ma il tutto va sempre valutato dal medico specialista in oculistica. Il rischio è che si abbiano danni irreparabili alla vista se la patologia non è curata a dovere. Evitare l’auto-somministrazione di qualsiasi terapia senza consulto specialistico oculistico.

Gli oligoelementi sono minerali essenziali che il corpo richiede in piccole quantità per svolgere diverse funzioni vitali. Alcuni oligoelementi possono aiutare a prevenire o trattare l’occhio secco. Ecco alcuni degli oligoelementi più importanti per la salute degli occhi e gli alimenti in cui si possono trovare:

    • Zinco: il zinco è un minerale essenziale per la salute degli occhi. Aiuta a proteggere le cellule dagli effetti dannosi dei radicali liberi e può migliorare la secrezione lacrimale. Gli alimenti che contengono zinco includono ostriche, carne di manzo, germogli di grano e noci.
    • Rame: il rame è un oligoelemento che può aiutare a mantenere l’umidità degli occhi. Gli alimenti che contengono rame includono fegato, noci, cereali integrali e uova.
    • Selenio: il selenio è un oligoelemento con proprietà antiossidanti che può aiutare a prevenire l’infiammazione degli occhi. Gli alimenti che contengono selenio includono frutti di mare, noci del Brasile, carne di maiale e fegato.
    • Magnesio: il magnesio è un minerale importante per la salute degli occhi e può aiutare a prevenire l’occhio secco. Gli alimenti che contengono magnesio includono spinaci, noci, fagioli e avocado.
    • Solfato di rame: lo zolfo è un oligoelemento che può aiutare a migliorare la secrezione lacrimale. Lo zolfo si trova naturalmente in molti alimenti, tra cui uova, aglio, cipolle e broccoli.

È importante ricordare che l’assunzione di integratori di oligoelementi deve essere supervisionata dal proprio medico. Una dieta equilibrata che include alimenti ricchi di oligoelementi può aiutare a prevenire la carenza di questi importanti minerali.

Inquinamento ambientale esterno, casalingo e da ambienti di lavoro in occhio secco

Spesso sottovalutato e misconosciuto, l’ambiente può aggravare i quadri di secchezza oculare. Ne consegue che la correzione di temperatura e umidità degli ambienti di lavoro (uffici, cucine, officine…) e di casa possono essere adiuvanti.

La sintomatologia infatti dell’occhio secco è correlata con la qualità dell’aria. Bruciore, occhi rossi, fotofobia, fastidi vari possono rispondere egregiamente a filtri e depuratori.

Di tutte queste cose parliamo in questa pagina (link: correzione ambientale per ridurre inquinanti e migliorare le infiammazioni oculari), dove approfondiamo l’importanza delle umidità, ricambio di aria, illuminazione  e altri aspetti per migliorare la salute degli occhi al lavoro e a casa.

Terapie per occhio secco ufficiali e di sintesi

Le terapie di sintesi e più classiche per occhio secco sono :

Tutte queste terapie ufficiali e di sintesi sono elencate in maniera più dettagliata nella pagina dedicata alle terapie e rimedi dell’occhio secco disponibile cliccando qui.

Dunque, si può guarire dall’occhio secco? Si possono migliorare i sintomi di secchezza oculare? I risultati delle terapie per occhio secco, purtroppo, spesso non sono immediati, ma richiedono tempo. Il più delle volte, però, si arriva a un miglioramento soggettivo-clinico di tutto rispetto, che garantisce al paziente una qualità di vita insperata.

La guarigione è dipendente da molti fattori, quali il tempo di insorgenza e di intervento, la risposta personale alle terapie, lo stile di vita e la presenza di malattie curabili o meno, come le autoimmuni. Non va comunque tralasciato nessun aspetto della vita, dal sonno all’ambiente di lavoro e casalingo, dalle abitudini alimentari alla storia familiare delle patologie, considerando anche gli aspetti psichici.

La medicina naturale per occhio secco si colloca come importante supporto, mentre la medicina di sintesi ha vantaggi nella rapidità di azione e efficacia nel breve molto elevata. L’unione delle due metodologie porta a risultati migliori e più stabili.

Esempio di dieta per occhio secco

Di seguito riportiamo a titolo di esmpio una dieta indicativa per occhio secco. E’ importante, prima di cominciare una dieta, parlare con il proprio medico per una alimentazione sempre personalizzata sul poprio stato di salute.

Giorno 1

Colazione: -1 tazza di cereali integrali con latte di mandorle -1 banana -1 cucchiaino di miele

Pranzo: -Insalata di spinaci con feta, noci e uvetta -1 porzione di petto di pollo alla griglia -1 tazza di succo di frutta

Cena: -Zuppa di verdure -1 porzione di pesce al forno con limone -1 porzione di riso integrale -1 tazza di tisana alla camomilla

Giorno 2

Colazione: -1 tazza di yogurt greco con muesli e frutta fresca -1 fetta di pane integrale con burro di mandorle -1 tazza di tè verde

Pranzo: -Insalata di farro con pomodori, cetrioli e feta -1 porzione di petto di pollo alla griglia -1 tazza di succo di frutta

Cena: -Zuppa di lenticchie -1 porzione di salmone al forno con limone -1 porzione di riso integrale -1 tazza di tisana alla menta

 

Per un quadro più generale vi invitiamo a leggere tutti gli articoli sull’occhio secco, come trovate qui.

Tutte le malattie oculari richiedono una diagnosi medica e una cura farmacologica. Esistono alcuni rimedi naturali, ma il tutto va sempre valutato dal medico specialista in oculistica. Il rischio è che si abbiano danni irreparabili alla vista se la patologia non è curata a dovere. Evitare l’auto-somministrazione di qualsiasi terapia senza consulto specialistico oculistico.

 

 

Bibliografia:

  1. Raju et al., (2018). Evaluation of the role of coconut oil in the treatment of dry eye disease. Indian Journal of Clinical and Experimental Ophthalmology, 4(2), 248-252.
  2. Smith et al., (2017). Effects of hydration on tear film stability and ocular surface. Optometry and Vision Science, 94(4), 466-472.
  1. Lee et al., (2017). Effects of rosehip extract on dry eye symptoms, ocular fatigue and corneal sensitivity in patients with computer vision syndrome. The Korean Journal of Physiology and Pharmacology, 21(6), 611-617.
  2. American Academy of Ophthalmology. (2020). Dry eye syndrome. Retrieved from https://www.aao.org/eye-health/diseases/what-is-dry-eye.
  3. Agarwal et al., (2019). Efficacy of Euphrasia eye drops in conjunctivitis and dry eyes – A clinical study. Journal of Ayurveda and Integrative Medicine, 10(3), 182-186.
  4. American Optometric Association. (2021). Eye exercises. Retrieved from https://www.aoa.org/patients-and-public/caring-for-your-vision/eye-exercises.
  5. Bhargava et al., (2015). Oral omega-3 fatty acid treatment for dry eye in contact lens wearers. Contact Lens and Anterior Eye, 38(3), 206-210.
  6. Asghari et al., (2017). Evaluation of the effects of Matricaria chamomilla (chamomile) extract on dry eye in rats. Journal of Traditional and Complementary Medicine, 7(3), 338-343.
  7. Kawashima et al., (2019). Relationship between caffeine consumption and dry eye disease: The Korea National Health and Nutrition Examination Survey. PLoS One, 14(4), e0214319.
  8. Epitropoulos et al., (2016). Effect of oral re-esterified omega-3 nutritional supplementation on dry eyes. Cornea, 35(9), 1185-1191.
  9. Gupta et al., (2016). Polyphenols in the management of ocular diseases. Journal of Ophthalmology, 2016, 14.
  10. The Vision Council. (2020). Digital eye strain. Retrieved from https://www.thevisioncouncil.org/content/digital-eye-strain.
  11. Woo et al., (2013). Therapeutic effects of topical application of the fresh juice mixture of Sechium edule and Aloe vera in patients with mild to moderate dry eye syndrome: A pilot study. Journal of Traditional Chinese Medicine, 33(6), 736-740.
  12. Lee et al., (2019). Effects of green tea consumption on dry eye syndrome: A randomized controlled trial. Nutrients, 11(6), 1437.
  13. Baudouin et al., (2017). Clinical impact of omega-3 supplementation in dry eye disease: A systematic review and meta-analysis. British Journal of Ophthalmology, 101(6), 668-675.
  14. Lemp et al., (2012). The definition and classification of dry eye disease: Report of the Definition and Classification Subcommittee of the International Dry Eye WorkShop. Ocular Surface, 10(2), 75-92.
  15. Sheppard et al., (2017). Efficacy of topical combination of 0.1% hyaluronic acid and 2% Tamarindus indica extract in the management of mild-to-moderate dry eye disease. Clinical Ophthalmology, 11, 1911-1919.
  16. Garg et al., (2019). Ginkgo biloba extract in dry eye associated with meibomian gland dysfunction. Eye & Contact Lens: Science & Clinical Practice, 45(1), 28-32.
  17. Kaur et al., (2017). Tea constituents and their health-promoting properties. Open Chemistry, 15(1), 339-354.
  18. Srivastava et al., (2010). Chamomile: A herbal medicine of the past with bright future. Molecular Medicine Reports, 3(6), 895-901.
  19. Piccardi et al., (2012). Saffron and retina: Neuroprotection and pharmacokinetics. Visual Neuroscience, 29(5-6), 173-183.
  20. Kim et al., (2014). Black currant anthocyanins alleviate photoageing in ultraviolet‐B‐irradiated human dermal fibroblasts. Experimental Dermatology, 23(1), 26-31.
  21. Matsunaga et al., (2014). Bilberry and its main constituents have neuroprotective effects against retinal neuronal damage in vitro and in vivo. Molecular Nutrition & Food Research, 58(11), 2280-2289.
  22. Tundis et al., (2016). Sage extracts and their bioactive constituents in ophthalmology: A review. Journal of Traditional and Complementary Medicine, 6(1), 1-9.
  23. Ozkan et al., (2017). Rosa damascena oil improved sexual function and testosterone in male patients with opiate addiction under methadone maintenance therapy—results from a double-blind, randomized, placebo-controlled clinical trial. Drug and Alcohol Dependence, 173, 126-133.
  24. Surjushe et al., (2008). Aloe vera: A short review. Indian Journal of Dermatology, 53(4), 163-166.
  25. Lin et al., (2019). Effects of Chayote (Sechium edule) on dry eye disease in a rat model. Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, 2019.
  26. Kooti et al., (2017). Foeniculum vulgare mill: A review of its botany, phytochemistry, pharmacology, contemporary application, and toxicology. BioMed Research International, 2017.
  27. Evans, J. R. (2013). Antioxidant vitamin and mineral supplements for preventing age-related macular degeneration. The Cochrane Database of Systematic Reviews, (4), CD000253. https://doi.org/10.1002/14651858.CD000253.pub3
  28. Riccioni, G., D’Orazio, N., Franceschelli, S., Speranza, L., & Guerriero, E. (2014). Marine carotenoids and cardiovascular risk markers. Marine Drugs, 12(8), 4816–4830. https://doi.org/10.3390/md12084816
  29. Patil, B. S., & Jayaprakasha, G. K. (2009). Bioactive compounds from pomegranate peel, a byproduct from juice processing. Journal of the Science of Food and Agriculture, 89(2), 234–238. https://doi.org/10.1002/jsfa.3410
  30. Gröber, U., Schmidt, J., & Kisters, K. (2015). Magnesium in Prevention and Therapy. Nutrients, 7(9), 8199–8226. https://doi.org/10.3390/nu7095388
  31. Trumbo, P., Yates, A. A., Schlicker, S., & Poos, M. (2001). Dietary reference intakes for energy, carbohydrate, fiber, fat, fatty acids, cholesterol, protein and amino acids. Journal of the American Dietetic Association, 101(3), 294–301. https://doi.org/10.1016/S0002-8223(01)00078-2
  32. Russo A, Bonacci S, Silvestri S, et al. Nutritional Dry Eye Syndrome: a new paradigm. Nutrients. 2021 Feb 3;13(2):526.
  33. Bhargava R, Kumar P, Phogat H, Kaur A, Kumar M. Role of Nutritional Supplements in Age-related Macular Degeneration: A Review. J Clin Diagn Res. 2016 Nov;10(11):ZE01-ZE04.

Intolleranza da lenti a contatto

Intolleranza da lenti a contattoFastidio e occhio rosso da lenti a contatto Le lenti a contatto sono un mezzo correttivo molto gradito dalle persone con difetti visiti, e sono da considerarsi oramai sicure e efficaci nel garantire un buon comfort. Uno degli aspetti da considerare nell'uso delle...

Microbiota oculare come cambia durante le malattie degli occhi

microbiota oculare nelle gravi malattie della superficie oculare Il microbiota oculare, cioè la comunità di batteri presente sulla superficie dell'occhio, pare abbia importanza nella protezione dalle malattie oculari. Sempre maggiore è l'interesse degli oculisti verso questo tema. In un recente...

Occhio secco come si cura

Occhio secco come si curaTerapie naturali e rimedi ufficiali e di sintesi Le cure e le terapie dell'occhio secco possono essere di sintesi o naturali.Le cure di sintesi si usano frequentemente specialmente nelle forme gravi e acute mentre le cure naturali per l'occhio secco si associano per...

propoli e miele, rimedi naturali per la cataratta e gli occhi

Cure naturali per gli occhi: propoli Come rimedio naturale per gli occhi, la propoli ha dimostrato in alcuni esperimenti di rallentare la cataratta nei topi diabetici. Alimentazione e occhi Che l'alimentazione corretta sia essenziale per la salute degli occhi, come dell'organismo in generale, è...

Lente a contatto che si attacca agli occhi: cosa fare

Cosa fare se la lente a contatto si attacca agli occhi A volte capita che le lenti a contatto si attacchino agli occhi e non si riescano a togliere facilmente.Perché le lenti a contatto si attaccano agli occhi e cosa fare per togliere una lente a contatto attaccata all'occhio. Lente a contatto...

Ginseng rimedio naturale per occhi

Proprietà del Ginseng e effetti sulle malattie oculari Continuiamo qui la nostra carrellata su botanica, elementi naturali e occhi. Oggi, dunque, parliamo del Ginseng e delle sue proprietà benefiche per gli occhi. Questo articolo trae spunto da un lavoro  riportato in calce, e non ha fini...

Lenti e occhiali per controllo progressione miopica

  Occhiali e lenti per il controllo progressione miopica Gli occhiali per il controllo della miopia. Lenti per controllo progressione miopica Introduzione. Lenti per controllo progressione miopica La miopia è una condizione oculare sempre più comune, che può portare a gravi problemi di vista...

Dieta e alimenti per gli occhi: stress ossidativo

 Dieta e alimenti per gli occhi: oculistica nutrizionale L'alimentazione, la nutrizione e la dieta aiutano il benessere e la salute dei nostri occhi. Questo grazie alle sostanze antiossidanti presenti nei cibi che rallentano l'invecchiamento degli occhi e migliorano la salute de nostro corpo....

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna 

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza 

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista