Keratocongiuntivite Vernal (VKC).
Terapie, cure e rimedi possibili
La ciclosporina collirio

La Vernal keratocongiuntivite una volta identificata necessita di cure specifiche.
La ciclosporina è un ottimo rimedio, ma non l’unico.

Chi colpisce la vernal keratocongiuntivite?

Abbiamo già parlato della Vernal congiuntivite in questa pagina, a cui rimandiamo (link qui).

La cherato-congiuntivite vernal (VKC) inizia a manifestarsi nei primi 10 anni di vita e si risolve, spesso spontaneamente verso i 18-20 anni e che in alcuni casi, però, può persistere nell’età adulta.

I nord africani sono più colpiti (dieci volte in più degli svedesi): questo avvalora l’ipotesi di una eziologia genetica. Affronteremo qui le terapia e i rimedi possibili per curare la Vernal, dopo avere appunto inquadrato i meccanismi meccanismi che la sostengono e la clinica (QUI).

sintomi della vernal keratocongiuntivite

I soggetti affetti, allergici o non, presentano una ipersensibilità nei confronti di stimoli vari, soprattutto stimoli fisici, in primis i raggi solari. Necessario quindi l’uso di occhiali da sole, a scopi protettivi e sintomatici.

I sintomi si presentano in primavera (febbraio-aprile) e peggiorano progressivamente in estate, per regredire spesso nel periodo autunno-inverno; sono caratterizzati da prurito, fotofobia, lacrimazione, sensazione di corpo estraneo, fastidio oculare ricorrente, occhi rossi, gonfiore della congiuntiva e altri che trovate nella pagina dedicata.

Circa il 10-15% dei soggetti ha invece una forma definita “perenne” di vernal, in cui, nei mesi invernali si ha solo un miglioramento ma non una remissione completa. A differenza di quanto si osserva nelle congiuntiviti allergiche, nella Vernal non c’è risposta adeguata ai farmaci antiallergici locali.

Cure della Vernal keratocongiuntivite: Antistaminici

Cominciamo a parlare degli antistaminici. L’istamina, la molecola della allergia, come spieghiamo in questa pagina (qui, in cui parliamo anche degli alimenti che liberano istamina), è la responsabile della sintomatologia degli allergici. Provoca prurito, rossore, e altri fastidi noti ai soggetti atopici. Gli antistaminici sono molecole che non fanno altro che legarsi ai recettori dell’istamina, facendo in modo che essa non possa esplicare la sua azione.

Nelle forme di Vernal lieve e moderata spesso sono sufficienti i prodotti antistaminici, da usarsi ai primissimi sintomi. Infatti quanto la immunitaria parte in maniera eclatante, l’antistaminico non è più in grado spesso di controllarla adeguatamente.

Tra gli antistaminici ricordiamo

  • il Ketotifene,
  • L’olopatadina e
  • l’Azelastina.

Hanno lo spiacevole difetto della tachifilassi, cioè della perdita di efficacia a causa della down regulation recettoriale dopo qualche settimana, per cui vanno usati a spot.

Inibitori della degranulazione mastocitaria
stabilizzanti di membrana
Antichemiotassici nella vernal keratocongiuntivite

Associati a antistaminici ci sono dei colliri  a base di farmaci che bloccano la degranulazione dei mastociti, cioè delle cellule che liberano istamina. Tra i più noti sicuramente

  • il sodiocromoglicato e
  • il nedocromile.
  • Accanto a questi è acido spaglumico, prodotto che noi usiamo molto anche per la sua attività antichemiotassica, cioè di bloccare il richiamo delle cellule infiammatorie nel sito infiammatorio, riducendo così l’infiltrazione infiammatoria tissutale.

Questi trattamenti son utili nella prevenzione e nelle fasi finali per stabilizzare altre terapie.

Cortisonici per curare la Vernal

Il cortisone è l’anti-infiammatorio per eccellenza. Di efficacia molto evidente, ha effetti collaterali che ne fanno consigliare il limitato uso a alcune fasi. I dosaggi quindi vanno gestiti dall’oculista. Si possono dare terapie ad alti disaggi nell’acuto per poi scalarli, o bassi dosaggi per più tempo, con stretto rapporto medico paziente per osservare le possibili complicanze (ipertono, cataratta).

Tra i principali ricordiamo

  • il Desametasone,
  • il Clobetasone,
  • il Fluorometolone,

ognuno con caratteristiche di efficacia e penetranza nei tessuti differente.

Ciclosporina per la cura della Vernal Keratocongiuntivite

La ciclosporina è una importante molecola che si usa nelle Vernal e nella malattia da occhio secco, più raramente in blefariti e altre condizioni.

E’ un farmaco che in commercio non  c’è in Italia, ma si può fare preparare dalla farmacie (qui l’elenco per le farmacie in Romagna che preparano la Ciclosporina in collirio)  in preparazioni galeniche. Si può usare in varie percentuali.

L’importanza di questo collirio ci ha fatto dedicare altri articoli che ne spiegano gli effetti, che trovate seguendo questo link (qui: tutto su ciclsporina ).

Qualche studio dimostra che alcuni peptidi come albumina, transferrina e emopexina soon aumentati nelle lacrime di soggetti vernal, e diminuiscono dopo somminstazione di ciclosporina. Dove fallisce la ciclosporina si può usare il Tacrolimus.

Approfondimenti:

Dieta e Vernal
alimenti da evietare per chi soffre di Vernal
Vernal e alimentazione

Essendo una condizione che risponde, anche se parzialmente, agli antistaminici, è implicito che una dieta a basso contenuto di istamina favorisce il miglioramento sintomatologico. Abbiamo dedicato molti articoli a questo discorso.

Trovate tutto sulle congiuntiviti da alimenti in questi link. Spesso proponiamo il disaggio della istamina fecale.

Approfondimenti:

Stile di vita per i soggetti affetti da Vernal

La Vernal è fortemente impattante sulla vita quotidiana nelle forme acute. Per prima cose non bisogna arrivare ai quadri iperacuti. Se al primo episodio non si inquadra non è colpa di nessuno, ma al secondo episodio un sospetto deve venire. Necessario quindi consultare lo specialista (nei nostri ambulatori oculistici di Faenza/Ravenna seguiamo molti pazienti con Vernal, ma ogni paziente deve trovarsi il suo oculista di fiducia possibilmente vicino a casa) e iniziare terapie di supporto per evitare le fasi acute.
La riduzione all’esposizione del sole è consigliata, ma ovviamente questo comporterebbe andare poco al mare e in piscina, attività che dispiace dove limitare ai bambini. Per cui ci utilissimi sono gli occhiali da sole.

Un uso di lacrime artificiali e di lavaggi frequenti con soluzione fisiologica è necessario, per dare beneficio e allontanare i mediatori dell’infiammazione che si accumulano nelle lacrima (abbiamo parlato di questo negli articoli inerenti le terapie delle allergie).

 

Vernal e microbiota intestinale: i probiotici

 Il microbiota intestinale è un profondo regolatore dell’immunità. Di conseguenza sarebbe bene prendersene cura. Sono possibili analisi specifiche per valutare la presenza di eventuali disbiosi intestinali, e l’utilità di terapie correttive qualora risultassero squilibri.

Abbiamo scritto tanti articoli in merito, ai quali rimandiamo (qui). 

Approfondimenti:

Vernal e microbiota ouclare

Recentemente si può analizzare il microbiota oculare, e studi in corso ci sono per la valutazione di come si altera in corso di Vernal. E’ un aspetto innovativo che potrebbe aiutare molto nelle terapie. Di disbiosi oculare e di microbiota oculare e dei test per analisi abbiamo dedicato numerose pagine nella sezione microbiota oculare. 

Approfondimenti:

Cure naturali per la Vernal Keratocongiuntivite

Le cure naturali per gli occhi, che noi gradiamo molto, consistono principalmente in alimentazione , probiotici, e fitoterapici. Abbiamo piacere di associrale alle terapie farmacologiche di sintesi per cercare di riequilibrare il terreno immunitario di base.

Di queste cose e della efficacia dei rimedi naturali paragonati a quelli di sintesi parliamo in questa pagina, con ricca bibliografia per coloro che storcono il naso sentendo parlare di medicine derivate dalla natura.

 

Conclusioni sulle terapie della Vernal Keratoconjunctivitis

Nessun trattamento farmacologico ad oggi in commercio è privo di effetti collaterali o è in grado di eliminare i segni e i sintomi completamente. Pertanto è necessario ancora sviluppare nuove strategie terapeutiche per rispondere alla complessa patogenesi delle forme severe della VKC.

Resta comunque una malattia spesso controllabile dalle terapie, che richiede controlli da oculista di fiducia frequenti e contatto stretto per gestire l’andamento clinico sintomatologico variabile tra i vari soggetti.

Diversi studi hanno rivelato che nelle forme lievi o moderate può essere sufficiente il trattamento con colliri antistaminici come ketotifene, olopatadina ed azelastina prima del previsto esordio dei sintomi, associato a brevi cicli di corticosteroidi.

Oltre agli antistaminici, sono stati utilizzati anche inibitori della degranulazione mastocitaria (disodiocromoglicato, nedocromile) e farmaci antinfiammatori non- steroidei come la lodoxamide. Tali farmaci si sono rivelati utili soprattutto nelle fasi iniziali e finali della patologia anche se è opportuno valutarne l’efficacia nei singoli pazienti.

E’ ampiamente descritto in letteratura l’impiego di preparati cortisonici per uso topico (clobetasone, rimexolone, desonide, fluorometolone, loteprednololo, desametasone) per il controllo delle fasi attive della patologia. Tali farmaci sono certamente efficaci, ma per i loro effetti collaterali nell’impiego a lungo termine sono da utilizzare per cicli brevi (tra sette e quindici giorni), ripetibili tre-quattro volte l’anno.

Poiché la fase acuta della Vernal Keratoconjunctivitis si svolge generalmente nell’arco di cinque-sei mesi l’anno, la terapia con soli cortisonici topici è improponibile, se non correndo il rischio di gravi effetti collaterali come la cheratite erpetica sovrapposta, infezioni batteriche, ipertensione oculare, glaucoma, cataratta.

Dunque, la ciclosporina resta una ottima soluzione spesso determinante. Trovate tutte le info qui.

La medicina naturale può essere un complemento per la sua azione antiossidante, così come la correzione dietetica, la valutazione del microbiota intestinale e oculare.

Bibliografia  minima

  1. Bensky, D., & Gamble, A. (2016). Chinese Herbal Medicine: Materia Medica. Eastland Press.
  2. Bone, K. (2003). A Clinical Guide to Blending Liquid Herbs. Churchill Livingstone.
  3. Chevallier, A. (2000). The Encyclopedia of Medicinal Plants. DK Publishing.
  4. Hoffman, D. (2003). Medical Herbalism: The Science and Practice of Herbal Medicine. Healing Arts Press.
  5. Mills, S., & Bone, K. (2005). The Essential Guide to Herbal Safety. Elsevier Health Sciences.
  6. Tierra, M. (1998). The Way of Herbs. Pocket Books.
  7. Winston, D., & Maimes, S. (2007). Adaptogens: Herbs for Strength, Stamina, and Stress Relief. Healing Arts Press.
  8. Wood, M. (2008). The Earthwise Herbal: A Complete Guide to Old World Medicinal Plants. North Atlantic Books.
  9. one, K. (2003). A Clinical Guide to Blending Liquid Herbs. Churchill Livingstone.
  10. Hoffmann, D. (2003). Medical Herbalism: The Science and Practice of Herbal Medicine. Healing Arts Press.
  11. Khosla, P., Gupta, R., & Nagpal, S. (2017). Herbal drugs for the treatment of allergic rhinitis and conjunctivitis: A systematic review. Journal of Ayurveda and Integrative Medicine, 8(3), 173-180.
  12. Park, H. J., Lee, Y. W., & Chae, H. J. (2015). Natural products and allergic rhinitis. Current Opinion in Allergy and Clinical Immunology, 15(2), 49-54.
  13. Singh, A., & Jain, A. (2014). Allergic conjunctivitis: a comprehensive review of the literature. World Journal of Clinical Cases, 2(9), 448-458.
  14. Tierra, M. (1998). The Way of Herbs. Pocket Books.
  15. Tiralongo, E., & Wee, S. S. (2016). Alternative treatments for allergic rhinitis: A systematic review. Alternative Therapies in Health and Medicine, 22(3), 25-40.
  16. Werfel, T., Breuer, K., & Rueff, F. (2015). Praktische Allergologie bei Kindern und Jugendlichen: Ein Leitfaden für Klinik und Praxis. Springer-Verlag.
  17. Bielory, L., & Friedlaender, M. H. (2018). Allergic conjunctivitis. Immunology and Allergy Clinics of North America, 38(1), 43-58.
  18. Bousquet, J., Van Cauwenberge, P., & Khaltaev, N. (2001). Allergic rhinitis and its impact on asthma. Journal of Allergy and Clinical Immunology, 108(5 Suppl), S147-334.
  19. Foster, S. C., & Vitale, S. (2014). Diagnosis and treatment of allergic conjunctivitis. Clinical Ophthalmology, 8, 919-927.
  20. Leonardi, A., Bogacka, E., Fauquert, J. L., Kowalski, M. L., Groblewska, A., Jedrzejczak-Czechowicz, M., … & Fumagalli, F. (2017). Ocular allergy: recognizing and diagnosing hypersensitivity disorders of the ocular surface. Allergy, 72(2), 145-156.
  21. Bonini, S., Coassin, M., Aronni, S., & Lambiase, A. (2010). Vernal keratoconjunctivitis. Eye, 24(2), 177-183.
  22. Bremond-Gignac, D., Donadieu, J., Leonardi, A., Pouliquen, P., & Doan, S. (2012). Vernal keratoconjunctivitis in children: clinical and therapeutic aspects. Ophthalmologica, 228(3), 143-156.
  23. Di Zazzo, A., & Bonini, S. (2019). Vernal keratoconjunctivitis: old and new treatment options. Current Opinion in Allergy and Clinical Immunology, 19(5), 435-442.
  24. Guzman, M., & Romero, P. (2017). Advances in the treatment of vernal keratoconjunctivitis. Current Opinion in Ophthalmology, 28(4), 401-405.
  25. Leonardi, A. (2013). Vernal keratoconjunctivitis: pathogenesis and treatment. Progress in Retinal and Eye Research, 33, 67-80.
  26. Leonardi, A., DeFranchis, G., Zancanaro, F., Rossetti, L., & Fregona, I. (1996). Cyclosporine A in vernal keratoconjunctivitis. Ophthalmology, 103(8), 1439-1445.
  27. Leonardi, A., Mattioli, F., Pavese, I., Motterle, L., & Del Prete, S. (2017). Topical cyclosporine in the treatment of vernal keratoconjunctivitis: a systematic review and meta-analysis. Eye, 31(5), 788-795.
  28. Sangwan, V. S., Jain, R., Gupta, P., & Gupta, A. (2012). Topical cyclosporine A 0.05% for the prevention of vernal keratoconjunctivitis relapse: a randomized controlled trial. Indian Journal of Ophthalmology, 60(2), 87-91.

 

Farmacie per ciclosporina collirio in Emilia Romagna

Non essendo un prodotto disponibile in commercio in Italia, è necessario che qualcuno prepari il collirio. Preparare la ciclosporina è piuttosto complicato, ma alcune farmacie del territorio propongono questo servizio. Abbiamo quindi pensato di contattare l’ordine dei Farmacisti per trovare le farmacie in Emilia Romagna che preparano ciclosporina collirio. Di seguito, pertanto, sono elencate le farmacie in Emilia Romagna che producono Ciclosporina collirio (*). Cliccando sul nome si apre la pagina del sito. Per ordinare il collirio è necessario prendere accordi con la farmacia stessa tramite telefono/email e inviare la richiesta dell’oculista. Dopodichè la farmacia manderà il collirio a casa. Il prezzo è variabile a seconda della concentrazione della ciclosporina del collirio. Il costo, comunque, si aggira su qualche decina di euro, spese di spezione comprese. Tutte le informazione, del resto, vanno chieste al farmacista con cui si prendono accordi.

Farmacia Santini di Cesena

Farmacia San Carlo Ferrara

Farmacia Ternelli Bibbiano Reggio Emilia

Nel caso fosse lista incompleta, chiediamo di contattarci tramite il modulo di questo sito. Inseriremo a servizio del paziente tutti i centri che producono Ciclosporina Collirio che lo desiderino.

(*) Secondo mail mandata dal dot. Lanfernini all’ordine dei Farmacisti di Ravenna 29.10.2020, che si riposta in calce.

Buongiorno. Purtroppo in Regione sono pochissime le farmacie che hanno camera bianca sterile in laboratorio: farmacia Santini di Cesena, farmacia San Carlo Ferrara, farmacia Ternelli Bibbiano Reggio Emilia. In provincia di Ravenna non c’è nessuno. 

Cordiali saluti.

ORDINE DEI FARMACISTI

Provincia di Ravenna Tel. 0544 465580

Mail: [email protected]

Pec: [email protected]

Blefariti, orzaioli e calazi cura e prevenzione

cure di blefariti, orzaioli, calaziosi ricorenti (cosa fare e come curarli) Blefariti e calazi, cura e prevenzione. Alimentazione  e dieta per blefariti.Spesso le blefariti e le blefarocongiuntiviti sono associate a calazi e a malattie della pelle...

Ciclosporina in Vernal e Occhio Secco (dry eye)

La ciclopsorina collirio come terapia nelle Cheratocongiuntiviti Vernal e NELLA SINDROME DA OCCHIO SECCO Il collirio a base di ciclosporina è una ottima soluzione per alcune malattie oculari, come la sindrome da occhio secco, la vernal...

Autosiero (collirio con siero autologo)

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio In questo articolo parleremo dell'autosiero (o siero collirio autologo), un derivato del sangue (emocomponente) molto utile per la terapia di alcune condizioni patologiche...

occhi che bruciano

Occhi che bruciano  Quando gli occhi iniziano a bruciare, può essere un fastidio costante.Il bruciore è un sintomo che può avere varie cause. Anatomia degli occhi Per capire perché gli occhi possono bruciare, è importante conoscere la loro...

Cosa fare dopo aver preso una botta in un occhio (trauma all’occhio)

Cosa fare in caso di botta in un occhio: i traumi oculari Cosa fare in causa di botta in un occhio e dopo traumi oculari: le cause, le cure e le conseguenze dei traumi oculari. Traumi oculari I traumi oculari rappresentano una delle principali...

Zafferano efficace protettore degli occhi

Cure naturali per gli occhi: zafferano Lo zafferano, una spezia usata da secoli, potrebbe proteggere gli occhi dall'invecchiamento ed essere quindi un utile rimedio naturale. Zafferano e malattie oculari Come avrete capito leggendo gli articoli di...

Cure naturali per miopia

Cure naturali per la miopia E' davvero possibile curare la miopia con rimedi naturali e senza occhiali? Rimedi naturali per miopia Molti pazienti, specialmente i genitori dei bimbi che iniziano a diventare miopi, ci chiedono in visita se ci siano...

Cure naturali per gli occhi: indice sostanze naturali

Elementi naturali, erbe, botanica, probiotici e salute degli occhi Ci sono numerose sostanze naturali che possono essere utili per la cura degli occhi per i pazienti che non gradiscono la farmacologia di sistesi. Lo stile di vita e la dieta come...

VItamina B e dolore occhio secco

Vitamina B e dolore oculare L'occhio secco  è una malattia multifattoriale della superficie oculare, caratterizzata dalla perdita dell'omeostasi del film lacrimale, con conseguenti sintomi dovuti alla sua instabilità, quali bruciore, senso di corpo...

Cosa fare se entra una scheggia nell’occhio

Cosa fare se entra una scheggia in un occhio Cosa fare e come rimuovere una scheggia in un occhio. Cosa non fare in caso di corpo estraneo oculare. Tempi di guarigione Scheggia negli occhi In questo articolo ci proponiamo di fornire indicazioni ...

Occhi rossi al risveglio (di mattina)

 occhi rossi, gonfi e appiccicosi la mattina La mattina spesso capita di avere occhi gonfi e rossi, con senso di corpo estraneo e lieve secrezione. Le cause di occhi rossi al risveglio sono molteplici. Occhi rossi e gonfi al risveglio Alcune...

Affaticamento visivo e Computer Vision Syndrome

Affatticamento visivo da pcLa Vision computer syndrome Affaticamento visivo e  Sindrome da Visione al computer, VISION COMPUTER SYNDROMEnota come Digital Eye Strain (DES) o affaticamento visivo digitale.  Introduzione alla sindrome da visione al...

OCT il raggio laser per le maculopatie

 L'esame OCT per la macula e le maculopatia L'oct è una esame la cui sigla significa tomografia a coerenza ottica. Negli ultimi anni si è imposto come pilastro della diagnostica oculistica e viene usato di routine per la diagnosi di  maculopatie, ...

Occhio secco e alfa/beta diversità microbiota intestinale

Occhio secco autoimmune, ambientale e variazioni del microbiota intestinale associate  L'occhio secco è una malattia multifattoriale che porta a una infiammazione della superficie dell'occhio associata a una alterazione della lacrima, dislacrimia,...

Occhi e natura: difendere la vista da inquinamento, disnutrizione, stress

Occhi e natura: difendere la vista da inquinamento, disnutrizione, stress Inquinamento, stress, disnutrizione possono influenzare la salute degli occhi.Nella natura spesso ci sono utili rimedi per la prevenzione e il supporto terapeutico.Incontro a...

I miei occhi sono occhei

GVM4SCHOOL, I MIEI OCCHI SONO OCCHEI Il 19 maggio 2014 è partita la lezione pilota di un progetto più ampio, che ha coinvolto varie scuole di Faenza. I MIEI OCCHI SONO OCCHEI fa parte del progetto GVM 4 School. Una lezione interattiva...

occhio cuore e malattie cardicircolatorie

Occhi, cuore e Malattie Cardiocircolatorie Le malattie cardiocircolatorie sono spesso associate a sintomi oculari che però spesso vengono trascurati. In questo articolo, esploreremo i vari tipi di malattie cardiocircolatorie e i sintomi oculari...

Vernal lettera di una mamma

Testimonianza sulla Vernal curata con ciclosporina Una mamma ci scrive Le cose che rendono felici i medici sono le guarigioni dei pazienti. Ancora più felici siamo quando questi pazienti ci mandano dei ringraziamenti, come quello che pubblichiamo....

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna – Riolo Terme – Pesaro

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza – Pesaro

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista