Telefonini cellulari, pc e impatto sugli occhi e sulla vista

L’uso eccessivo di dispositivi elettronici come computer, smartphone e tablet può avere un impatto negativo sulla salute degli occhi.
Ci sono molte cose che si possono fare per proteggere gli occhi quando si utilizzano questi dispositivi, ad esempio utilizzare filtri per lo schermo e prendere frequenti pause durante l’uso.

Quali sono gli effetti negativi dell’uso eccessivo di dispositivi elettronici sulla salute degli occhi?

L’utilizzo eccessivo di dispositivi elettronici può causare diversi effetti negativi sulla salute degli occhi, tra cui la fatica visiva, la sindrome dell’occhio secco e la miopia. La fatica visiva può causare sensazioni di affaticamento, dolore o mal di testa, mentre la sindrome dell’occhio secco può causare bruciore, prurito e aridità oculare. La miopia, invece, è un difetto visivo che può essere causato dall’utilizzo prolungato di dispositivi elettronici, in particolare se si utilizzano in ambienti scarsamente illuminati.

Come si manifesta la fatica visiva e cosa si può fare per prevenirla?

La fatica visiva si manifesta con una sensazione di affaticamento, dolore o mal di testa dopo aver utilizzato un dispositivo elettronico per un lungo periodo di tempo. Per prevenirla, si possono adottare alcune misure come regolare il contrasto e la luminosità dello schermo, utilizzare filtri per lo schermo, evitare di utilizzare dispositivi elettronici in ambienti poco illuminati e prendere frequenti pause durante l’utilizzo.

L’abuso del cellulare e dei dispositivi mobili può causare una serie di sintomi oculari. Ecco una lista di sintomi comuni:

  1. Affaticamento degli occhi: la sensazione di affaticamento e stanchezza degli occhi è uno dei sintomi più comuni dell’abuso del cellulare.
  2. Occhi secchi: lo schermo del cellulare può causare una diminuzione del blink rate (frequenza di sbattere delle palpebre), che può portare ad una maggiore evaporazione del film lacrimale e causare occhi secchi.
  3. Mal di testa: l’uso prolungato del cellulare può causare mal di testa, in particolare se l’utente guarda il cellulare per lunghi periodi senza interruzioni.
  4. Visione sfocata: la visione sfocata può essere causata dall’affaticamento degli occhi o dall’occhio secco, che può essere aggravato dall’uso eccessivo del cellulare.
  5. Sensibilità alla luce: l’esposizione prolungata alla luce blu emessa dallo schermo del cellulare può causare sensibilità alla luce.
  6. Visione doppia: l’uso prolungato del cellulare può causare visione doppia o visione offuscata, soprattutto se l’utente guarda lo schermo per lungo tempo.
  7. Dolore agli occhi: l’uso prolungato del cellulare può causare dolore agli occhi, specialmente se l’utente è costretto a guardare lo schermo per un periodo prolungato.
  8. Problemi di messa a fuoco: l’uso prolungato del cellulare può causare problemi di messa a fuoco, che possono essere aggravati dall’affaticamento degli occhi o dall’occhio secco.
  9. Problemi di sonno: l’esposizione alla luce blu emessa dallo schermo del cellulare può interferire con il ritmo circadiano e causare disturbi del sonno.
  10. Miopia: l’uso eccessivo del cellulare può aumentare il rischio di sviluppare miopia.

Che cos’è la sindrome dell’occhio secco e come può essere prevenuta?

La sindrome dell’occhio secco è una condizione che si verifica quando gli occhi non producono abbastanza lacrime o quando la qualità delle lacrime è insufficiente. Questo può causare sensazioni di bruciore, prurito e aridità oculare. Per prevenire la sindrome dell’occhio secco, si possono adottare alcune misure come utilizzare filtri per lo schermo, evitare di utilizzare dispositivi elettronici in ambienti poco illuminati, bere molta acqua e seguire una dieta ricca di omega-3.

Quali sono le conseguenze dell’utilizzo eccessivo di dispositivi elettronici sulla miopia?

L’utilizzo eccessivo di dispositivi elettronici può aumentare il rischio di sviluppare la miopia, in particolare se si utilizzano in ambienti scarsamente illuminati. Questo può causare una graduale perdita della capacità di vedere gli oggetti lontani.

Quali sono i consigli per proteggere gli occhi durante l’utilizzo di dispositivi elettronici?

Per proteggere gli occhi durante l’utilizzo di dispositivi elettronici, si possono adottare alcune misure come utilizzare filtri per lo schermo, regolare il contrasto e la luminosità dello schermo, evitare di utilizzare dispositivi elettronici in ambienti poco illuminati, prendere frequenti pause durante l’utilizzo e seguire una dieta ricca di nutrienti che possono proteggere la salute degli occhi.

Quali sono le conseguenze dell’uso eccessivo di dispositivi elettronici sugli occhi?

L’uso eccessivo di dispositivi elettronici come computer, smartphone e tablet può causare diversi problemi agli occhi. In particolare, può causare affaticamento visivo, secchezza oculare, irritazione e arrossamento degli occhi, mal di testa e disturbi del sonno. Inoltre, può aumentare il rischio di miopia e di altre malattie oculari, come la degenerazione maculare legata all’età.

Come posso proteggere i miei occhi quando utilizzo dispositivi elettronici?

Ci sono diverse cose che puoi fare per proteggere i tuoi occhi quando utilizzi dispositivi elettronici. In primo luogo, puoi utilizzare filtri per lo schermo che riducono la quantità di luce blu emessa dal dispositivo. Inoltre, puoi regolare la luminosità dello schermo in base all’illuminazione ambientale. Prendere frequenti pause durante l’uso e fissare l’attenzione su oggetti distanti può anche aiutare a ridurre l’affaticamento visivo.

Quali sono i sintomi di un disturbo legato all’uso di dispositivi elettronici?

I sintomi di un disturbo legato all’uso di dispositivi elettronici possono includere affaticamento visivo, secchezza oculare, irritazione e arrossamento degli occhi, mal di testa e disturbi del sonno. Inoltre, possono comparire problemi di messa a fuoco e visione sfocata, dolore al collo e alle spalle e sensazione di peso o pressione sugli occhi.

 Quali sono le principali raccomandazioni per proteggere la salute degli occhi nell’era digitale?

Per proteggere la salute degli occhi nell’era digitale, è importante seguire alcune raccomandazioni chiave. In primo luogo, limitare il tempo trascorso davanti a schermi digitali, prendere frequenti pause durante l’uso e regolare la luminosità dello schermo in base all’illuminazione ambientale. Inoltre, utilizzare filtri per lo schermo, mantenere una distanza adeguata dallo schermo e fissare l’attenzione su oggetti distanti possono aiutare a ridurre l’affaticamento visivo. Infine, è importante sottoporsi regolarmente a controlli oculari e seguire uno stile di vita sano, che comprenda una dieta equilibrata e l’esercizio fisico.

Come l’uso di dispositivi elettronici può influire sulla qualità del sonno?

Gli occhi e il cervello sono strettamente collegati, e l’eccessivo uso di dispositivi elettronici può influire sulla qualità del sonno. La luce blu emessa da questi dispositivi può disturbare i ritmi circadiani e influire sul sonno, causando difficoltà ad addormentarsi e riduzione della qualità del riposo notturno. L’uso di dispositivi elettronici come computer, smartphone e tablet emette una luce blu che può interferire con il ritmo sonno-veglia naturale del nostro corpo, compromettendo la qualità del sonno. Questa luce blu può influire sulla produzione di melatonina, l’ormone responsabile del sonno, riducendone la produzione e disturbando quindi il nostro sonno. Un sonno insufficiente può portare a occhiaie, occhi gonfi, secchezza oculare e persino affaticamento degli occhi.

Come influisce l’uso di dispositivi elettronici sul lavoro visivo?

L’uso continuativo di dispositivi elettronici può causare una maggiore fatica visiva e ridurre l’efficienza del lavoro visivo. Ciò può influire sulla produttività e sulla qualità del lavoro. Pertanto, è importante prendere frequenti pause e adottare misure per proteggere gli occhi.

Quali sono i sintomi di una possibile affaticamento visivo?

Tra i sintomi dell’affaticamento visivo ci sono: occhi secchi e irritati, mal di testa, visione offuscata, difficoltà a concentrarsi, sensazione di pesantezza degli occhi, eccessivo sfarfallio degli occhi e difficoltà di messa a fuoco.

Leggi anche:

 Come posso migliorare la salute degli occhi in generale?

Alcune misure per migliorare la salute degli occhi includono: avere una dieta equilibrata e ricca di nutrienti come la vitamina A e C, evitare di fumare, indossare occhiali protettivi quando si lavora con sostanze pericolose, mantenere una distanza adeguata dallo schermo e sottoporsi regolarmente a controlli oftalmologici.

Quanto tempo i bambini possono usare il telefonino e il tablet?

Il tempo che i bambini trascorrono al telefono dipende da diversi fattori, come l’età, le attività che svolgono e le regole stabilite dai genitori. Tuttavia, diversi studi suggeriscono che i bambini trascorrono sempre più tempo al telefono rispetto al passato. Secondo uno studio del 2019, i bambini tra i 6 e i 12 anni trascorrono in media circa 5-6 ore al giorno sui dispositivi mobili, inclusi smartphone e tablet. Un altro studio del 2020 ha rilevato che i bambini tra i 2 e i 5 anni passano in media 2,5 ore al giorno sui dispositivi mobili.

È importante notare che l’uso eccessivo del telefono può avere un impatto negativo sulla salute degli occhi, in particolare per i bambini, il cui sistema visivo è ancora in fase di sviluppo. Gli esperti raccomandano quindi di limitare il tempo trascorso al telefono e di incoraggiare i bambini a fare pause frequenti per riposare gli occhi. Inoltre, è importante insegnare loro a utilizzare correttamente i dispositivi mobili, come tenere lo schermo a una distanza adeguata dagli occhi e utilizzare una luce adeguata per ridurre l’affaticamento degli occhi.

Quali vitamine assumere per migliorare la vista durante l’uso di pc e telefonini?

Ci sono alcune vitamine che possono aiutare a proteggere gli occhi durante l’uso del computer, tra cui la vitamina A, la vitamina C, la vitamina E, la zeaxantina e la luteina. Queste vitamine possono essere assunte attraverso l’alimentazione o tramite integratori.

In che modo la vitamina A può aiutare la salute degli occhi durante l’uso del computer? La vitamina A è importante per la salute degli occhi perché aiuta a produrre pigmenti visivi e protegge la cornea. È particolarmente importante per le persone che trascorrono molto tempo davanti al computer perché l’uso prolungato del computer può causare secchezza oculare, che la vitamina A può aiutare a prevenire.

La luteina e la zeaxantina sono antiossidanti che possono aiutare a prevenire i danni causati dai radicali liberi nell’occhio. Gli alimenti che contengono queste sostanze includono spinaci, cavolo riccio, broccolo, uova, mais e carote.

 

Come influisce la tecnologia sulla visione notturna?

Studi hanno dimostrato che l’esposizione prolungata alla luce blu dei dispositivi elettronici può danneggiare la capacità dei nostri occhi di adattarsi alla luce bassa, compromettendo la visione notturna.

Quali sono i rischi dell’uso di lenti a contatto durante l’utilizzo dei dispositivi elettronici?

L’uso di lenti a contatto può causare secchezza oculare e aumentare la fatica oculare durante l’utilizzo di dispositivi elettronici.

Quali sono gli effetti dell’uso di dispositivi elettronici sulle lacrime?

L’utilizzo costante di dispositivi elettronici può causare la riduzione della produzione di lacrime, causando secchezza oculare e irritazione.

Come influisce la postura del corpo sul benessere degli occhi durante l’uso del computer?

La postura del corpo può influire notevolmente sulla salute degli occhi durante l’uso del computer. Una postura scorretta può causare tensione nei muscoli del collo e della spalla, che a sua volta può influire sulla capacità degli occhi di focalizzare correttamente sullo schermo. Una postura corretta richiede una seduta con la schiena dritta e i piedi appoggiati saldamente a terra, con il monitor del computer alla giusta altezza e a una distanza adeguata dagli occhi.

Quali sono le tecniche di rilassamento degli occhi che possono aiutare a prevenire l’affaticamento degli occhi durante l’uso del computer?

: Ci sono molte tecniche di rilassamento degli occhi che possono aiutare a prevenire l’affaticamento degli occhi durante l’uso del computer. Ad esempio, il palming è una tecnica in cui si coprono gli occhi con le mani, creando una scurezza totale e consentendo agli occhi di rilassarsi. La tecnica 20-20-20 prevede di prendere una pausa ogni 20 minuti, guardando qualcosa a 20 piedi di distanza per 20 secondi. Inoltre, l‘esercizio degli occhi può aiutare a migliorare la circolazione e a prevenire l’affaticamento degli occhi.

Quali sono i rischi per la salute degli occhi associati all’uso di tecnologie emergenti, come la realtà virtuale e la realtà aumentata?

L’uso prolungato di dispositivi di realtà virtuale e aumentata può causare affaticamento degli occhi, nausea, mal di testa e altri disturbi visivi. Inoltre, poiché questi dispositivi sono tenuti molto vicino agli occhi, possono aumentare il rischio di miopia.

Come l’uso della tecnologia può influire sulla salute degli occhi nei diversi gruppi di età, come i bambini, gli adolescenti e gli anziani?

I bambini e gli adolescenti hanno una maggiore vulnerabilità agli effetti nocivi della luce blu, che può interferire con la crescita e lo sviluppo degli occhi. Gli anziani possono invece avere una maggiore difficoltà nell’adattarsi alle diverse distanze di visione richieste dai dispositivi elettronici. In entrambi i casi, è importante limitare l’uso di dispositivi elettronici e adottare misure preventive per proteggere la salute degli occhi.

Esiste una correlazione tra l’uso di tecnologie di illuminazione a LED e l’aumento della fototossicità nell’occhio umano?

La fototossicità si riferisce alla capacità della luce di danneggiare i tessuti oculari, causando effetti come l’infiammazione e la morte cellulare. Alcuni studi hanno suggerito che l’uso prolungato di tecnologie di illuminazione a LED, come ad esempio la luce blu emessa dai dispositivi elettronici, potrebbe aumentare il rischio di fototossicità nell’occhio umano. Tuttavia, finora non ci sono prove definitive che dimostrino una correlazione diretta tra l’uso di tecnologie di illuminazione a LED e la fototossicità nell’occhio umano.

Le tecnologie di realtà virtuale possono essere utilizzate per aiutare le persone affette da disturbi visivi come la diplopia?

La diplopia è una condizione in cui una persona vede un oggetto doppio, a causa di una disfunzione del sistema visivo. Alcune tecnologie di realtà virtuale sono state sviluppate per aiutare le persone affette da diplopia, fornendo loro un’immagine virtuale di un oggetto singolo e migliorando la coordinazione degli occhi. Tuttavia, l’efficacia di queste tecnologie dipende dalla gravità della condizione individuale e dalla capacità di adattamento del sistema visivo.

Quali sono gli effetti dell’uso di dispositivi di illuminazione a infrarossi sulla vista umana?

I dispositivi di illuminazione a infrarossi emettono una luce invisibile all’occhio umano, ma rilevabile da dispositivi elettronici specializzati. Sebbene gli infrarossi non siano noti per causare danni diretti all’occhio umano, l’uso prolungato di tali dispositivi potrebbe avere effetti indiretti sulla vista, come ad esempio la fatica oculare. Inoltre, l’uso di dispositivi di illuminazione a infrarossi in ambienti con scarsa illuminazione potrebbe causare un’attenuazione dell’adattamento visivo, rendendo difficile la visione in condizioni di luce normale.

 

Esiste una relazione tra l’uso di tecnologie di illuminazione a fluorescenza e il rischio di sviluppare la cataratta?

La cataratta è una condizione in cui la lente dell’occhio diventa opaca, causando una perdita graduale della vista. Alcuni studi hanno suggerito che l’esposizione prolungata a tecnologie di illuminazione a fluorescenza, come quelle utilizzate in uffici e ambienti industriali, potrebbe aumentare il rischio di sviluppare la cataratta. Tuttavia, altri fattori come l’età, la genetica e lo stile di vita giocano un ruolo importante nello sviluppo della cataratta, quindi non è possibile attribuire la causa della cataratta solo all’uso di tecnologie di illuminazione a fluorescenza.

La lettura su schermo può essere difficile per gli occhi, soprattutto se il testo è troppo piccolo o poco chiaro. Utilizzare font di grandi dimensioni può aiutare a ridurre la tensione degli occhi e la fatica durante la lettura su schermo. Inoltre, regolare il contrasto e la luminosità dello schermo può migliorare la leggibilità e ridurre l’affaticamento degli occhi.

L’uso di schermi con risoluzioni più elevate può causare un aumento del rischio di miopia?

La miopia è una condizione in cui gli oggetti distanti appaiono sfocati, causata da un’allungamento anormale dell’occhio. Alcuni studi hanno suggerito che l’uso prolungato di schermi con risoluzioni elevate, come i monitor 4K, potrebbe aumentare il rischio di miopia, soprattutto nei bambini e negli adolescenti. Tuttavia, è importante notare che ci sono molti altri fattori che influenzano lo sviluppo della miopia, tra cui la genetica, lo stile di vita e l’ambiente.

Quali rimedi naturali ci sono per gli effetti dei telefonini e pc sulla vista?

Ci sono alcune soluzioni naturali che possono aiutare a ridurre gli effetti dei telefonini sulla vista. Ecco alcuni esempi:

  1. Esercizi per gli occhi: gli esercizi per gli occhi possono aiutare a migliorare la circolazione sanguigna e a ridurre la tensione oculare. Ad esempio, un esercizio semplice consiste nel guardare lontano dall’oggetto che si sta osservando ogni 20 minuti per 20 secondi.
  2. Alimentazione sana: una dieta equilibrata e ricca di nutrienti come vitamine e antiossidanti può aiutare a proteggere la salute degli occhi. Ad esempio, alimenti ricchi di vitamina A come le carote, le verdure a foglia verde e la frutta secca possono aiutare a mantenere la salute degli occhi.
  3. Utilizzo di erbe e integratori: alcune erbe e integratori possono aiutare a ridurre l’affaticamento degli occhi e migliorare la salute degli occhi. Ad esempio, il ginkgo biloba può aiutare a migliorare la circolazione sanguigna degli occhi, mentre il mirtillo può aiutare a migliorare la visione notturna.
  4. Utilizzo di lampade a luce naturale: l’illuminazione artificiale può causare affaticamento degli occhi e altri disturbi visivi. L’utilizzo di lampade a luce naturale può aiutare a ridurre gli effetti negativi dell’illuminazione artificiale sui nostri occhi.
  5. Ridurre l’uso dei dispositivi elettronici: la miglior soluzione per prevenire gli effetti negativi dei telefonini sulla vista è ridurre il tempo trascorso sui dispositivi elettronici. Se non è possibile ridurre l’uso dei dispositivi elettronici, è possibile utilizzare soluzioni tecnologiche come i filtri anti-luce blu per ridurre gli effetti negativi.

 

  •  

Blefariti, orzaioli e calazi cura e prevenzione

cure di blefariti, orzaioli, calaziosi ricorenti (cosa fare e come curarli) Blefariti e calazi, cura e prevenzione. Alimentazione  e dieta per blefariti.Spesso le blefariti e le blefarocongiuntiviti sono associate a calazi e a malattie della pelle come la rosacea o dermatiti. Inoltre l'intestino e la disbiosi intestinale sono un fattore che entra nella patogenesi delle blefariti.La cura delle blefariti dunque è complessa. Cura e prevenzione delle blefariti e dei calazi Blefariti e calazi, processi infiammatori delle ghiandole lacrimali palpebrali, affliggono molte persone. In questo articolo...

Ciclosporina in Vernal e Occhio Secco (dry eye)

La ciclopsorina collirio come terapia nelle Cheratocongiuntiviti Vernal e NELLA SINDROME DA OCCHIO SECCO Il collirio a base di ciclosporina è una ottima soluzione per alcune malattie oculari, come la sindrome da occhio secco, la vernal cheratocongiuntivite (VKC) la rosacea oculare. Si tratta di un collirio galenico, cioè preparato da alcune farmacie direttamente, anche se ora è presente un costosissimo (per l'ssn) preparato commerciale la cui prescrizione è possibile solo in reparti ospedalieri. Di seguito andiamo a capire di cosa parliamo analizzando la ciclosporina collirio più da vicino....

Autosiero (collirio con siero autologo)

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio In questo articolo parleremo dell'autosiero (o siero collirio autologo), un derivato del sangue (emocomponente) molto utile per la terapia di alcune condizioni patologiche della superficie oculare. Siero collirio Il siero autologo, chiamato anche autosiero, è uno speciale collirio ottenuto tramite la centrifugazione del proprio sangue (che viene normalmente prelevato come per gli esami di laboratorio ematici), e contiene diversi fattori di crescita, tra cui fibronectina e vitamine che contribuiscono all’integrità...

Congiuntivite allergica e rinite

Allergie degli occhi associate a rinite Per allergia si intende una iper-reazione immunitaria dell'organismo verso sostanza normalmente innocue. La congiuntivite allergica (AC) comprende cinque entità cliniche, una congiuntivite allergica stagionale, congiuntivite allergica perenne, cheratocongiuntivite primaverile, cheratocongiuntivite atopica e congiuntivite papillare gigante, tutte aventi un background causale comune, la reazione allergica, ma diversa caratteristiche cliniche. Prima di leggere questo articolo consigliamo la lettura della pagina relativa all'inquadramento generale delle...

Blefarite

Blefarite e calazi associati a blefariti La blefarite è una infiammazione delle palpebre.Cause di blefariti, perché vengono, che sintomi danno e il loro legame con stress, alimentazione e microbiota. Introduzione: blefariti La blefarite è una condizione comune caratterizzata dall'infiammazione delle palpebre. Può essere causata da una serie di fattori, tra cui problemi dermatologici, allergie, batteri e infiammazione sistemica. In questo articolo esploreremo le possibili cause della blefarite e le terapie disponibili per il trattamento. Di blefarite e calazi abbiamo già parlato ampiamente...

prevenzione glaucoma – familiarità

Prevenzione in familarità per glaucoma La prevenzione del glaucoma seguendo alcune semplici regole e con moderni esami. Come prevenire il glaucoma Il glaucoma, è noto, è una malattia silenziosa e spesso asintomatica. Il soggetto che si ammala non ha sintomi all'inizio e, quando si accorge di un calo visivo, il danno oramai è ampiamente irrimediabile.  Questo avviene perché il danno del glaucoma compromette il campo visivo periferico, mentre la parte centrale della vista è conservata. Per cui, il "novello ammalato" pensa di essere perfettamente sano, non pensando invece che un tarlo infido...

Pressione oculare e glaucoma

Pressione oculare e glaucoma La pressione oculare è l'indice più importante predittivo per glaucoma, mac'è differenza tra pressione oculare e glaucoma.Pressione oculare alta e stress, mal di testa, glaucoma.Sintomi e cure della pressione oculare alta. Il glaucoma Il glaucoma è una malattia oculare che può portare alla perdita irreversibile della vista. In molti casi, non ci sono sintomi  premonitori evidenti nella fase iniziale, il che rende importante l'identificazione precoce. Ci sono però alcuni segnali premonitori che possono indicare la presenza di glaucoma. Leggi anche: Glaucoma cos'è...

Occhi rossi da polvere e inquinamento

Occhi rossi da polvere e inquinamento La polvere da inquinamento dell'aria è causa di infiammazione agli occhi con conseguenti occhi rossi, occhi gonfi, prurito, bruciore a altri sintomi oculari Occhi rossi e gonfi: l'inquinamento L'inquinamento atmosferico è un grande problema e costituisce una crescente preoccupazione globale. Sono chiare le correlazioni tra numerose malattie e inquinamento dell'acqua, dell'aria, del suolo, ma anche acustico e luminoso. Tra gli organi bersaglio dell'inquinamento ci sono polmoni, sistema nervoso, bronchi, cuore e vasi, sistema riproduttivo.  Anche l'occhio...

Nutrizione, diete e occhi

Nutrizione, diete e occhi Le varie diete e i loro effetti sugli occhi.FODMAP, Chetogenica, Low-carb, vegana, mediterranea, digiuno intermittente e altre. La nutrizione per gli occhi. Introduzione L'importanza della nutrizione per gli occhi, la vista e in generale per la salute umana è ormai ampiamente riconosciuta, ma spesso si tende a sottovalutare il ruolo cruciale che una dieta equilibrata può svolgere anche nella protezione e nel mantenimento della salute degli occhi. L'oculistica nutrizionale si concentra su come determinati nutrienti e antiossidanti possono svolgere un ruolo...

Cure naturali occhi rossi

Occhi rossi Cure naturali per gli occhi rossi.E' necessario sempre consultare lo specialista prima di assumere qualsiasi rimedio naturale. Cure naturali occhi rossi Gli occhi rossi sono un problema comune che può essere causato da molte ragioni, come l'affaticamento degli occhi, l'allergia, l'uso di lenti a contatto o l'esposizione a sostanze irritanti (ne parliamo qui inquinamento da ufficio e polveri). Delle altre cause trovate tutto scritto nel paragrafo infiammazioni (qui). Cure naturali o di sintesi per gli occhi? Ci sono molte opzioni per il trattamento degli occhi rossi, tra cui cure...

occhi e malattie sistemiche di altri organi

Occhi e malattie generali di altri organi Gli occhi parte del tutto possono essere interessati da malattie di altri organi, dette sistemiche o malattie generali.Vediamo in questo articolo i principali collegamenti occhi-organi. Cliccando sulle voci evidenziate si aprirà la pagina di approfondimento. Gli occhi bersagli di malattie di altri organi Gli occhi sono organi importanti e delicati che possono essere influenzati da diverse malattie generali (sistemiche), alcune delle quali possono anche essere sintomi di problemi di salute in altri organi del corpo. Inoltre alcuni sintomi oculari...

Riferimenti bibliografici:

  1. “Computer Vision Syndrome and Associated Factors among Computer Users in the United Arab Emirates” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29042767/
  2. “Visual discomfort and its relationship with refractive error and accommodative problems in young adults” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29627100/
  3. “Effects of computer use on near-work and distance vision in children and adolescents: A systematic review” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29490843/
  4. “Prevalence and risk factors of computer vision syndrome among computer users in Northern Ethiopia” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29599955/
  5. “Blue light effects on the retina and eye physiology” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27553793/
  6. “Effect of blue light filtering on computer vision syndrome” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31145708/
  7. “Use of digital screens and its association with dry eye disease among Saudi Arabian adults” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31530113/
  8. “A review of the impact of computer displays on eye and vision parameters” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30180451/
  9. “Effects of long-term computer use on eye lens and retina” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29905972/
  10. “Effect of smartphone use on blink rate and tear film stability” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31497659/
  11. “The impact of computer use on myopia development” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32050967/
  12. “The effect of blue-blocking lenses on circadian rhythm and melatonin secretion: A systematic review and meta-analysis” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29384792/
  13. “The prevalence of asthenopia and its related factors among Chinese college students” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29458744/
  14. “Digital device use: An emerging cause of dry eye disease in children?” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30531363/
  15. “Association between digital screen time and development of dry eye disease in school children” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30554235/
  16. “Optometry and Vision Science” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31977748/
  17. “Near work and myopia in young children” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29240077/
  18. “Blue light filtering spectacle lenses: Optical and clinical performances” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29478643/
  19. “Screen time and myopia: A systematic review and meta-analysis” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30770037/
  20. “Is video display terminal use a risk factor for myopia? A systematic review and meta-analysis” – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30571598/

Blefariti, orzaioli e calazi cura e prevenzione

cure di blefariti, orzaioli, calaziosi ricorenti (cosa fare e come curarli) Blefariti e calazi, cura e prevenzione. Alimentazione  e dieta per blefariti.Spesso le blefariti e le blefarocongiuntiviti sono associate a calazi e a malattie della pelle come la rosacea o dermatiti. Inoltre l'intestino e...

Ciclosporina in Vernal e Occhio Secco (dry eye)

La ciclopsorina collirio come terapia nelle Cheratocongiuntiviti Vernal e NELLA SINDROME DA OCCHIO SECCO Il collirio a base di ciclosporina è una ottima soluzione per alcune malattie oculari, come la sindrome da occhio secco, la vernal cheratocongiuntivite (VKC) la rosacea oculare. Si tratta di un...

Autosiero (collirio con siero autologo)

L'autosiero contro l'occhio seccosiero autologo e siero eterologo collirio In questo articolo parleremo dell'autosiero (o siero collirio autologo), un derivato del sangue (emocomponente) molto utile per la terapia di alcune condizioni patologiche della superficie oculare. Siero collirio Il siero...

3-congiuntiviti alimentari

Congiuntiviti alimentariCongiuntivite da sostanze contenute negli alimenti Le congiuntiviti possono essere scatenate da sostanze presenti negli alimenti (congiuntiviti alimentari), non solo per le persone allergiche ma anche a soggetti non allergici. La dieta a basso contenuto e priva di istamina...

Alimentazione e dieta per glaucoma

Alimentazione e dieta  per glaucoma Una corretta alimentazione unita a dieta sana può aiutare a controllare la pressione intraoculare e a prevenire lo sviluppo o la progressione del glaucoma. Glaucoma Il glaucoma (qui) è una patologia oftalmica che colpisce il nervo ottico e può causare danni...

Microbiota oculare sano, un nuovo studio

Microbiota oculare sano Un recente studio ha analizzato il microbiota e il microbioma oculare normale negli occhi sani tramite tecniche di metagenomica che possono evidenziare la disbiosi oculare.    Il microbiota oculare (eye-microbioma) Da anni è noto che il microbiota, la comunità di batteri...

Blefarite cronica e calaziosi ricorrente

Blefariti cronica e calaziosi ricorrente Blefarite e calazi sono spesso associate.Blefarite cronica è una blefarite che non passa  e tende e persistere e riacutizzarsi periodicamente, producendo spesso anche calazi. Blefariti e calazi La blefarite cronica e il calazio sono due patologie oculari...

Come curare gli occhi stanchi

Come curare gli occhi stanchi Come si possono curare gli occhi stanchi? Gli occhi stanchi sono un problema comune che può essere causato da una varietà di fattori, tra cui la mancanza di sonno, l'esposizione a luci intense, la visione prolungata di uno schermo o l'esposizione a sostanze irritanti....

Calendario allergie occhi

REAZIONI ALLERGICHE OCCHI CROCIATE TRA ALIMENTI E INALANTI MESE PER MESE Prima di leggere questo articolo consigliamo la lettura della pagina relativa all'inquadramento generale delle allergie oculari, che trovate in questo link.Chi è allergico a polveri, pollini, animali e altri fattori può...

Allergie occhi e pollini

Allergie agli occhiCause, sintomi e cure Le allergie degli occhi causate dai pollini sono una delle allergie più comuni, soprattutto in primavera e in estate, quando i livelli di polline sono più elevati.Esistono tuttavia allergie oculari invernali e autunnali.Queste allergie possono causare...

Microbioma, dieta e alimentazione per occhio secco

Alimentazione e dieta per occhio seccoMicrobioma e occhio secco  Un recentissimo studio analizza alimentazione, microbioma e occhio secco. Il microbioma intestinale è collegato al sistema immunitario stimolando o attenuando la risposta linfocitaria, coinvolta nelle malattie autoimmuni.  Microbioma...

Dott. Alberto Lanfernini – Oculista
Faenza – Ravenna 

Dot. Lanfernini Alberto

Dott.ssa Annalisa Moscariello – Oculista
Ravenna – Faenza 

Dott.ssa Annalisa Moscariello Oculista